CHIMICA E PROPEDEUTICA BIOCHIMICA

CHIMICA E PROPEDEUTICA BIOCHIMICA

_
iten
Codice
58012
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 1° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/10
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Questo modulo di Biochimica ha lo scopo di fornire concetti di base circa le strutture molecolari e le proprietà chimiche di ioni e molecole di interesse per un medico. Iniziando dalle proprietà dei gas e delle soluzioni acquose, il corso analizza le caratteristiche degli acidi, delle base e dei tamponi, le cinetiche e gli equilibri di diversiprocessi chimichi, i principali parametri termodinamici, la struttura e la reattività chimica di molecole organiche appartenenti a diverse classi.  

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire le conoscenze fondamentali per comprendere i rapporti tra le strutture delle molecole e le loro funzioni nell’organismo umano. Acquisire le conoscenze di base sulle macromolecole organiche, le trasformazioni chimiche e le interazioni molecolari che hanno luogo nei viventi con particolare enfasi sulla biochimica umana e sulle applicazioni della biochimica alla medicina e alle discipline correlate alla salute. Contribuire alla formazione di professionisti che abbiano conoscenze non superficiali delle basi molecolari dei processi biologici e fisiologici dell’organismo umano e delle alterazioni di tali processi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo studente dovrebbe acquisire familiarità con la rappresentazione e le possibili reattività chimiche di composti inorganici ed organici di interesse medico. Iniziando dalle interazioni forti e deboli che possono aver luogo tra ioni o tra diversi tipi di molecole, il corso prosegue considerando le proprietà delle soluzioni acquose di tali composti, il calcolo del pH di specifiche soluzioni contenenti acidi, basi, sali o tamponi, le basi delle reazioni redox, la reattività di diversi gruppi chimici funzionali, la nomenclatura tradizionale e scientifica di molecole organiche, la stereochimica di molecole asimmetriche, le particolari proprieta dei composti aromatici e l'organizzazione tri-dimensionale di strutture monomeriche e polimeriche appartenenti alle classi dei carboidrati, dei lipidi, delle proteine e dei nucleotidi. Ciascun argomento è impostato per soddisfare le specifiche necessità di conoscenza richieste per comprendere come un'alterazione nella composizione di una soluzione acquosa o modificazione di una struttura organica coinvolta in processi cellulari possa interferire con meccanismi biochimici di tipo fisiologico. In definitiva questo modulo di corso integrato è propedeutico per facilitare la successiva comprensione di varie successive branche di argomenti caratterizzanti per la adeguata  preparazione di laureati in medicina. 

Modalità didattiche

L'insegnamento è tenuto mediante lezioni svolte in aula con il supporto di immagini proiettate e rese disponibili agli studenti in Aulaweb. Dopo le lezioni del mattino, settimanalmente gli studenti divisi a gruppi svolgono esercizi numerici insieme ai docenti per autovalutare il proprio grado di conoscenza di base e di soluzione pratica dei problemi posti. Questi esercizi mettono in grado lo studente di risolvere i problemi che troveranno nella prova scritta dell'esame finale con una migliore probabilità di superarla.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Soluzioni e gas. Misura della concentrazione delle soluzioni, loro proprietà colligative. Cinetica, termodinamica, equilibri, Kc, Q, Kps,Kw, pH. Acidi e basi forti e deboli, tamponi. Ibridazione dell'atomo di carbonio nei diversi composti organici. Idrocarburi (alcani e alcheni), chiralità, risonanza, combustione, potenziali redox, reazioni di ossidoriduzione. Alcoli, tioli, proprietà del gruppo carbonilico, tautomeria. Acidi carbossilici, esteri, anidridi, ammine, ammidi. Composti polifunzionali, idrossi e chetoacidi, amminoacidi e peptidi, modificazioni post-traduzionali di amminoacidi nelle proteine. Monosaccaridi, disaccaridi e polisaccaridi. Lipidi: acidi grassi, triacilgliceroli, glicero e sfingolipidi, colesterolo. Composti aromatici omo ed eterociclici. Basi azotate, nucleosidi, nucleotidi, polinucleotidi. Coenzimi di ossidoreduttasi (NAD, NADP, FAD).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Brady, Holum-Fondamenti di Chimica-Ed. Zanichelli

Brown, Poon-Introduzione alla Chimica Organica con modelli molecolari-EDISES

Bettelheim, Brown, Campbell, Farrel-Chimica e Propedeutica Biochimica-EDISES

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento Prof. Umberto Benatti, Dimes Viale Benedetto XV, 1 - 16132 Genova Tel: 010-3538151  e-mail: benatti@unige.it

Ricevimento: Il mercoledì dalle ore 10 alle 12 presso il II piano della Sezione di Biochimica Viale Benedetto XV,1-16132 Genova

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: gianluca.damonte@unige.it

Commissione d'esame

SANTINA BRUZZONE (Presidente)

GIANLUCA DAMONTE (Presidente)

MICHELA TONETTI

ELENA ZOCCHI (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

Modalità didattiche

L'insegnamento è tenuto mediante lezioni svolte in aula con il supporto di immagini proiettate e rese disponibili agli studenti in Aulaweb. Dopo le lezioni del mattino, settimanalmente gli studenti divisi a gruppi svolgono esercizi numerici insieme ai docenti per autovalutare il proprio grado di conoscenza di base e di soluzione pratica dei problemi posti. Questi esercizi mettono in grado lo studente di risolvere i problemi che troveranno nella prova scritta dell'esame finale con una migliore probabilità di superarla.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

In ciascun anno accademico gli studenti hanno la possibilità di sostenere sette sessioni d'esame finale scritto della durata di 1 ora e 45 minuti. L'esame è strutturato in modo da considerare separatamente le competenze acquisite per la parte di chimica generale e pwer la parte di chimica organica/biomolecole. Specificamente, gli studenti devono risolvere alcuni problemi di chimica generale come il calcolo del pH, della Kps o del prodotto di solubilità di una data soluzione acquosa o della la costante di equilibrio di una reazione chimica reversibile, rappresentare  la struttura dei possibili prodotti organici derivati dalla trasformazione di reagenti caratterizzati da diversi tipi di gruppi funzionali e le possibili strutture molecolari corrispondenti a specifici nomi tradizionali o scientifici attribuiti a molecole organiche.Il valore massimo attribuito a ciascuno degli esercizi proposti viene dichiarato per permettere agli studenti di sapere se  i problemi che hanno già svolto sono sufficienti per superare la prova d'esame in entrambe le parti in cui è diviso (chimica generale e chimica organica/biomolecole). Inoltre, gli studenti che non hanno raggiunto il punteggio minimo di chimica nel test di ammissione al corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, devono superare un test preliminare basato su quiz a risposta multipla prima di essere ammessi all'esame finale.

Modalità di accertamento

Per evitare che gli studenti copino le risposte dei problemi proposti all'esame da altri studenti, i docenti preparano diverse versioni della prova. Dopo la correzione degli esercizi, gli studenti possono discutere con i docenti i loro errori e valutare la correttezza del giudizio conseguito. Questo metodo da un lato limita la possibilità che uno studente superi l'esame con una frode e dall'altro lato lo aiuta a chiarire i propri errori dandogli una migliore opportunità di arrivare preparato ad una sessione successiva della prova. Inoltre i docenti sono disponibili a seguire singolarmente gli studenti che incontrassero maggiori difficoltà nello studio di specifici argomenti trattati in questo corso.