MALATTIE INFETTIVE

MALATTIE INFETTIVE

_
iten
Codice
67403
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
3 cfu al 4° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/17
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Conoscenza sistematica delle più importanti Malattie Infettive e Tropicali batteriche, virali, parassitarie e fungine.

Capacità di integrare dati anamnestici, sintomi, segni obiettivi ed alterazioni funzionali di ciascuna Malattia Infettiva con il percorso diagnostico clinico, strumentale e di laboratorio.

Conoscere i fondamenti inerenti la chemioprofilassi e la terapia delle più importanti Patologie Infettive e Tropicali

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Apprendimento conoscitivo delle principali malattie infettive. Lo studente dovrà essere in grado di conoscere le basi fisiopatologiche e le manifestazioni cliniche delle principali malattie e delle loro complicanze. Inoltre, dovrà essere in grado di stabilire un iter diagnostico e la prognosi.Sulla base delle conoscenze sulla eziologia e patogenesi delle infezioni precedentemente acquisite, lo studente deve acquisire le competenze per richiedere una diagnostica microbiologica appropriata. L’interpretazione del referto microbiologico consentirà un’ottimale gestione preventiva e terapeutica del paziente.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’obiettivo principale è di fare apprendere agli studenti la diagnosi, la presentazione clinica e la profilassi, nonché le principali nozioni di terapia delle maggiori patologie di origine infettiva.

Gli studenti dovranno apprendere una metodologia con la quale attuare un percorso diagnostico ragionato e quindi sapersi orientare nella diagnosi differenziale con le patologie non infettive, anche con il razionale utilizzo della diagnostica per immagini e di laboratorio.

L’insegnamento prevede anche la conoscenza dei principi essenziali della terapia antinfettiva con particolare riferimento all’uso appropriato degli antibiotici ed al loro impatto sullo sviluppo delle resistenze.

Saranno forniti gli strumenti per permettere il riconoscimento dei segni e sintomi delle principali malattie infettive, delinearne l’iter diagnostico con particolare riferimento alla diagnosi differenziale. Particolare attenzione sarà posta sul ragionamento clinico basato sull’anamnesi, sull’esame obiettivo e sulla corretta interpretazione dei risultati degli esami di laboratorio e strumentali

Modalità didattiche

Lezioni teoriche frontali

Seminari con partecipazione attiva degli studenti

Didattica a piccoli gruppi

 

L’ insegnamento si articola in 60 ore di lezioni in aula (30 di malattie infettive e 30 di microbiologia) su tutti gli argomenti del programma e 2 CFU pari a   50  ore di esercitazioni (didattica professionalizzante) di malattie infettive, svolte nel reparto di malattie infettive della Clinica, in cui lo studente  esamina e discute di casi clinici con i medici strutturati del reparto

 

 

 

Risultati d'apprendimento previsti:

Conoscenza dei vari approcci metodologici utilizzabili per la diagnosi microbiologica diretta e indiretta delle malattie infettive.

Conoscenza delle corrette procedure diagnostiche microbiologiche per la diagnosi eziologica delle infezioni, con particolare riferimento alla appropriatezza dei test richiesti e alla interpretazione dei risultati delle indagini microbiologiche.

 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programa di insegnamento per le malattie infettive comprende:

Anamnesi e diagnostica clinica, misure di

contenimento e protezione, modalità di

trasmissione delle malattie infettive

Immunoprofilassi attiva e immunoprofilassi

passiva delle infezioni.

Uso degli antibiotici, patogeni problematici:

Antibiotico-resistenza: clinica e interpretazione

dell'antibiogramma. Antibiotic Stewardship

Antibiotico resistenze e microrganismi MDR

Malattie esantematiche

Le infezioni a trasmissione sessuale

Infezioni genito urinarie, pielonefriti

Infezioni del SNC: meningiti, encefaliti, tetano, botulismo

Infezione da HIV

AIDS e infezioni opportunistiche

Diagnosi HIV

Infezioni sistemiche

Patologie infettive dell’apparato respiratorio

Sepsi, shock settico, endocarditi infettive

Infezioni correlate all’assistenza: infezioni fungine, MDR, infezioni di protesi, infezioni ematologiche, infezioni nel trapiantato, da farmaci biologici

Infezioni da importazione

Le gastroenteriti infettive

Le epatiti virali

Infezioni in gravidanza

Patologie emergenti

 

Il programa di insegnamento per la microbiologia  comprende:

 

Diagnosi diretta e indiretta delle malattie infettive batteriche, virali, fungine, protozoarie:

Esami microscopici e colturali, test molecolari, test sierologici, immunodiagnosi.

Antibiogramma e rilevazione dei meccanismi di resistenza agli antibiotici di batteri Gram positivi e Gram negativi

Diagnosi microbiologica delle infezioni batteriche, virali, fungine e protozoarie dei seguenti sistemi e apparati:

  • apparato cardio-circolatorio,
  • sistema nervoso centrale,
  • apparato respiratorio
  • apparato genito-urinario,
  • sistema gastrointestinale,               

Infezioni nosocomiali e MDR.

Infezioni sistemiche

 

 

 

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Lazzarin A., Androni M., Angarano G.- Malattie infettive. Casa Editrice

Ambrosiana (2008) • M. Moroni, R. Esposito, S Antinori: Malattie Infettive, ottava edizione. Elsevier Masson, 2014

M. Moroni, R. Esposito, S Antinori: Malattie Infettive, ottava edizione. Elsevier Masson, 2014

Carosi G., Pauluzzi S.- Malattie Infettive. Piccin Editore (2007)

Text Book di approfondimento:

Mandell, Douglas & Bennet- Principles and Practice of Infectious Diseases.

Churchill Livingstone Ed. (2015)

Microbiologia Jawetz, Melnick, Adelberg's Microbiologia Medica. Piccin Editore

La Placa Principi di Microbiologia Medica. Società editrice Esculapio

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento. Mail: de-maria@unige.it     

Commissione d'esame

CLAUDIO VISCOLI (Presidente)

BARBARA WENDA

LAURA AMBRA NICOLINI

MALGORZATA KAROLINA MIKULSKA

ANNA MARCHESE

ANDREA DE MARIA

EUGENIO DEBBIA

SANDRA RATTO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni teoriche frontali

Seminari con partecipazione attiva degli studenti

Didattica a piccoli gruppi

 

L’ insegnamento si articola in 60 ore di lezioni in aula (30 di malattie infettive e 30 di microbiologia) su tutti gli argomenti del programma e 2 CFU pari a   50  ore di esercitazioni (didattica professionalizzante) di malattie infettive, svolte nel reparto di malattie infettive della Clinica, in cui lo studente  esamina e discute di casi clinici con i medici strutturati del reparto

 

 

 

Risultati d'apprendimento previsti:

Conoscenza dei vari approcci metodologici utilizzabili per la diagnosi microbiologica diretta e indiretta delle malattie infettive.

Conoscenza delle corrette procedure diagnostiche microbiologiche per la diagnosi eziologica delle infezioni, con particolare riferimento alla appropriatezza dei test richiesti e alla interpretazione dei risultati delle indagini microbiologiche.

 

 

ESAMI

Modalità d'esame

 

Prova orale come da calendario degli esami Pubblicato nel Sito del Corso di Laurea

Modalità di accertamento

 

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’ effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studente per superare l’esame, deve riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, dovrà dimostrare di:

Conoscere la diagnosi, la presentazione clinica e la profilassi, nonché le principali nozioni di terapia delle maggiori patologie di origine infettiva.

Essere in grado di aver appreso una metodologia con la quale attuare un percorso diagnostico ragionato e quindi sapersi orientare nella diagnosi differenziale con le patologie non infettive, anche con il razionale utilizzo della diagnostica per immagini e di laboratorio.

Conoscere i principi essenziali della terapia antinfettiva con particolare riferimento all’uso appropriato degli antibiotici ed al loro impatto sullo sviluppo delle resistenze.

Concorrono al voto finale espresso in trentesimi:

  • Capacità di trattare in maniera trasversale e critica gli argomenti richiesti;

-Correttezza, chiarezza, sintesi e fluidità espositiva;

-Padronanza della materia;

- Adozione di  una terminologia  appropriata

Il voto di 30/30 con eventuale lode sarà conferito quando le conoscenze/competenze della materia sono eccellenti.

 

 

ALTRE INFORMAZIONI

Modalità di ricevimento degli studenti previo appuntamento via e-mail