Il corso ripercorrerà alcuni snodi fondamentali della storia letteraria italiana dalle origini al Seicento attraverso la lettura e il commento di passi tratti da opere canoniche, con l’intenzione di fornire alcuni strumenti metodologici (elementi di metrica, parafrasi, distinzione tra i generi letterari, ecc.) utili all’analisi e all’interpretazione dei testi. Agli studenti che accedono al corso si richiede una conoscenza di base di autori e opere essenziali della letteratura.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI
      Obiettivo generale è quello di rinforzare la preparazione di base degli studenti e la capacità di scrivere correttamente; l’apprendimento delle linee storiografiche della letteratura italiana; la conoscenza degli elementi filologico-testuali introduttivi allo studio dei testi; la comprensione e l’analisi-commento dei testi letterari, con particolare.riferimento ai generi.
      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

      Il corso mira a rinforzare le seguenti abilità, conoscenze e competenze: l'apprendimento della letteratura italiana nelle sue linee storiografiche; l'apprendimento degli strumenti critici e filologici di base, che consentano l'interpretazione del testo letterario nell’ambito della poetica del suo autore e all’interno del contesto storico-culturale; il corretto utilizzo delle fonti bibliografiche.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      I classici della letteratura italiana dalle origini al Cinque-Seicento.

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      Agli studenti di Lettere classiche e di Musica e spettacolo è richiesta la conoscenza della storia e dei testi di letteratura italiana dalle origini al Novecento.

      Gli studenti di Lettere classiche sono tenuti a conoscere i seguenti autori:
      Guinizzelli, Cavalcanti, Dante, Petrarca, Boccaccio, Lorenzo De Medici, Pulci, Poliziano, Sannazzaro, Boiardo, Machiavelli, Guicciardini, Castiglione, Bembo, Della Casa, Buonarroti, Ariosto, Tasso, Marino, Tassoni, Chiabrera, Galilei, Vico, Metastasio, Goldoni, Alfieri, Parini, Monti, Foscolo, Manzoni, Leopardi, Nievo, Scapigliatura, Carducci, Verga, Pascoli, D’Annunzio, Svevo, Pirandello, Gozzano, Palazzeschi, Campana, Sbarbaro, Rebora, Saba, Ungaretti, Montale, Gadda, Sereni, Caproni, Pavese, Fenoglio, Calvino, Moravia, Morante, Pasolini, Sciascia, Sanguineti.

      Gli studenti di Musica e spettacolo sono tenuti a conoscere i seguenti autori:
      poeti dello Stilnovo, Dante, Petrarca, Boccaccio, Lorenzo De Medici, Pulci, Poliziano, Machiavelli, Bembo, Ariosto, Ruzante, Tasso, Marino, Metastasio, Goldoni, Carlo Gozzi, Alfieri, Parini, Foscolo, Manzoni, Leopardi, Nievo, Verga, Pascoli, D’Annunzio, Svevo, Pirandello, Gozzano, Palazzeschi, Saba, Ungaretti, Montale, Caproni, Pavese, Fenoglio, Calvino, Pasolini, Sciascia, Sanguineti.

      Gli studenti di Lettere classiche e di Musica e spettacolo inoltre sono tenuti a conoscere:
      Dante, Divina Commedia, quindici canti a scelta dell'Inferno, quindici canti a scelta del Purgatorio, quindici canti a scelta del Paradiso.


      Agli studenti di Lettere moderne è richiesta la conoscenza della storia e dei testi di letteratura italiana dalle origini al Seicento, oltre a Dante, Divina CommediaInferno e Purgatorio integrali.

      In particolare gli studenti di Lettere moderne sono tenuti a conoscere i seguenti autori:

      poeti religiosi duecenteschi, poeti della Scuola Siciliana, poeti siculo-toscani, poeti realistico-giocosi, novellieri del Due-Trecento, Guinizzelli, Cavalcanti, Dante, Petrarca, Boccaccio, Umanisti del Quattrocento, Lorenzo De Medici, Pulci, Poliziano, Boiardo, Sannazzaro, Machiavelli, Guicciardini, Ariosto, Ruzante, Folengo, Bembo, Della Casa, Castiglione, Aretino, Buonarroti, poeti del Petrarchismo cinquecentesco, trattatisti del Cinquecento, Tasso, Guarini, Marino, Chiabrera, lirici del Seicento, Tassoni, Galilei, Sarpi, Campanella, l’Arcadia.

      Chi utilizza il corso per 12 cfu complessivi (6 cfu per modulo I e 6 cfu per modulo II) è tenuto a seguire il programma di entrambi i moduli (Letteratura italiana modulo I e Letteratura italiana modulo II) con la relativa bibliografia.

      Per tutti gli indirizzi: Ai testi antologici si aggiungerà l’elenco delle letture svolte a lezione, che verrà progressivamente aggiornato su aulaweb durante il corso.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

       

      Per gli indirizzi in Lettere classiche e in Musica e spettacolo storia e testi della letteratura italiana dalle origini al Novecento vanno studiati come segue:


      Tutti i testi degli autori in programma antologizzati in Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori Università, 2003 (più volumi); oppure Romano Luperini, Pietro Cataldi, Lidia Marchiani, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2006 (più volumi).
      Per l’approfondimento dei lineamenti storiografici e degli autori si consiglia la consultazione dei volumi Dalle origini al Seicento e Dal Settecento ai nostri giorni, in Letteratura italiana, a cura di Andrea Battistini, Bologna, il Mulino, 2014.


      Dante: scelta di canti da Inferno (15), Purgatorio (15), Paradiso (15).
      Dante Alighieri, La Divina Commedia, a cura di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Milano, Oscar Mondadori, 2007; oppure Dante Alighieri, La Divina Commedia, a cura di Umberto Bosco e Giovanni Reggio, Firenze, Le Monnier, 2002.


      Per l’indirizzo in Lettere moderne storia e testi della letteratura italiana dalle origini al Seicento vanno studiati come segue:

      Tutti i testi degli autori in programma antologizzati in Giulio Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori Università, 2003 (più volumi); oppure Romano Luperini, Pietro Cataldi, Lidia Marchiani, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo, 2006 (più volumi).
      I lineamenti storiografici vanno approfonditi in: Letteratura italiana, vol. 1 Dalle origini al Seicento, a cura di Andrea Battistini, Bologna, il Mulino, 2014.


      Dante: lettura integrale di Inferno e Purgatorio.
      Dante Alighieri, La Divina Commedia, a cura di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Milano, Oscar Mondadori, 2007; oppure Dante Alighieri, La Divina Commedia, a cura di Umberto Bosco e Giovanni Reggio, Firenze, Le Monnier, 2002.


      Per tutti gli indirizzi: Ai testi antologici si aggiungerà l’elenco delle letture svolte a lezione, che verrà progressivamente aggiornato su aulaweb durante il corso.

       

      URL Orario lezioni
      LETTERATURA ITALIANA MODULO II
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lettura e commento di testi della letteratura italiana con l'ausilio di strumenti e materiali multimediali (aulaweb).

      MODALITA' D'ESAME
      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      L'esame è unico e riguarderà i due moduli.
      Prova scritta: analisi e commento di un testo letterario. La prova scritta è obbligatoria e concorrerà alla valutazione finale, senza fare media aritmetica. Le date di svolgimento delle prove verranno indicate all'inizio delle lezioni.
      Prova orale: verifica di accertamento delle conoscenze testuali e delle linee storiografiche.

       

  • Dove e quando
    • URL Orario lezioni
      LETTERATURA ITALIANA MODULO II
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
      INIZIO LEZIONI

      9 novembre 2017

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Luca Beltrami

      Mercoledì dalle 10 alle 11 presso la sezione di Italianistica del DIRAAS, via Balbi 2, IV piano. Prima e dopo le lezioni o su appuntamento da concordare con il docente.

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      16 gennaio 2018 9:00 Orale Genova
      8 febbraio 2018 9:00 Orale Genova
      22 maggio 2018 9:00 Orale Genova
      12 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      26 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      11 luglio 2018 9:00 Orale Genova
      4 settembre 2018 9:00 Orale Genova
  • Contatti