GLOTTOLOGIA

GLOTTOLOGIA

_
iten
Codice
64912
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
12 cfu al 2° anno di 8457 LETTERE (L-10)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-LIN/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LETTERE )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

La Glottologia è una delle più grandi acquisizioni della scienza linguistica: sviluppatasi in Germania a partire dalla seconda metà del XIX secolo, detta disciplina conduce alla classificazione genealogica delle lingue e alla ricostruzione dei loro antenati, da cui le lingue storiche discendono.

Grazie al metodo comparativo-ricostruttivo possiamo ricostruire protofonemi, protoparolei e prototesti che dimostrano la comune origine di gran parte della cultura euroasiatica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Linguistica generale è lo studio del linguaggio, della lingua e/o delle lingue. Oggetto specifico di una teoria linguistica è definire la lingua come sistema: ogni sistema semiotico, verbale e non verbale. Al di là di una prospettiva più immanente, volta allo studio di specifici sistemi, specialmente verbali, lingue storiche ‘nostre’ e ‘altre’, antiche e moderne, i corsi di Linguistica generale investono varî settori di ricerca interdisciplinare. Introduzione alla linguistica storico-comparativa: Classificazione delle lingue: parentele e affinità linguistica (con speciale riguardo alle lingue indeuropee). Comparazione e ricostruzione: obiettivi, metodo e limiti / Profilo di grammatica comparata dell'indeuropeo: Letture e commento glottologico di testi in lingue

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La prima parte del corso è un modulo comune a Glottologia e Linguistica Generale.

Si affronteranno temi di base, indispensabili per affrontare entrambi i moduli successivi:

monogenesi-poligenesi del linguaggio

cenni sul segno linguistico

i 4 livelli di analisi (fonetica/fonologia, morfologia, sintassi, semantica e lessicologia

esercitazioni di fonetica con lettura dell'IPA

il mutamento linguistico: cause, modalità, esempi

Classificazione tipologica

Classificazione genealogica.

 

Parte comune (modernisti e antichisti), 36 h, 6CFU. Lo studente sarà in grado di avere conoscenze di base sui seguenti argomenti:

monogenesi-poligenesi del linguaggio

cenni sul segno linguistico

i 4 livelli di analisi, con esercitazioni di fonetica

 il mutamento linguistico: cause, modalità, esempi.

Classificazione tipologica

Classificazione genealogica.

Seconda parte (per antichisti), 36 h 6 CFU. Lo studente sarà in grado di avere conoscenze di base sui seguenti argomenti: 

Il metodo comparativo-ricostruttivo, la la storia delle lingue classiche come evoluzione lungo assi genetici millenari di una protolingua chiamata indoeuropeo, ravvisabile nelle sue forme storiche in una decina di rami linguistici e comunque almeno a partire dalla comparazione fra latino, greco, sanscrito (vedico) e gotico.

I documenti più antichi della lingua greca e latina: lettura ed esame linguistico.

Modalità didattiche

Lezione frontale, distribuzione di materiali a lezione e tramite aulaweb.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Linguistica e glottologia. Fondamenti della disciplina. Studio sincronico e diacronico delle lingue, fonetica e fonologia, morfologia, la variabilità delle lingue, classificazione delle lingue: affinità e parentela genealogica delle lingue.
Più sinteticamente: il manuale Berruto-Cerruti indicato nel primo modulo e le parti del Morani-Gobber indicate nel primo modulo.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Linguistica e glottologia. Fondamenti della disciplina. Studio sincronico e diacronico delle lingue, fonetica e fonologia, morfologia, la variabilità delle lingue, classificazione delle lingue: affinità e parentela genealogica delle lingue.
Più sinteticamente: il manuale Berruto-Cerruti indicato nel primo modulo, le parti del Morani-Gobber indicate nel primo modulo e una parte a scelta di preistoria linguistica del greco e del latino.
Programma del secondo ciclo di lezioni.
Ricostruzione dell'indoeuropeo. Il sistema fonologico dell'indeuropeo ricostruito. Cenni di morfologia e sintassi indeuropea. Lettura di testi con commento glottologico.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 12 cf
Linguistica e glottologia. Fondamenti della disciplina. Studio sincronico e diacronico delle lingue, fonetica e fonologia, morfologia, la variabilità delle lingue, classificazione delle lingue: affinità e parentela genealogica delle lingue.
Più sinteticamente:  il manuale Berruto-Cerruti indicato nel primo modulo, le parti del Morani-Gobber indicate nel primo modulo e una parte a scelta di preistoria linguistica del greco e del latino.
Programma del secondo ciclo di lezioni.
Ricostruzione dell'indoeuropeo. Il sistema fonologico dell'indeuropeo ricostruito. Cenni di morfologia e sintassi indeuropea. Lettura di testi aggiuntivi con commento glottologico.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Per la prima parte (v. sopra)
G. Gobber-M. Morani, Linguistica generale, Milano, McGraw-Hill, 2014, capp. 9, 10 e 12.
G. Berruto - M. Cerruti, La linguistica. Un corso introduttivo, Torino, Utet Università, 2017 (II ed.), capp. 1,2,3 e 4.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Per la prima parte (v. sopra)
G. Gobber-M. Morani, Linguistica generale, Milano, McGraw-Hill, 2014, capp. 9, 10 e 12.
G. Berruto - M. Cerruti, La linguistica. Un corso introduttivo, Torino, Utet Università, 2017, capp. 1,2,3 e 4.
Per la seconda parte:
M. Morani, Introduzione alla linguistica latina, Muenchen, Lincom Europa, 2000, pp. 1-118

oppure

M. Morani, Introduzione alla linguistica greca, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 1999, pp. 1-116.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 12 cfu

Per la prima parte (v. sopra)
G. Gobber-M. Morani, Linguistica generale, Milano, McGraw-Hill, 2014, capp. 9, 10 e 12.
G. Berruto - M. Cerruti, La linguistica. Un corso introduttivo, Torino, Utet Università, 2017, capp. 1,2,3 e 4.


Per la seconda parte:
M. Morani, Introduzione alla linguistica latina, Muenchen, Lincom Europa, 2000, pp. 1-118

M. Morani, Introduzione alla linguistica greca, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 1999, pp. 1-116.

O. Szemerényi, Introduzione allo studio della linguistica indoeuropea, Milano, Unicopli, 2009.


oppure, in sostituzione di quest'ultimo,

E. Tichy, Indogermanistisches Grundwissen, Bremen, Hempen Verlag, 2004.

I testi oggetto di commento glottologico saranno distribuiti in fotocopia durante il corso.
Ulteriore bibliografia verrà indicata nel corso delle lezioni.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Rosa Ronzitti

Martedì 10-11, istituto di Glottologia, Balbi 4

Commissione d'esame

GUIDO GIOVANNI BORGHI

CLAUDIA CAFFI

ROSA RONZITTI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezione frontale, distribuzione di materiali a lezione e tramite aulaweb.

INIZIO LEZIONI

12 febbraio 2017

Il secondo modulo di Glottologia (per antichisti) inizierà il 27 marzo.

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto, Orale

Gli studenti che sostengono l’esame di Linguistica generale per 12 CFU (codice 64917) devono portare sia la bibliografia indicata per questo modulo, sia per quello di Glottologia (per Linguistica generale) della prof. Ronzitti. Devono altresì iscriversi due volte: sia al modulo della prof. Ronzitti, comune a Glottologia (codice 64912), sia al modulo della prof. Caffi, Linguistica generale Modulo I (codice 64918).

Modalità di accertamento

Il metodo di accertamento consiste in una prova orale che verte sull'intero programma svolto a lezione

(manualistica e testi commentati).

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti non frequentanti sono pregati di contattare la docente almeno un mese prima di sostenere l'esame.