STORIA DELLA LINGUA ITALIANA

STORIA DELLA LINGUA ITALIANA

_
iten
Codice
72979
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 1° anno di 8769 INFORMAZIONE ED EDITORIA (LM-19) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/12
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INFORMAZIONE ED EDITORIA )
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso si rivolge a chi intende operare, con una buona conoscenza del ventaglio delle varietà dell'italiano, nel campo dell'editoria e del giornalismo.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi formativi del corso riguardano la conoscenza ampia e sicura della lingua italiana nei suoi livelli fonetici e fonologici, morfosintattici, lessicali, semantici, stilistici, testuali, con riferimento alle sue varietà nel tempo, geografiche, sociali e funzionali-contestuali. Particolare attenzione sarà dedicata alla storia dei linguaggi giornalistici, dalle origini della stampa quotidiana ai nuovi media, con esercitazioni di analisi e produzione di testi funzionali orali, scritti, trasmessi e l'utilizzo sistematico di Aula web.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Ad integrazione del punto precedente, va detto che il corso si propone di fornire una buona conoscenza della tradizione della morfosintassi e del lessico dell'italiano mettendone in rilievo i fondamenti storici e la loro evoluzione. Dal nucleo antico dell'italiano si arriverà alle sue varietà odierne con particolare riguardo ai linguaggi settoriali e, soprattutto, ai linguaggi dei media e dei giornali. Un obiettivo formativo che s'intende perseguire sia attraverso l'esposizione dei contenuti specifici del programma sia mediante il commento e l'analisi di testi di varia natura e provenienza.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, esercitazioni degli studenti, partecipazione (sempre in presenza del docente) al corso di esponenti del mondo professionale dell'editoria e del giornalismo.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Conservazione e cambiamento. Il linguaggio giornalistico nel quadro della storia dell'italiano e dei suoi recenti mutamenti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Frequentanti: appunti delle lezioni; R. Gualdo, L'italiano dei giornali, Carocci, Roma; C. Marazzini, Breve storia della lingua italiana, il Mulino, Bologna (per chi non ha mai ottenuto 12 cfu di Storia della lingua italiana nella Triennale); P. D'Achille, L'italiano contemporaneo, il Mulino, Bologna, edizione 2010 solo i capitoli che verranno indicati nella prima lezione (per chi è già in possesso di 12 cfu di Storia della lingua italiana ottenuti nella Triennale). Per ulteriore chiarezza: i libri di Marazzini e di D'Achille sono l'uno alternativo all'altro.

Non frequentanti: valgono (esclusi ovviamente gli appunti) le stesse indicazioni bibliografiche di cui sopra, da integrare con la lettura di I. Bonomi, La lingua dei quotidiani, in I. Bonomi, S. Morgana, a cura di, La lingua italiana e i mass media, Carocci, Roma, nuova edizione 2016. 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Dopo le lezioni sino a dicembre 2017. Mercoledì e giovedì dalle 10.30 alle 12 a partire da gennaio 2018 (Balbi 6 primo piano).

Commissione d'esame

ENRICO TESTA (Presidente)

MANUELA MANFREDINI

ANDREA AVETO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, esercitazioni degli studenti, partecipazione (sempre in presenza del docente) al corso di esponenti del mondo professionale dell'editoria e del giornalismo.

INIZIO LEZIONI

inizio delle lezioni: mercoledì 20 settembre 2017

Orario lezioni: lunedì 10-12 Aula I, Balbi 6

                     martedì 10-12 Aula I, Balbi 6

                     mercoledì 10-12 Aula I, Balbi 6

(sono possibili variazioni d'orario e di aula a seconda della disponibilità degli spazi e delle necessità di buon funzionamento della didattica del Corso di Laurea).

ESAMI

Modalità d'esame

 Orale. Con volontaria presentazione di una tesina scritta, concordata con il docente, da discutere in sede d'esame.

Modalità di accertamento

Il colloquio verterà sugli argomenti del corso e su quelli studiati nella bibliografia d'esame con eventuale discussione di una tesina scritta da consegnare al docente almeno dieci giorni prima dell'appello d'esame.

ALTRE INFORMAZIONI

Contatti. 

Indirizzo e-mail: enrico.testa@unige.it

Telefono: 010-209 9809