Il corso si concentrerà su alcuni classici della storia letteraria italiana (Dante, Tasso), con l’intenzione di fornire gli strumenti metodologici (elementi di metrica, parafrasi, distinzione tra i generi letterari, ecc.) utili all’analisi e all’interpretazione dei testi. Agli studenti che accedono al corso si richiede una conoscenza di base di autori e opere essenziali della letteratura.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI

      L’insegnamento di “Letteratura italiana” si propone l'obiettivo di fornire una conoscenza non superficiale della storia letteraria italiana dalle origini ai giorni nostri e una buona capacità, sia orale che scritta, di lettura, comprensione, interpretazione e inquadramento storico-culturale dei testi letterari italiani

      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

      Il corso mira a rinforzare le seguenti abilità, conoscenze e competenze: l'apprendimento della letteratura italiana nelle sue linee storiografiche; l'apprendimento degli strumenti critici e filologici di base, che consentano l'interpretazione del testo letterario nell’ambito della poetica del suo autore e all’interno del contesto storico-culturale; il corretto utilizzo delle fonti bibliografiche.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Parte istituzionale

      Storia e testi della letteratura italiana dalle origini a oggi vanno studiati secondo il seguente elenco di autori e di letture:
      Guinizzelli, Al cor gentil rempaira sempre amore; Cavalcanti, 3 componimenti a scelta; Dante, Divina Commedia: 10 canti per ogni cantica (lo studente è tenuto a presentare all’esame l’elenco completo dei 30 canti scelti, nel computo dei canti possono essere inseriti anche quelli commentati a lezione), Vita Nuova: tutti i brani in antologia, Convivio: proemio, De vulgari eloquentia: 1 brano a scelta; Petrarca, Canzoniere: 15 componimenti a scelta, tra cui Voi ch'ascoltate in rime sparse il suono, Solo e pensoso, Chiare, fresche et dolci acque, Italia mia (lo studente è tenuto a presentare all’esame l’elenco dei componimenti scelti), Familiares: Ascesa al Monte Ventoso; Boccaccio, Decameron: Proemio, descrizione della peste e 10 novelle a scelta (lo studente è tenuto a presentare all’esame l’elenco delle novelle scelte); Lorenzo De’ Medici, 1 componimento a scelta; Pulci, 1 componimento a scelta dal Morgante; Poliziano, 1 brano a scelta dalle Stanze e 1 dall’Orfeo; Boiardo, 1 brano a scelta dall’Orlando innamorato; Machiavelli, 2 brani dalla Mandragola, 5 capitoli dal Principe; Guicciardini, 3 brani dai Ricordi o dalla Storia d’Italia; Bembo, 1 brano dalle Prose della volgar lingua; Della Casa, 2 componimenti a scelta dalle Rime; Ariosto, 3 brani tratti da 3 diversi canti dell’Orlando Furioso e 1 Satira; Marino, 2 brani dall’Adone e 2 componimenti dalla Lira; Tassoni, 1 brano dalla Secchia rapita; Galilei, 1 brano dal Dialogo sopra i massimi sistemi; Metastasio, 2 brani a scelta; Goldoni, tutti i brani delle commedie in antologia, oppure la lettura integrale di una commedia; Alfieri, sonetto autoritratto, tutti i brani in antologia dalla Vita e dalle tragedie; Parini, 2 brani da Il Giorno e 1 ode; Monti, 2 componimenti a scelta; Manzoni, tutti i brani in antologia dai Promessi sposi e dalle tragedie, 1 inno sacro, 1 ode civile; Leopardi, tutti i brani in antologia dai Canti, dalle Operette morali e dallo Zibaldone; Nievo, 1 brano dalle Confessioni d’un Italiano; Carducci, 3 componimenti a scelta; Verga, 2 novelle; tutti i brani in antologia dai Malavoglia e da Mastro don Gesualdo; Pascoli, 5 componimenti a scelta da Myricae e Canti di Castelvecchio; Svevo, antologia di brani da Senilità e La coscienza di Zeno; Pirandello, antologia di brani da Il fu Mattia Pascal, da L'umorismo e dai testi teatrali, 1 novella a scelta; Gozzano, 2 componimenti a scelta; Sbarbaro, 3 componimenti a scelta; Saba, 5 componimenti a scelta dal Canzoniere; Ungaretti, 5 componimenti a scelta; Gadda, 2 brani dalla Cognizione del dolore e da Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana; Sereni, 3 componimenti a scelta; Caproni, 5 componimenti a scelta; Luzi, 2 componimenti a scelta; Pavese, antologia di brani da Paesi tuoi, La casa in collina, La luna e i falò, oppure lettura integrale di un’opera; Fenoglio, antologia di brani dal Partigiano Johnny e dalla Malora, oppure lettura integrale di un’opera; Calvino, antologia di brani dal Sentiero dei nidi di ragno e dalla trilogia, oppure lettura integrale di un’opera; Moravia, 1 brano a scelta da La noia; Morante, 1 brano a scelta da L’isola di Arturo o da La Storia; Pasolini, antologia di brani da Ragazzi di Vita e da Poesie, oppure lettura integrale di un’opera; Sciascia, antologia di brani da A ciascuno il suo, Todo modo, Il giorno della civetta, oppure lettura integrale di un’opera; Sanguineti, 2 componimenti a scelta.

      N.B. – Le letture antologiche devono essere completate da un’adeguata conoscenza dell’autore, delle sue opere e del contesto storico-letterario. Con la dicitura “brani” si intende la scelta antologica presente nei manuali di riferimento (vedi bibliografia). Resta inteso che è possibile integrare, a discrezione dello studente, la seguente lista con ulteriori letture.

      Parte monografica

      Artisti e letterati nella Divina Commedia di Dante.

      «Fu poeta e pittore, ma non cantò, dipinse»: Tasso e la Gerusalemme liberata.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Parte istituzionale
      I testi degli autori in programma vanno studiati in Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori Università, 2003 (più volumi); oppure Romano Luperini, Pietro Cataldi, Lidia Marchiani, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2006 (più volumi); oppure su una esaustiva e recente antologia delle scuole superiori da concordare con i docenti.
       

      Parte monografica

      Dante Alighieri, La Divina Commedia, a cura di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Milano, Mondadori, 2007; oppure Dante Alighieri, La Divina Commedia, a cura di Umberto Bosco e Giovanni Reggio, Firenze, Le Monnier, 2002.

      Torquato Tasso, Gerusalemme liberata, a cura di Franco Tomasi, Milano, Rizzoli, 2009.

       

      Per gli studenti non frequentanti la bibliografia va integrata come segue:

      Giuseppe Ledda, Dante, Bologna, il Mulino, 2008.

      Matteo Residori, Tasso, Bologna, il Mulino, 2009.

  • Chi
    • Docenti
    • Luca Beltrami
      Luca.Beltrami@unige.it
    • Commissione d’esame
      94862 - LETTERATURA ITALIANA MODULO I
      94863 - LETTERATURA ITALIANA MODULO II
      Luca Beltrami
      Marco Berisso
      Simona Morando (Presidente)
      Stefano Fernando Verdino
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lettura e commento di testi della letteratura italiana con l'ausilio di strumenti e materiali multimediali (aulaweb).

      MODALITA' D'ESAME
      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      L'esame è unico e riguarderà i due moduli.
      Prova scritta: analisi e commento di un testo letterario. La prova scritta è obbligatoria e concorrerà alla valutazione finale, senza fare media aritmetica. Le date di svolgimento delle prove verranno indicate all'inizio delle lezioni.
      Prova orale: verifica di accertamento delle conoscenze testuali e delle linee storiografiche.

  • Dove e quando
    • INIZIO LEZIONI

      12 febbraio 2018

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Luca Beltrami

      Mercoledì dalle 10 alle 11 presso la sezione di Italianistica del DIRAAS, via Balbi 2, IV piano. Prima e dopo le lezioni o su appuntamento da concordare con il docente.

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      15 gennaio 2018 9:00 Orale Genova
      5 febbraio 2018 9:00 Orale Genova
      24 maggio 2018 9:00 Orale Genova
      21 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      5 luglio 2018 9:00 Orale Genova
      19 luglio 2018 9:00 Orale Genova
      3 settembre 2018 9:00 Orale Genova
  • Contatti