AUDIOPROTESI - STRATEGIA PROTESICA

AUDIOPROTESI - STRATEGIA PROTESICA

_
iten
Codice
65743
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
3 cfu al 2° anno di 9292 TECNICHE AUDIOPROTESICHE (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/50
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICHE AUDIOPROTESICHE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere le relazioni tra i risultati dei principali esami audiologici, la loro lettura a fini protesici, i parametri elettroacustici e la regolazione degli apparecchi acustici, tipologia delle protesi acustiche, struttura della protesi acustica. Conoscere i principali ausili ed accessori di utilizzo nella vita quotidiana del paziente ipoacusico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’obiettivo del corso è quello  di fornire allo studente  i fondamenti teorici relativamente alla protesizzazione  con apparecchi acustici tradizionali, in soggetti con tipologie diverse di ipoacusia sia nel bambino sia nell’adulto. Il Tecnico Audioprotesista deve imparare ad identificare correttamente la tipologia della perdita uditiva, comprendere bene le esigenze del paziente al fine di individuare le caratteristiche elettroacustiche necessarie a risolvere il suo problema e quindi la tipologia del prodotto da applicare. Sottoporre alle opportune verifiche protesiche il paziente al fine di ottenere dati oggettivi sul risultato dell'applicazione.

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto nel secondo semestre del II anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il Suono

            Principi di fisica acustica

            Trasmissione del suono

            Elaborazione del segnale

Storia delle Protesi Acustiche

Cenni storici dal cornetto acustico alle protesi digitali

Evoluzione del trattamento del segnale dagli albori fino ad oggi

Descrizione dei primi sistemi di stimolazione a conduzione aerea ed ossea

            Evoluzione dell' ergonomicità delle protesi acustiche

            Sistemi CROSS - BICROSS - DOPPIO CROSS

Breve descrizione della protesi acustica

Descrizione generale delle parti componenti la protesi acustica

Schema a Blocchi delle protesi analogiche e digitali

Tipologie dei trasduttori di ingresso e di uscita

Test audiometrici ai fini protesici

            Il dB HL, HTL, SPL: quali differenze?

            Prove tonali in cuffia ed in campo libero

            Prove vocali in cuffia ed in campo libero

            Prove di resa protesica

            Prove in competizione

Presentazione dei vari dispositivi disponibile oggi

            Scatola

            Retroaricolare

            Endoauricolare

            Occhiale

Il fitting

Principi generali di adattamento

Adattamento nel Bambino

Adattamento nell’adulto

Compressione

Regolazioni principali

I controlli successivi

Prove teoriche di applicazione

            Piattaforma NOAH

            Inserimento dei dati

            Sistema proprietario

            Correzione dei parametri proposti dal software applicativo

            Verifiche e controlli successivi

            Prove pratiche su piattaforma NOAH

Questionari

            Nozioni generali e varie tipologie

            APHAB

            COSI

            GIORDANO

Orecchio elettronico

            Utilizzo ai fini di migliorare l'adattamento protesico

Servizio Sanitario Nazionale                 

            Normativa da osservare in applicazioni a carico del SSN

            Normativa da osservare in applicazioni a carico INAIL

            Protocollo Applicativo e Codice Deontologico in riferimento alle forniture a  carico SSN e INAIL

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico viene fornito dal docente durante la lezione e messo a disposizione su Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevimento studenti su appuntamento. e-mail: vanz.vilderio@outlook.com

Commissione d'esame

VILDERIO VANZ

LUCA GUASTINI

FABIANO DI GIOIA

STEFANO OTTOBONI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto nel secondo semestre del II anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive. 

INIZIO LEZIONI

L'insegnamento viene svolto nel 2° semestre. Le lezioni hanno inizio generalmente a marzo di ogni Anno Accademico e si concludono entro giugno dello stesso anno.

ESAMI

Modalità d'esame

Gli esami del C.I. si svolgono in unico momento, nelle date stabilite per ciascuna sessione (Sessione invernale: gennaio - febbraio; Sessione estiva: giugno, luglio e settembre). Per ciascuna attività formativa che compone il C.I., la verifica dell'apprendimento avviene in forma orale.

Modalità di accertamento

La modalità di verifica tramite il colloquio orale permette oltre che a valutare il grado di preparazione individuale degli studenti, anche la correttezza e la proprietà di linguaggio con particolare riferimento al gergo tecnico.