La "rivoluzione digitale" ha contribuito a modificare profondamente il volto della critica, rimettendo in gioco il ruolo del critico come "mediatore" dell'esperienza estetica e quello della critica come istituzione culturale. Comprendere questi cambiamenti significa dunque studiare in termini più generali i processi sociali di formazione del "gusto" e di valutazione della produzione culturale. Per affrontare proficuamente il corso sono richieste solide conoscenze di base di storia del cinema.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI
      Approfondire la storia della critica cinematografica, con particolare riferimento alle vicende europee, i suoi mezzi espressivi e le sue modalità di circolazione e incidenza culturale; sviluppare una competenza analitica nei confronti delle principali forme in cui la critica si manifesta, in particolare il “genere” della recensione.
      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

      Grazie all'analisi della storia, delle pratiche e delle forme della critica cinematografica il corso mira a sviluppare nello studente una maggiore capacità di elaborazione del discorso critico, una migliore comprensione dei processi di valutazione della produzione culturale, una più sottile competenza analitica nei confronti del cinema e dei suoi testi.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      Il corso rappresenta un'analisi della storia della critica cinematografica, delle sue forme e delle sue funzioni sociali e culturali. Particolare attenzione è rivolta allo studio della situazione contemporanea, in cui l'avvento del web ha contribuito a riconfigurare pratiche e istituzioni della critica.
      Un ulteriore approfondimento è dedicato alla nascita della critica "moderna" nella cultura francese degli anni Cinquanta, e al rapporto critica/produzione nel cinema della Nouvelle Vague.
      Il corso prevede una serie di incontri con professionisti del settore (critici, direttori di giornali, selezionatori e organizzatori di Festival cinematografici).

       

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      1) C. Bisoni, La critica cinematografica. Metodo, storia e scrittura, Archetipolibri, Bologna, 2006
      2) La Nouvelle Vague. Il cinema secondo Chabrol, Godard, Resnais, Rivette, Rohmer, Truffaut, Minimum Fax, Roma, 2009
      3) R. Menarini (a cura di), Le nuove forme della cultura cinematografica. Critica e cinefilia nell'epoca del web, Mimesis, Milano, 2012 (prima e seconda parte)
      4) Materiali di approfondimento caricati su AulaWeb
      5) Agli studenti che non hanno sostenuto l’esame di Storia e critica del cinema si richiede lo studio di G. Carluccio, L. Malavasi, F. Villa, Il cinema. Percorsi storici e questioni teoriche, Carocci, Roma, 2015 (solo la prima parte, Percorsi storici)
      Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere:
      6) A. Pezzotta, La critica cinematografica, Carocci, 2007

      URL Orario lezioni
      CRITICA CINEMATOGRAFICA (LM)
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lezioni frontali

      MODALITA' D'ESAME
      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      Esame orale destinato a verificare la conoscenza puntuale dei principali snodi della storia della critica cinematografica, delle dinamiche culturali di cui essa è all'origine, delle forme testuali in cui si realizza.
      Esercitazione scritta consistente nell'analisi comparativa della produzione critica relativa a un singolo film (le indicazioni per la produzione della prova scritta sono disponibili su Aula Web).

       

  • Dove e quando
  • Contatti