SOCIOLOGY OF GLOBALIZATION

SOCIOLOGY OF GLOBALIZATION

_
iten
Codice
90585
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 2° anno di 10177 SCIENZE INTERNAZIONALI E DELLA COOPERAZIONE (LM-52)
6 CFU al 1° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/07
LINGUA
Inglese
SEDE
GENOVA (SCIENZE INTERNAZIONALI E DELLA COOPERAZIONE )
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso presenterà teorie sociologiche e ricerche empiriche sui processi di globalizzazione, approfondendo in particolare il tema dei fenomeni migratori.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

I processi di globalizzazione interessano da alcuni decenni diversi ambiti della vita sociale, a diversi livelli e in diversi contesti istituzionali, dando luogo a fenomeni di interconnessione e interdipendenza su scala mondiale. In una prima parte, a carattere generale, il corso si occuperà delle diverse prospettive teoriche in tema di globalizzazione e delle sue dimensioni economiche, politiche e culturali, mentre una seconda parte sarà dedicate alle conseguenze di questi processi sulla vita delle persone e le loro relazioni

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone di offrire gli strumenti sociologici per lo studio e la comprensione dei processi di globalizzazione, nei loro aspetti teorici ed empirici e nelle loro dimensioni economiche, politiche e culturali, nonché di affrontare le principali teorie in tema di migrazioni e le trasformazioni sociali che questi fenomeni hanno contribuito a causare.

Modalità didattiche

Lo svolgimento del corso comprende lezioni frontali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

I processi di globalizzazione, nelle loro dimensioni economiche, politiche e culturali, stanno trasformando da alcuni decenni diversi aspetti le modalità di relazione, tanto degli individui quanto delle organizzazioni, dando luogo a fenomeni di interconnessione e interdipendenza su scala mondiale.

In una prima parte, a carattere generale, il corso si occuperà delle diverse prospettive teoriche in tema di globalizzazione e degli aspetti storici del fenomeno.

Un seconda parte si concentrerà invece sui fenomeni migratori, considerati come una componente molto importante dei processi di globalizzazione, dedicando particolare attenzione alle principali teorie in tema di migrazioni e alle trasformazioni sociali che questi fenomeni hanno contribuito a causare.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Martell L. (2010), The Sociology of Globalization, Polity Press, Cambridge.

Chapters:

  • Introduction: Concepts of Globalization (pp. 1-17)
  • Ch. 1 – Perspectives on Globalization: Divergence or Convergence? (pp. 19-42)
  • Ch. 2 – The History of Globalization: Pre-modern, Modern or Postmodern? (pp. 43-66)

 

Castles S., De Haas H. and Miller M.J. (2014), The Age of Migration. International population movements in the Modern World, Palgrave Mcmillan, London (5th edition).

  • Ch. 1 – Introduction (pp. 1-24)
  • Ch. 2 – Theories of Migration (pp. 25-54)
  • Ch. 3 – How Migration Transforms Societies (pp. 55-83)
  • Ch. 12 – New Ethnic Minorities and Societies (pp. 264-295)
  • Ch. 13 – Immigrants and Politics (pp. 296-316)
  • Ch. 14 – Conclusions: Migration in the Twenty-First Century (pp. 317-331)

DOCENTI E COMMISSIONI

Agostino Massa

Mercoledì, dalle 10:00 alle 12:00 c/o Dispo.

Commissione d'esame

AGOSTINO MASSA (Presidente)

ANDREA MIGNONE

PAOLO PARRA SAIANI

ANDREA FABRIZIO PIRNI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lo svolgimento del corso comprende lezioni frontali.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgeranno nel primo semestre.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà in forma orale, preceduto da una prova scritta, nella stessa giornata.

Modalità di accertamento

La commissione d’esame, presieduta dal titolare del corso e comprendente altri docenti di materie sociologiche, è nominata dal Consiglio di Dipartimento. Nella parte scritta, il candidato dovrà rispondere a 30 domande a risposta multipla sui principali temi in programma, avendo a disposizione 45 minuti. Alla parte orale (obbligatoria) potrà accedere chi avrà riportato un punteggio pari ad almeno 18 trentesimi. Al termine dell’esame lo studente riporterà un unico voto.