PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA

PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA

_
iten
Codice
67285
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
1 cfu al 5° anno di 8746 ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/38
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Presentazione dei dati essenziali della crescita e dello sviluppo del bambino, insieme con le principali patologie pediatriche

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere il quadro clinico e le basi terapeutiche delle principali malattie del bambino e dell’adolescente ed i disturbi dell’accrescimento, nonché i riflessi sull’apparato odonto-stomatognatico della patologia pediatrica. Acquisire una preparazione che gli consenta di operare nel bambino in base alle caratteristiche fisiopatologiche dell’età evolutiva, fino all’adolescenza.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

lo studente dovra’ acquisire la conoscenza sotto l’aspetto preventivo, diagnostico e riabilitativo delle problematiche di salute  e dimalattia  nell’eta’ neonatale, nell’infanzia e nell’adolescenza, per quanto di interesse dell’odontoiatra; la capacita’ di individuare le condizioni che necessitano dell’apporto professionale del medico non specialista e specialista in Pediatria.

Modalità didattiche

lezioni d'aula

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Riconoscere e classificare le principali malformazioni congenite, sindromi malformative e malattie cromosomiche. Individuare fattori ambientali, esterni o intrauterini, che possono contribuire alla manifestazione di caratteri  ereditari sfavorevoli e/o malformazioni
  • Riconoscere anomalie della crescita che richiedono approfondimento: deficit e ritardi staturali armonici e disarmonici, l’ipopituitarismo e l'ipotiroidismo
  • Il bambino con infezioni ricorrenti e patologia respiratoria (faringo­tonsilliti, laringotracheo-bronchiti, asma bronchiale)
  • Il bambino con vomito e diarrea (reflusso gastro-esofageo, diarree acute, celiachia, allergie alimentari, malattie infiammatorie croniche dell’intestino); il bambino con colica addominale (appendicite acuta, peritoniti)
  • Riconoscere il diabete insorto in età pediatrica; Individuare ed illustrare gli aspetti preventivi e sociali del diabete insorto in età pediatrica
  • Descrivere le caratteristiche evolutive delle malattie osteoarticolari e della malattie infiammatorie (L'artrite reumatoide giovanile, il reumatismo articolare acuto).
  • Il bambino anemico e/o con emorragia (anemia del lattante; anemia sideropenica; anemie emolitiche; la leucemia linfatica acuta; le trombocitopenie; l’emofilia)
  • Conoscere gli elementi che permettono di inquadrare un’ematuria (la glomerulonefrite acuta postinfettiva; cenni sulle altre glomerulopatie; le infezioni delle vie urinarie; la nefropatia da reflusso)
  • Descrivere, rilevare e interpretare lo sviluppo psicomotorio, cognitivo e relazionale e identificare i segni precoci del ritardo mentale e della paralisi cerebrale. Riconoscere e intervenire tempestivamente nei disturbi della coscienza e negli stati convulsivi dei primi anni di vita. Classificare le epilessie dell’età evolutiva. Riconoscere e classificare  i disturbi del tono e del trofismo muscolare (m. di Duchenne, m. di Becker, atrofie neurogene spinali). Riconoscere le caratteristiche dell’ipertensione endocranica.
  • Individuare i fabbisogni energetici e nutritivi nelle varie età, le peculiarità dei vari prodotti dietetici per l’infanzia, le tecniche per comporre una dieta corretta, le tappe dell’evoluzione alimentare del bambino. Obesità e magrezze. Indicare le principali alterazioni del metabolismo Ca-P nell’infanzia, con articolare riguardo ai rachitismi, e impostare un corretto trattamento della forma carenziale; disturbi dell’equilibrio idro-elettrolitico e acido-base.
  • Descrivere i principi generali della farmacologia pediatrica. Individuare gli inconvenienti e le controindicazioni all’uso dei farmaci in età pediatrica. Principi di emergenza in pediatria (presidi da tenere a disposizione, gestione dello shock, scompenso cardiaco, insufficienza respiratoria, convulsioni, ecc.). Trauma cranico e politraumatismo nel bambino.  Tipi specifici o patterns di danni che suggeriscono maltrattamento

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Diapositive delle lezioni - dispense

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

EUGENIO BONIOLI (Presidente)

SIMONE FERRERO

GIORGIO ALBERTI

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni d'aula

ESAMI

Modalità d'esame

Orale