STORIA DELL'OPINIONE PUBBLICA

STORIA DELL'OPINIONE PUBBLICA

_
iten
Codice
72984
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 1° anno di 8769 INFORMAZIONE ED EDITORIA (LM-19) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INFORMAZIONE ED EDITORIA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di indagare, sotto il profilo storico e teorico, la nascita del concetto di opinione pubblica, il suo sviluppo e le sue metamorfosi in età moderna e contemporanea.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso prevede l’analisi della “storia e critica dell’opinione pubblica”, per riprendere il titolo del noto saggio di Jürgen Habermas, particolarmente consigliato in una laurea magistrale per il giornalismo e l’editoria. Con la ‘nascita dell’’opinione pubblica’, che coincide con l’entrata nella ’modernità’, si costituisce il ‘pubblico’ dei lettori dei giornali e delle riviste; di conseguenza particolare attenzione sarà dedicata alla stampa periodica, considerata strumento organizzativo ed espressivo del pubblico come arbitro (ritenuto) imparziale dei conflitti politici e sociali. Inoltre si prenderà in considerazione la saggistica sul tema, nutrita e, spesso, di elevata cifra culturale, prodotta specialmente nei paesi anglosassoni nei quali è più radicata la democrazia liberale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso mira a far acquisire agli studenti una soddisfacente familiarità con i problemi di ordine teorico legati all'evoluzione dell'idea di opinione pubblica, anche tramite la lettura e il commento di testi classici e contemporanei.

Modalità didattiche

Lezioni frontali con ampia partecipazione degli studenti alla discussione in classe dei temi in programma. Coinvolgimento diretto degli studenti in eventuali attività integrative.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il potere delle illusioni. I mass media e le metamorfosi dell’opinione pubblica.

Nel corso delle lezioni verrà analizzata l’evoluzione del concetto di opinione pubblica nei principali paradigmi teorici dall’età moderna sino agli sviluppi contemporanei. Particolare attenzione sarà posta, tramite la lettura e il commento di testi specifici, sulla nascita e lo sviluppo degli strumenti di propaganda e sulle problematiche legate all’impatto dei new media sul processo di formazione dell’opinione pubblica.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti frequentanti:

1) Un volume a scelta fra i seguenti:

- M. Ferri, L’opinione pubblica in democrazia. Ruolo, analisi, prospettive, Milano-Udine, Mimesis, 2017;  

- M. Lenci, Il Leviatano invisibile. L’opinione pubblica nella storia del pensiero politico, Pisa, Edizioni ETS, 2012.

2) P. P. Pasolini, Scritti corsari, Milano, Garzanti, 2015 (limitatamente alle pp. 5-64, 77-81, 88-93, 122-134, 155-161, 175-178).

3) Un volume a scelta fra i seguenti:

- Byung-Chul Han, Nello sciame. Visioni del digitale, Roma, Nottetempo, 2015;

- F. Martini, La fabbrica delle verità. L'Italia immaginaria della propaganda da Mussolini a Grillo, Venezia, Marsilio, 2017 (limitatamente alle pp. 9-45 e 109-181);

- K. R. Popper, Cattiva maestra televisione, Venezia, Marsilio, 2002;

- C. Salmon, La politica nell’era dello storytelling, Milano, Fazi, 2014.

4) Materiale distribuito dal docente tramite la piattaforma Aulaweb.

Agli studenti non frequentanti si richiede lo studio dei seguenti testi:

1) Un volume a scelta fra i seguenti:

- M. Ferri, L’opinione pubblica in democrazia. Ruolo, analisi, prospettive, Milano-Udine, Mimesis, 2017;  

- M. Lenci, Il Leviatano invisibile. L’opinione pubblica nella storia del pensiero politico, Pisa, Edizioni ETS, 2012.

2) P. P. Pasolini, Scritti corsari, Milano, Garzanti, 2015 (limitatamente alle pp. 5-178).

3) Due volumi a scelta fra i seguenti:

- Byung-Chul Han, Nello sciame. Visioni del digitale, Roma, Nottetempo, 2015;

- F. Martini, La fabbrica delle verità. L'Italia immaginaria della propaganda da Mussolini a Grillo, Venezia, Marsilio, 2017 (limitatamente alle pp. 9-45 e 109-181);

- K. R. Popper, Cattiva maestra televisione, Venezia, Marsilio, 2002;

- C. Salmon, La politica nell’era dello storytelling, Milano, Fazi, 2014.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Primo semestre: dal 10 ottobre al termine delle lezioni, mercoledì 12-13 presso la sala professori, Albergo dei Poveri (primo piano); in seguito, nell’orario che verrà specificato o su appuntamento, scrivendo ad alberto.giordano@tiscali.it. Secondo semestre (dal 20 febbraio): martedì 17-18 presso il Dafist, Via Balbi 30/24 (settimo piano).

Commissione d'esame

ALBERTO GIORDANO (Presidente)

MIRELLA PASINI

ANDREA CATANZARO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali con ampia partecipazione degli studenti alla discussione in classe dei temi in programma. Coinvolgimento diretto degli studenti in eventuali attività integrative.

INIZIO LEZIONI

Martedì 10 ottobre.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

STORIA DELL'OPINIONE PUBBLICA

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Il processo di valutazione, che si conclude con l’esame orale, comprende la partecipazione attiva alle lezioni e ad eventuali attività integrative.

ALTRE INFORMAZIONI

Tutti gli studenti sono tenuti a iscriversi alla pagina Aulaweb del corso. Gli studenti impossibilitati a frequentare continuativamente le lezioni devono mettersi in contatto col docente.