Disciplina di natura ibrida e meticcia, e come tale potenzialmente dotata d’ambigua bellezza e quindi di fascino, pur se costituzionalmente priva di un autonomo statuto scientifico e metodologico, guarda a tutte le possibili interferenze fra letteratura e teatro. Rivolta agli studenti del primo anno del curriculum di spettacolo e a chiunque ne sia interessato, disegna un percorso originale dentro la storia del teatro e della letteratura.

 

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI

      Disciplina di natura ibrida e meticcia, e come tale potenzialmente dotata d’ambigua bellezza e quindi di fascino, pur se costituzionalmente priva di un autonomo statuto scientifico e metodologico, guarda a tutte le possibili interferenze fra letteratura e teatro. Rivolta agli studenti del primo anno del curriculum di spettacolo, ha per obbiettivo principale di introdurre alla conoscenza dei testi letterari (scritti e orali) che, dalle Origini al Novecento ed oltre, han dato un contributo fondamentale alla storia del Teatro e allo Spettacolo: la capacità di leggere e analizzare il “testo drammatico”, presenza effimera ma anche depositaria di una volontà d’autore (quando essa esista) e di una tradizione è quanto l’insegnamento di prefigge di consegnare agli studenti.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      PROGRAMMA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 6 CFU

      1) Il testo drammatico: storia, tradizione, strategie di analisi.
      2) Comico e commedia nel teatro dal Quattro al Seicento oppure 3) La linea tragica tra Otto e Novecento.

      Letture propedeutiche: Aristotele, Poetica; Orazio, Ars poetica. (disponibili su aulaweb).

      Modulo 2. Comico e commedia nel teatro dal Quattro al Seicento.

      Angelo Poliziano, La fabula di Orfeo (aulaweb); La commedia del Cinquecento: Prologhi (aulaweb), Nicolò Machiavelli, La Mandragola (integrale), Ruzante, Il Parlamento e Bilora (integrali e su aulaweb); Pietro Aretino, La cortigiana (integrale). Esiti del comico nella favola pastorale: Torquato Tasso, Aminta (integrale); Gb Guarini, Pastor fido (integrale). Giovan Battista Della Porta, Li due fratelli rivali (integrale), Giovan Battista Andreini, Le due commedie in commedia (integrale) oppure Amor nello specchio (integrale); Flaminio Scala, un testo da Il teatro delle favole rappresentative (aulaweb). Passi di letteratura teorica teatrale messia disposizione su aulaweb.

      Modulo 3. La linea tragica tra Otto e Novecento.

      Giuseppe Giacosa, Come le foglie e Tosca (con Illica per Giacomo Puccini), Gabriele d’Annunzio, La figlia di Iorio (o La città morta), Luigi Pirandello, Il giuoco delle parti e/o Sei personaggi in cerca d’autore con Prefazione 1925; esempi di teatro futurista e di varietà (aulaweb); Eduardo De Filippo, Filumena Marturano; Giovanni Testori, L’Arialda, Pier Paolo Pasolini, Porcile; Carmelo Bene, Lorenzaccio racconto (con visione dello spettacolo su youtube).

      Uno a scelta tra: Anton Cechov, Il gabbiano, Henrick Ibsen, Casa di bambola, August Strindberg, La signorina Julie, Alfred Jarry, Ubu re.

       

      PROGRAMMA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 9 CFU

      1) Il testo drammatico: storia, tradizione, strategie di analisi.
      2) Comico e commedia nel teatro dal Quattro al Seicento

      3) La linea tragica tra Otto e Novecento.

      Letture propedeutiche: Aristotele, Poetica; Orazio, Ars poetica. (disponibili su aulaweb).
       

      Modulo 2. Comico e commedia nel teatro dal Quattro al Seicento.

      Angelo Poliziano, La fabula di Orfeo (aulaweb); La commedia del Cinquecento: Prologhi (aulaweb), Nicolò Machiavelli, La Mandragola (integrale), Ruzante, Il Parlamento e Bilora (integrali e su aulaweb); Pietro Aretino, La cortigiana (integrale). Esiti del comico nella favola pastorale: Torquato Tasso, Aminta (integrale); Gb Guarini, Pastor fido (integrale). Giovan Battista Della Porta, Li due fratelli rivali (integrale), Giovan Battista Andreini, Le due commedie in commedia (integrale) oppure Amor nello specchio (integrale); Flaminio Scala, un testo da Il teatro delle favole rappresentative (aulaweb). Passi di letteratura teorica teatrale messia disposizione su aulaweb.

      Modulo 3. La linea tragica tra Otto e Novecento.

      Giuseppe Giacosa, Come le foglie e Tosca (con Illica per Giacomo Puccini), Gabriele d’Annunzio, La figlia di Iorio (o La città morta), Luigi Pirandello, Il giuoco delle parti e/o Sei personaggi in cerca d’autore con Prefazione 1925; esempi di teatro futurista e di varietà (aulaweb); Eduardo De Filippo, Filumena Marturano; Giovanni Testori, L’Arialda, Pier Paolo Pasolini, Porcile; Carmelo Bene, Lorenzaccio racconto (con visione dello spettacolo su youtube).

      Uno a scelta tra: Anton Cechov, Il gabbiano, Henrick Ibsen, Casa di bambola, August Strindberg, La signorina Julie, Alfred Jarry, Ubu re.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      BIBLIOGRAFIA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 6 CFU

      Annamaria Cascetta, Laura Peja, Ingresso a teatro. Guida all’analisi della drammaturgia, Firenze, Le Lettere, 2003, cap. III. La parola per la scena: teoria, forme e problemi di metodo, pp. 139-232.

      Dispense sulla Storia della Letteratura teatrale a cura della docente su aulaweb.

      Alcuni dei testi drammatici saranno disponibili su aulaweb. Per gli altri si veda su aulaweb il file della Bibliografia dei testi che verrà pubblicato ad inizio corso.

      Gli studenti non frequentanti porteranno, oltre alla bibliografia ordinaria, un volume o saggio tra:

      Roberto Alonge, La riscoperta rinascimentale del teatro in Storia del teatro moderno e contemporaneo. Cinquecento-Seicento, a cura di R. Alonge e G. D. Bonino, Torino, Einaudi, 2000, pp. 5-118 (in biblioteca): se si sceglie il modulo 2

      Giovanni Antonucci, Storia del teatro italiano contemporaneo, Milano, Studium, 2012, capitoli da concordare: se si sceglie modulo 3.

      BIBLIOGRAFIA PER GLI STUDENTI CHE UTILIZZANO L'INSEGNAMENTO PER 9 CFU

      Annamaria Cascetta, Laura Peja, Ingresso a teatro. Guida all’analisi della drammaturgia, Firenze, Le Lettere, 2003, cap. III. La parola per la scena: teoria, forme e problemi di metodo, pp. 139-232.

      Dispense sulla Storia della Letteratura teatrale a cura della docente su aulaweb.

      Alcuni dei testi drammatici e teorici in programma saranno disponibili su aulaweb. Per gli altri si veda il file della Bibliografia che verrà reso disponibile su aulaweb ad inizio corso.

      Gli studenti non frequentanti porteranno, oltre alla bibliografia ordinaria, questi volumi o saggi:

      Roberto Alonge, La riscoperta rinascimentale del teatro in Storia del teatro moderno e contemporaneo. Cinquecento-Seicento, a cura di R. Alonge e G. D. Bonino, Torino, Einaudi, 2000, pp. 5-118 (in biblioteca)

      Giovanni Antonucci, Storia del teatro italiano contemporaneo, Milano, Studium, 2012, capitoli da concordare: se si sceglie modulo 3.

      URL Orario lezioni
      LETTERATURA TEATRALE ITALIANA
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
  • Chi
    • Docenti
    • Simona Morando
      tel. (+39) 010209 - 51407
      Simona.Morando@unige.it
    • Commissione d’esame
      84334 - LETTERATURA TEATRALE ITALIANA
      Marco Berisso
      Emanuela Chichiricco'
      Simona Morando (Presidente)
  • Come
  • Dove e quando
    • URL Orario lezioni
      LETTERATURA TEATRALE ITALIANA
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
      INIZIO LEZIONI

      14 febbraio 2017, ore 9 aula 2 Balbi 2

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Simona Morando

      Mercoledì dalle 11 alle 12, via Balbi 2, ultimo piano e venerdì 10-12  e su appuntamento.

      contatti: simonamorando@yahoo.it; simona.morando@unige.it;

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      19 gennaio 2018 9:30 Orale Genova
      2 febbraio 2018 9:30 Orale Genova
      15 giugno 2018 9:30 Orale Genova
      29 giugno 2018 9:30 Orale Genova
      13 luglio 2018 9:30 Orale Genova
      19 settembre 2018 9:30 Orale Genova
  • Contatti