SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE

SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE

_
iten
Codice
67988
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
3 cfu al 2° anno di 9277 INFERMIERISTICA PEDIATRICA (L/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/45
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INFERMIERISTICA PEDIATRICA)
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso presenta l’assistenza infermieristica nell’età evolutiva in ambito chirurgico, con  riferimento alla valutazione, pianificazione ed erogazione dell’assistenza infermieristica del bambino ed alla sua famiglia.

Viene identificata e trattata un’analisi completa ed olistica dei bisogni e dei problemi di salute del bambino Viene approfondita la valutazione infermieristica come elemento essenziale del ragionamento clinico e dell’assistenza.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Identificare gli interventi assistenziali riferiti alle fasi pre – intra e post operatorie dei principali interventi di chirurgia addominale e pelvica. Identificare le relazioni intra e interprofessionali nella gestione della pratica clinica. Conoscere i principi metodologici e la progettazione dell’intervento educativo rivolto al paziente e al caregiver.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscere e saper applicare i principi fondamentali contenuti nel corso.

Conoscere ed applicare i fondamenti all’assistenza chirurgica pediatrica nelle diverse fasi, con il riconoscimento dei bisogni specifici e la gestione dell’ansia e del dolore.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, lavori a piccoli gruppi, esercitazioni e discussioni guidate

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Il cateterismo vescicale

 

  • Procedure, protocolli, linee guida

 

  • Valutazione e gestione dell’ansia e dolore

           

  • Il bisogno di eliminazione urinaria e intestinale nel paziente chirurgico

Assistenza infermieristica in Chirurgia Pediatrica:

pre-operatorio(tecniche esecuzione esami diagnostico- culturali)

 

-intra-operatori: cenni

-post-operatorio

Assistenza infermieristica al paziente sottoposto a

          - rachicentesi

           - paracentesi

          - puntato midollare

          - toracentesi

 

          Gestione dei drenaggi e delle medicazioni


          Assistenza infermieristica al paziente affetto da patologie

- cardiochirurgiche
- chirurgiche complesse                    

-  neurochirurgiche                          

 

            -Il bisogno di eliminazione urinaria e intestinale    

                                 

  • Il ciclo della sterilizzazione

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

BIBLIOGRAFIA PER GLI ESAMI

-  Badon P.L., Cesaro S., Assistenza Infermieristica in Pediatria. Casa Editrice Ambrosiana (seconda edizione: marzo 2015) da utilizzare nel triennio

-Badon P., ZampieronA.,:”Procedure infermieristiche in pediatria”Casa Editrice Ambrosiana ((prima edizione: ottobre 2010) da utilizzare nel triennio

- Manzoni E: Storia e filosofia dell’assistenza infermieristica. Masson Milano (2001) da utilizzare nel triennio

- Sala R:  Etica e bioetica per infermieri. Carocci Faber Roma (2003)
da utilizzare nel 2^ e 3^ anno di corso

- Barbieri G., A. Pennini: “Le responsabilità dell’Infermiere – dalla normativa alla pratica”, edizioni Carocci Faber Roma (2008). da utilizzare nel 2^ e 3^ anno di corso

-   M. KoloroutisCure  Basate  sulla  relazione-  Un modello per trasformare la pratica clinica – Casa Editrice Ambrosianada utilizzare nel triennio

 

 

BIBLIOGRAFIA PER APPROFONDIMENTI:


- L.White, G.Duncan, W.Baumle “Fondamenti di Infermieristica” – volume secondo –seconda edizione EdizioneEdiSES

Ulteriore bibliografia sarà indicata dai singoli docenti

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

LAURA FORNONI (Presidente)

ROBERTA PROVERBIO

VIVIANA POMPEI

CLAUDIO GRANATA

SABRINA DALLATURCA

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, lavori a piccoli gruppi, esercitazioni e discussioni guidate

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto ed orale

Modalità di accertamento

L’Esame premetterà di verificare il raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti e lo studente dovrà dimostrare di:

  • avere conoscenze intellettive nella padronanza dei contenuti
  • capacità elaborative logiche
  • abilità di comunicazione (linguaggio scientifico, chiarezza, essenzialità, fluenza)
  • capacità di applicare le conoscenze apprese attraverso la soluzione di una caso semplice
  • avere capacità di ragionamento critico per interpretare i bisogni del bambino ed intraprendere le azioni più appropriate.