ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO

ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO

_
iten
Codice
64892
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 1° anno di 7995 GIURISPRUDENZA (LMG/01) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 9917 SCIENZE STORICHE (LM-84) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/18
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISPRUDENZA)
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 3 frazioni: A, B, C. Questa pagina si riferisce alla frazione B
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento intende guidare alla conoscenza elementare dell’esperienza giuridica romana nei suoi diversi aspetti e periodi, in particolare: - delineare il quadro costituzionale posto, nei vari periodi dell’esperienza giuridica romana, a fondamento della produzione del diritto ad opera di fonti autoritative e giurisprudenziali con la formazione delle relative raccolte, private e ufficiali, di età tardoimperiale; - promuovere, nei suoi aspetti essenziali, la conoscenza del processo privato nelle tre procedure storicamente determinate. Si estende quindi a trattare la situazione delle persone, gli istituti e i rapporti familiari e le successioni nel loro nascere e divenire fino alla compilazione giustinianea; - promuovere la conoscenza dei rapporti reali nell’esperienza giuridica romana, con particolare riferimento alla nozione e al regime del dominium, nonché alla formazione degli iura in re aliena. Nella stessa visuale, accanto al regime e alle classificazioni dei diversi rapporti obbligatori, sarà seguita la progressiva emersione della nozione di contratto nella riflessione giurisprudenziale.

Modalità didattiche

lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Oggetto del corso è la storia dell’esperienza giuridica romana dalle origini (secolo VIII a.C.) all’età di Giustiniano (secolo VI d.C.). Nel primo modulo del corso saranno tracciate le linee essenziali delle trasformazioni costituzionali e della produzione normativa. Il secondo e terzo modulo saranno dedicati alla trattazione elementare del diritto privato che, in una prospettiva storica, affronterà genesi e trasformazioni del processo civile, strettamente connesso, allora, agli sviluppi del diritto in materia di famiglia, successioni, diritti reali, obbligazioni.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti
APPUNTI delle lezioni (a.a. 2015-16, I semestre), che saranno reperibili in AulaWeb – Didattica on line: http://giurisprudenza.aulaweb.unige.it/ , integrati da rinvii al manuale di A.D. MANFREDINI, Istituzioni di diritto romano, ristampa emendata della III edizione, Torino, Giappichelli, 2007 (le pagine di rinvio saranno indicate durante il corso e riepilogate in apposita fotocopia, distribuita nell’ultima lezione). 
Questo programma è adatto a chi non solo risulti presente ad almeno i 2/3 delle ore di lezione, ma anche segua il corso con impegno proficuo.    
Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti non frequentanti
L. FASCIONE, Storia del diritto privato romano, III edizione, Torino, Giappichelli, 2012, da studiare per intero: si raccomanda particolare attenzione alle fonti antiche tradotte e commentate.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

JAMES CAIMI (Presidente)

STEFANIA RONCATI

FABRIZIO LOMBARDO

MARIA GRAZIA BIANCHINI

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 18 settembre al 7 dicembre 2017 (12 settimane)
II semestre dal 26 febbraio al 18 maggio 2018 (12 settimane)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO B

ESAMI

Modalità d'esame

Orale