PATOLOGIA GENERALE

PATOLOGIA GENERALE

_
iten
Codice
84050
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
1 cfu al 2° anno di 9292 TECNICHE AUDIOPROTESICHE (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICHE AUDIOPROTESICHE)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso di Patologia Generale riguarda alcuni dei fenomeni patologici fondamentali.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire le conoscenze di base in campo medico riguardo alle principali patologie in grado di alterare le funzioni del processo uditivo e vestibolare.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Obiettivo del corso è fornire agli studenti le conoscenze di base della Patologia Generale, e avere i mezzi necessari per interpretare alcuni fenomeni patologici.

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto nel primo semestre del II anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive

PROGRAMMA/CONTENUTO

- Concetto di omeostasi. Differenze tra malattia, stato, processo e fenomeno morboso.

- Cause di malattia estrinseche di natura fisica (radiazioni: definizione, classificazione ed effetti diretti ed indiretti sulla cellula e sui tessuti) di natura meccanica (traumi, concetti di rigenerazione e riparazione e guarigione per prima o seconda intenzione) di natura termica (ustioni e congelamenti) di natura chimica (modalità di azione patogena: alterazione del pH, azione solvente, azione denaturante e azione tossica; definizione e concetti di concentrazione al sito attivo, dose, volume di distribuzione, tempo, via di somministrazione. Classificazione dei veleni e difese congenite e acquisite).

- Le difese immunitarie: immunità aspecifica e specifica. Cenni sulle immunodeficienze, sull’autoimmunità e sulle reazioni immunopatogene.

- Infiammazione: definizione, cause, caratteri e fasi. La reazione di fase acuta: meccanismi, conseguenze, significato e classificazione (sierosa, fibrinosa, mucosa, purulenta, emorragica, necrotica, allergica). L’infiammazione cronica: caratteristiche e cellule dell’infiltrato infiammatorio cronico. I tipi di infiammazione cronica (diffusa e granulomatosa). Granulomi: definizione ed eziologia. Cenni sulla tubercolosi (complesso primario, tubercolosi post-primaria). Fasi dell’infezione luetica. Cenni sulla lebbra.

- Oncologia: definizione di neoplasia e concetti di autonomia e afinalismo. Principali atipie morfologiche, biochimiche e comportamentali della cellula neoplastica. Concetto di marcatore tumorale. Concetto di anaplasia. Iniziazione, promozione e progressione neoplastica. Le metastasi: definizione, principali vie di metastatizzazione, concetto di organotropismo. Basi molecolari dei tumori: oncogeni e loro attivazione. Alterazioni degli oncosoppressori. Eredità e tumori: la predisposizione. Cenni sulla cancerogenesi virale. Classificazione delle neoplasie: classificazione per comportamento (benigni e maligni); classificazione per istogenesi (tumori epiteliali e connettivali); classificazione per gradazione e stadiazione (sistema TNM).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense dell’intero corso verranno fornite a tutti gli studenti via Aulaweb. Testo raccomandato, ma non indispensabile: G.M. Pontieri “Elementi di patologia generale” per corsi di laurea in professioni sanitarie, ed. Piccin

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gli studenti possono richiedere appuntamenti ai professori, che stabiliranno data ed orario in accordo con gli studenti. RECAPITI: UBICAZIONE STUDIO, TELEFONO, MAIL Professoressa Ottavia Barbieri: L.go R. Benzi 10, (CBA Torre B piano 0) tel. 010 5558260; e-mail: ottavia.barbieri@unige.it

Commissione d'esame

VALERIO GAETANO VELLONE

MALGORZATA KAROLINA MIKULSKA

OTTAVIA BARBIERI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto nel primo semestre del II anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive

ESAMI

Modalità d'esame

La verifica dell’apprendimento avviene in forma orale nell’ambito della verifica del Corso Integrato di cui la disciplina “Patologia Generale” fa parte. La conoscenza e la definizione degli elementi base della materia devono essere conosciuti perché l’esame sia considerato sufficiente.

Modalità di accertamento

Lo studente sarà esaminato sull’eziologia e la patogenesi di almeno una delle patologie trattate durante le lezioni. La corretta esposizione e la terminologia usata saranno uno dei parametri fondamentali per la verifica dell’apprendimento della materia. La conoscenza e la definizione degli elementi base della materia devono essere conosciuti perché l’esame sia considerato sufficiente.