CHIMICA

CHIMICA

_
iten
Codice
86757
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 3° anno di 8719 INGEGNERIA INFORMATICA (L-8) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA INFORMATICA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire una cultura chimica di base indispensabile per descrivere la struttura e il comportamento dei materiali e affrontare l’interpretazione dei processi naturali, ambientali e tecnologici

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'insegnamento si propone di far acquisire allo studente le capacità di comprendere ed affrontare in maniera critica problematiche di base legate alla descrizione e proprietà di materiali e delle loro applicazioni tecnologiche in relazione alla struttura atomica, al tipo di legami chimici, alla spontaneità e velocità di processi chimici, agli equilibri chimici.

Modalità didattiche

Lezioni con esercizi in aula

PROGRAMMA/CONTENUTO

Fondamenti. Nomenclatura inorganica (ossidi, anidridi, idrossidi, acidi, sali). Stechiometria delle reazioni e calcoli stechiometrici.

Struttura atomica della materia (modelli atomici, numeri quantici, orbitali, Principio di Indeterminazione, Principio di Esclusione di Pauli, configurazione elettronica e Principio di Aufbau).  Classificazione periodica degli elementi e proprietà dei gruppi. Cenni su energia nucleare e radioattività. I legami chimici (legame covalente, legame ionico, metallico, interazioni deboli).

Gli stati della materia. I gas: Equazione di stato dei gas perfetti e reali, il volume dei gas nelle reazioni chimiche. I solidi: Strutture (celle e strutture cristalline, difetti nei solidi) e legami nei solidi (teoria delle bande). Solidi atomici, molecolari, metallici, ionici. Materiali inorganici (metalli e leghe, allotropi del carbonio, ceramici). Proprietà elettriche, magnetiche e meccaniche.

Introduzione alla chimica organica. Ibridizzazione del carbonio e principali gruppi funzionali in chimica organica. Materiali polimerici: classificazione (meccanismi di sintesi, omopolimeri e copolimeri, termoplastici e termoindurenti) e relazioni proprietà e struttura. Cristalli liquidi.

Le trasformazioni della materia. Termodinamica chimica (1° e 2° principio della Termodinamica, Entalpia, Entropia, Energia libera), Equilibri chimici (costante di equilibrio, energia libera ed equilibrio), equilibri in soluzioni acquose e pH (definizioni di acido e base, calcolo del pH acidi e basi forti e deboli). Equilibri fisici e diagrammi di stato. Cinetica chimica (ordine di reazione, catalisi, legge di Arrhenius). Elettrochimica (reazioni di ossidoriduzione, pile, elettrolisi, cenni su corrosione)

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Appunti dell'insegnamento e note disponibili su aulaweb. Bibliografia: I.Bertini, C.Luchinat, F.Mani, Chimica, materia, tecnologia, ambiente, Casa Editrice Ambrosiana; P.Zanello, R.Gatto, R.Zanoni, Conoscere la chimica. Fondamenti di Chimica Generale e inorganico con elementi di chimica organica, CEA ed.; P.Atkins, L.Jones, Fondamenti di Chimica Generale, Zanichelli ed.; V. Lorenzelli, Elementi di Chimica per le Facoltà di Ingegneria, Genova, Ed. Univ.

Esercizi: M. Panizza, G. Cerisola, Esercizi di chimica per Ingegneria, Ed. ECIG.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, da fissare per via telematica: Elisabetta.Finocchio@unige.it  oppure telefonica: 010.3536040. Ufficio: DICCA, P.le J.F.Kennedy, 1, Pad. D, II piano (Genova)

Commissione d'esame

ELISABETTA FINOCCHIO (Presidente)

GIANGUIDO RAMIS

MARCO PANIZZA

MARINA DELUCCHI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni con esercizi in aula

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

CHIMICA

ESAMI

Modalità d'esame

Prova scritta con esercizi e domande aperte. Orale facoltativo (lo studente che abbia superato la prova scritta con votazione maggiore o uguale a 18 trentesimi può decidere se sostenere anche un esame orale nei giorni stabiliti oppure accettare il voto della prova scritta).

Modalità di accertamento

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito le conoscenze chimiche di base necessarie per comprendere ed affrontare in maniera critica problematiche riguardanti reazioni e processi chimici, strutture e proprietà di materiali, loro applicazioni tecnologiche.