L'insegnamento propone un primo approccio alla conoscenza della civiltà letteraria bizantina, analizzata sotto la duplice prospettiva della continuità nei confronti della letteratura greca antica (di cui ha tramesso in larghissima misura il patrimonio pervenutoci) e dell' innovazione. 

Per seguire l'insegnamento è necessaria la conoscenza del greco antico.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI

      Gli obiettivi formativi del settore, nel quadro del percorso della Laurea triennale 10, mirano a far acquisire le seguenti conoscenze, competenze e abilità: -conoscere a grandi linee, attraverso la lettura diretta dei testi, l’articolazione in senso diacronico della letteratura bizantina e la gamma tipologica fondamentale dei generi letterari. -conoscere l’evoluzione della lingua greca in età medievale, con particolare riguardo alla diglossia -saper condurre, almeno a livello iniziale, una esegesi dei testi appartenenti alla cultura letteraria bizantina, individuando gli elementi di continuità con l’antichità ellenica e, soprattutto per gli iscritti al curriculum medievale, di discontinuità rispetto a essa.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      Letteratura bizantina e letterarura greca antica: analisi della continuità e della innovazione, condotta sui testi di autori appartenenti a orizzonti cronologici e a generi letterari diversi.
      La lingua greca nel millennio bizantino: persistenze e cambiamenti.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      testi oggetto di analisi verranno forniti in fotocopia.
      A. KAMBYLIS, Compendio della letteratura bizantina, in H.-G. NESSELRATH, Introduzione alla filologia greca, trad. it., Roma, Salerno Editrice, 2004, pp. 446-478.
      R. BROWNING, Medieval and Modern Greek, London-Cambridge, Cambridge University Press, 1969.
      M. MORANI, Introduzione alla linguistica greca, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 1999 (cap. IV).
      S. KACZKO, La koiné, in A.C. CASSIO (a c. di), Storia delle lingue letterarie greche, Firenze, Le Monnier, 2008, pp. 357-391.
      A. ROLLO,“ Greco medievale” e “greco bizantino”, in AION. Annali del Dipartimento di Studi del Mondo Classico e del Mediterraneo Antico. Sezione linguistica, 30 (2008), 429-473.
      C. CARPINATO, O. TRIBULATO (a cura di), Storia e storie della lingua greca, Venezia, Edizioni Ca' Foscari, 2014.

       

      URL Orario lezioni
      FILOLOGIA BIZANTINA
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lezioni frontali,

      MODALITA' D'ESAME
      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      prova orale: lettura, traduzione e commento storico-letterario, filologico, linguistico dei testi presentati a lezione, per verificare conoscenze e competenze relative all’individuazione dei generi letterari, allo sviluppo diacronico della lingua, alla dialettica imitazione/innovazione nei confronti della letteratura greca antica
      prova scritta: presentazione di una relazione su una lettura critica proposta, per verificare la maturazione di capacità di analisi e di sintesi

       

  • Dove e quando
    • URL Orario lezioni
      FILOLOGIA BIZANTINA
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
      INIZIO LEZIONI

      18 settembre 2017

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Lia Raffaella Cresci

      Lunedì ore 12-13 al Diraas Storia Antica Via Balbi 4

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      16 gennaio 2018 9:00 Orale Genova
      6 febbraio 2018 9:00 Orale Genova
      22 maggio 2018 9:00 Orale Genova
      12 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      26 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      10 luglio 2018 9:00 Orale Genova
      11 settembre 2018 9:00 Orale Genova
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • Coloro che non potessero frequentare sono invitati a prendere contatto con la docente all'inizio delle lezioni.

  • Contatti