EPIGRAFIA LATINA MODULO II

EPIGRAFIA LATINA MODULO II

_
iten
Codice
65339
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 1° anno di 9023 SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA (LM-15) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ANT/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Un considerevole apporto alla conoscenza del mondo romano è dato dalle fonti dirette, fra le quali un ruolo fondamentale spetta all'epigrafia latina, che consente di delineare e approfondire un dinamico  panorama conoscitivo colto  in tutti i suoi molteplici aspetti, fino ai minimi e apparentemente insignificanti dettagli su questa civiltà. La conoscenza del latino è necessaria per la comprensione dei testi e per un'ottimale frequenza del corso.

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'obiettivo formativo precipuo del corso mira a fornire le conoscenze teoriche e pratiche indispensabili a leggere, tradurre e interpretare i messaggi epigrafici di età romana (notoriamente la "civiltà della scrittura" per eccellenza), nelle varietà delle loro tipologie e delle loro manifestazioni. Contestualmente il corso si propone anche l'obiettivo di illustrare e di approfondire adeguatamente gli aspetti storici, istituzionali, economico-sociali e culturali riflessi dall'analisi contenutistica di ciascun documento, inquadrandoli nel più vasto patrimonio conoscitivo del mondo antico e segnatamente dell'età romana. Il corso prevede una serie di uscite con esercitazioni pratiche sul rilevamento e la schedatura (cartacea ed elettronica) di materiale epigrafico esposto in musei e raccolte della Liguria e del Piemonte

Modalità didattiche

Il corso consiste in lezioni di tipo frontale (quelle che si tengono nelle aule), e di tipo seminariale (quelle che invece si tengono nei musei e nei siti archeologici). Nella parte pratica ogni testo viene presentato in una scheda che  viene compilata contestualmente nel corso della lezione (trascrizione e traduzione), e nella quale è inclusa anche la foto dell'iscrizione presa in esame, comunque esibita anche in Power Point.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Nella prima parte del corso, introduttiva, saranno trattati i seguenti argomenti: 1. Definizione della disciplina e sue aree interdisciplinari. 2. Le grandi raccolte e le banche dati epigrafiche. 3. L'alfabeto. 4. I nomi dell"uomo romano". 5. L'epigrafia funeraria. Nella seconda parte, che approfondisce e completa la prima, saranno trattati i seguenti argomenti: 6. Le carriere senatoria, equestre, civica. 7. Le titolature imperiali. 8. La classificazione delle iscrizioni. 9. Epigrafia, archeologia e storia: guida alla risoluzione dei problemi essenziali di identificazione e di classificazione.

Il corso è integrato da una serie di incontri seminariali e di visite, con esercitazioni pratiche, nelle principali raccolte museali e in siti archeologici della Liguria che espongono materiale epigrafico. Durante l'a.a. è previsto un laboratorio sull''instrumentum' iscritto curato dalla dott.ssa Viviana Pettirossi. 

Gli studenti impossibilitati a frequentare sono pregati di mettersi in contatto con la docente per la stesura di un programma alternativo.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Per gli studenti frequentanti sono sufficienti gli appunti presi a lezione e nel corso delle uscite in musei e siti archeologici.

Per gli studenti non frequentanti: A. BUONOPANE, Manuale di epigrafia latina, Carocci, Roma 2009 (scelta di capitoli da concordare). G. POMA, Le istituzioni politiche del mondo romano, Il Mulino, Bologna 2002, e successive ristampe.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Dopo le ore di lezione e il mercoledì, ore 10-12 presso lo studio in via Balbi 2 (terzo piano) tel. (+39) 010 209-51458 elena.cimarosti@unige.it  

Commissione d'esame

ELENA CIMAROSTI (Presidente)

FRANCESCA GAZZANO (Presidente)

ELEONORA SALOMONE

VIVIANA PETTIROSSI

LIA RAFFAELLA CRESCI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso consiste in lezioni di tipo frontale (quelle che si tengono nelle aule), e di tipo seminariale (quelle che invece si tengono nei musei e nei siti archeologici). Nella parte pratica ogni testo viene presentato in una scheda che  viene compilata contestualmente nel corso della lezione (trascrizione e traduzione), e nella quale è inclusa anche la foto dell'iscrizione presa in esame, comunque esibita anche in Power Point.

INIZIO LEZIONI

14 febbraio 2018

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

EPIGRAFIA LATINA MODULO II

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Colloquio orale: accerta l’acquisizione della metodologia di base per il raggiungimento degli obiettivi formativi, consistente nell’analisi dei testi epigrafici, nonché nella conoscenza sia delle principali forme della scrittura, sia delle principali categorie di documenti epigrafici, soprattutto di carattere pubblico e istituzionale, sia degli strumenti bibliografici di ricerca e aggiornamento, con conoscenza delle istituzioni pubbliche e private alle quali si riferiscono le iscrizioni commentate (soglia di base). I commenti avvengono sulla base di schede interattive preconsegnate e illustrate in forma seminariale nel corso delle lezioni, che servono anche per verificare "in itinere" lo stato di preparazione dello studente (soglia di eventuale eccellenza).