MEDICINA INTERNA

MEDICINA INTERNA

_
iten
Codice
67582
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
5 cfu al 6° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/09
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Deve essere in grado di:

Trattare la diagnostica differenziale delle principali manifestazioni di patologie internistiche, quali il dolore, la febbre, alterazioni del sistema nervoso  alterazioni delle funzioni circolatoria e respiratoria , alterazioni della funzione gastrointestinale  alterazioni ematologiche Discutere in modo interattivo la diagnostica differenziale di casi clinici reali o simulati basandosi sul “problem solving” Interpretare i risultati di esami ematochimici, sierologici, immunopatologici, microbiologici, endocrinologici, citologici, istologici e di esami laboratoristici su liquidi biologici Interpretare i referti di indagini radiologiche, scintigrafiche ed ecografiche ; endoscopiche nei diversi distretti cardiologiche e vascolari respiratorie funzionali

Individuare e trattare dal punto di vista diagnostico e terapeutico le principali patologie e sindromi internistiche

Definire una strategia di trattamento a breve e a lungo termine nelle principali patologie e sindromi internistiche e nelle patologie multiorgano

Discutere in modo interattivo le possibili decisioni diagnostiche e terapeutiche (“decision making”) in casi clinici reali o simulati, comprese le condizioni con patologie multiorgano

Compilare richieste motivate di indagini

diagnostiche laboratoristiche e strumentali, di consulenza specialistica, di ricovero ospedaliero.

Redigere una relazione clinica e una lettera di dimissione

Discutere con un paziente i benefici e rischi di un trattamento Informare il paziente

e i congiunti su diagnosi di patologie gravi,

invalidanti o con esito infausto e sui relativi

trattamenti

Modalità didattiche

Lezioni plenarie in aula

Tirocinio professionalizzante in corsia

Include la frequenza presso il medico di Medicina Generale sul territorio

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

AA.VV. -Goldman’s Cecil Medicine. Saunders (24th Edition, 2012)

AA.VV.-Harrison’s Principles of Internal Medicine.

McGraw Hill (19 th ed., 2015)

Rugarli C.-Medicina Interna Sistematica. Ed. Masson (6 a Edizione, 2010)

Bartoli E.-Medicina Interna: Metodologia, Semeiotica, Fisiopatologia,

Clinica, Terapia medica.

RAHP (1a Edizione, 2010)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: contatto via email

Ricevimento: Tramite email: fabrizio.montecucco@unige.it

Ricevimento: Ricevimento degli studenti e attività tutoriale previo contatto mail (negrini@unige.it).

Commissione d'esame

ALBERTO BALLESTRERO (Presidente)

FRANCO DALLEGRI (Presidente)

GIUSEPPE NOBERASCO

ANDREA STIMAMIGLIO

PATRIZIO ODETTI

FRANCO PATRONE

LIVIA PISCIOTTA

GIOVANNI MURIALDO

MARIO SESSAREGO

FIAMMETTA MONACELLI

STEFANO BERTOLINI

EMILIA BELLONE

ANGELO GIULIANO CATALDI

FABIO FERRANDO

RICCARDO GHIO

FABRIZIO MONTECUCCO

PAOLA MANDICH

FRANCESCO PUPPO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni plenarie in aula

Tirocinio professionalizzante in corsia

Include la frequenza presso il medico di Medicina Generale sul territorio

 

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto, Orale

La prova scritta preliminare verterà su n. 30 quesiti a risposta multipla su argomenti di Medicina e n. 30 quesiti a risposta multipla su argomenti di Geriatria ( probabilmente on line).

La prova scritta di Genetica Medica consisterà in due casi di consulenza, diversi per ciascuno studente e una risposta breve su un argomento svolto a lezione.

Ad ogni risposta esatta verrà attribuito un punto, zero punti per ogni risposta non data o errata.

Per il superamento di ciascuna prova occorre aver ottenuto almeno un punteggio di 18/30.

La prova scritta superata è valida per sostenere l’esame orale solo per la sessione nella quale è stata sostenuta.

Prova d’esame orale conclusivo: compilazione di una cartella clinica relativa ad un caso clinico al letto del paziente con successiva discussione. 

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’  effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studente per superare l’esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30 dovrà dimostrare di:

  • Conoscere …….
  • Essere in grado ……..