PSICOLOGIA CLINICA

PSICOLOGIA CLINICA

_
iten
Codice
65020
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 3° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso tratterà dello sviluppo della personalità dalla prospettiva teorica psicoanalitica e dei disturbi della personalità che,  compromettendo la vita sociale e relazionale delle persone, possono richiedere l'intervento dell'Assistente Sociale all'interno di una rete di lavoro multidisplinare. Una parte monografica sarà dedicata alla comprensione degli effetti delle esperienze traumatiche e al loro trattamento.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso intende fornire elementi utili all'approccio psicologico e relazionale, con particolare attenzione agli elementi inerenti i contesti problematici famigliari e personali

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso, dopo avere fornito le conoscenze di base relativamente allo sviluppo della personalità, intende focalizzarsi sulle conseguenze delle esperienze traumatiche vissute in contesti familiari ed extrafamiliari per permettere al futuro Assistente Sociale di affrontare nella sua professione le sfide poste dagli interventi a favore delle famiglie disfunzionali e delle persone vittime di maltrattamenti e abusi.
Particolare attenzione sarà dedicata all'approfondimento degli aspetti transferali e contro-transferali nella relazione cliente-Assistente Sociale secondo la prospettiva psicoanalitica.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, presentazione e discussione in aula di materiale clinico.

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Lo sviluppo della personalità nella prospettiva teorica psicoanalitica
  • Gli stati mentali
  • Contenimento e reverie
  • Le difese dal dolore psichico
  • La posizione schizoparanoide
  • La posizione depressiva
  • Il periodo di latenza
  • L'adolescenza
  • L'età adulta e la genitorialità
  • Conflitti, angosce e difese nel corso dello sviluppo
  • I disturbi della personalità
  • Il contributo della psicoanalisi kleiniana alla comprensione della relazione cliente-Assistente Sociale
  • Il contributo winnicottiano al lavoro sociale
  • Il trauma fra realtà esterna e mondo interno
  • Il deficit della simbolizzazione nelle persone traumatizzate
  • Gli interventi a favore delle persone traumatizzate

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi obbligatori per l'esame:

Dispense a cura del docente reperibili su Aulaweb all'inizio delle lezioni

A.A. V.V. (2009). L'impronta del trauma. Sui limiti della simbolizzazione. Franco Angeli Editore, Milano

Applegate, J. S., Bonovitz, J. M. (1995). Il rapporto che aiuta. Tecniche winnicottiane nel servizio sociale. Astrolabio Editore, Roma. pp. 9-175.

Salzberger-Wittenberg, I. (1971). Teorie psicoanalitiche kleiniane e servizio sociale. Astrolabio Editore, Roma

 

Gli studenti NON frequentanti dovranno studiare anche:

Borgogno, F., Cassullo, G. (a cura di) (2011). Le molte facce del trauma. Quaderni di Psicoterapia Infantile n. 64, Borla Editore, Roma

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti si svolgerà su appuntamento. Per chiedere un appuntamento, scrivere a rosso@unige.it

Commissione d'esame

ANNA MARIA ROSSO (Presidente)

ANDREA CAMOIRANO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, presentazione e discussione in aula di materiale clinico.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 18 settembre al 7 dicembre 2017 (12 settimane)
II semestre dal 26 febbraio al 18 maggio 2018 (12 settimane)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PSICOLOGIA CLINICA

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà in forma scritta.

Modalità di accertamento

La prova d'esame sarà costituita da 62 domande con risposta a scelta multipla. Sarà assegnato 0.5 punto ad ogni risposta esatta e sarà sottratto 0.10 per ogni risposta sbagliata.

Qualora lo studente rifiuti il voto conseguito, sosterrà l'esame successivo in forma scritta a domande aperte (5 domande aperte)

Il docente accerterà la comprensione da parte dello studente dei concetti teorici e la capacità dello studente di applicare i concetti teorici alla pratica professionale.