TEORIA E METODI DELLA GEOGRAFIA

TEORIA E METODI DELLA GEOGRAFIA

_
iten
Codice
93654
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 1° anno di 8459 STORIA (L-42)
6 CFU al 2° anno di 8453 CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (L-1)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-GGR/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (STORIA )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

L'insegnamento è destinato agli studenti del Corso di Laurea in Storia, in Conservazione dei beni culturali, in Lettere (insegnamento valido per accedere all'insegnamento di materie letterarie nella Scuola Secondaria) e agli studenti del Corso di laurea interateneo con Milano in "Scienze umane dell'ambiente, del territorio e del paesaggio" (II e III anno).

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di far conoscere l'evoluzione del pensiero geografico dalle origini all'avvento del pensiero moderno e post-moderno, le teorie e i modelli geografici, le questioni di lessico, le fonti e gli strumenti d'analisi, soffermandosi poi sul filone della Geografia culturale e sui diversi approcci di pensiero scientifico che la caratterizzano. Infine, l'insegnamento prende in considerazione le metodologie e gli strumenti di progettazione di percorsi didattici modulari di geografie e di geo-storia secondo le indicazioni nazionali previste per l'insegnamento secondario.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone di far conoscere l'evoluzione del pensiero geografico dalle origini all'avvento del pensiero moderno e post-moderno, le teorie e i modelli geografici, le questioni di lessico, le fonti e gli strumenti d'analisi, soffermandosi poi sul filone della Geografia culturale e sui diversi approcci di pensiero scientifico che la caratterizzano. Infine, l'insegnamento prende in considerazione le metodologie e gli strumenti di progettazione di percorsi didattici modulari di geografia e di geo-storia secondo le indicazioni nazionali previste per l'insegnamento secondario.

Modalità didattiche

Il corso si svolge attraverso lezioni frontali partecipate.

Negli appelli l’esame si svolge in forma orale. L'accertamento del grado di profitto avviene proponendo un argomento di ciascun modulo, collegandolo poi ad altri argomenti dello stesso modulo o di altri moduli. Per gli studenti frequentanti sono previste prove di accertamento in itinere.

PROGRAMMA/CONTENUTO

I-II modulo (6 cfu)) - L'evoluzione del pensiero geografico dall'antichità all'avvento del pensiero moderno e postmoderno, con particolare riguardo agli approcci scientifici proposti dalle "scuole" che si sono succedute da fine Ottocento ad oggi. Le teorie e i modelli geografici: la teoria delle località centrali, la teoria dei grafi nell'analisi dell'interazione spaziale, alcuni esempi di "modelli" generali. Il lessico, le fonti e gli strumenti nell'analisi e nell’interpretazione della distribuzione e organizzazione spaziale dei fenomeni antropici. Gli orientamenti della geografia culturale secondo i diversi approcci di pensiero. Le metodologie nell’analisi sincronica e diacronica del paesaggio.

III modulo (3 cfu) - La metodologia modulare di impostazione monodisciplinare e interdisciplinare nell'insegnamento della geografia e della geo-storia nella Scuola Secondaria di primo grado e nel biennio dei Licei.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

I-II modulo (6 cfu)

– G. Rocca, Introduzione alla Geografia umana. Itinerari di pensiero e di metodo, fonti, strumenti d’indagine, Genova, Ecig, 2008.

III modulo (3 cfu))

– G. Rocca, Il sapere geografico tra ricerca e didattica, Bologna, Pàtron, 2011, pp. 66-125 e 181-265.

– G. Rocca, Tempo e spazio nell'analisi geo-storica. Le ricadute sull'insegnamento secondario, in G. Rocca (a cura di), “La formazione degli insegnanti di Geo-Storia nella scuola secondaria di domani”, Atti del Convegno svoltosi presso la Scuola di Scienze Umanistiche, Università di Genova, 21-22 dicembre 2015, pp. 7-22.

(http://www.aiig.altervista.org/notiziario/2016/Convegno%20Geo-Storia.pdf)

– G. Scaramellini, Dalla “Storia e Geografia” alla “Geostoria”: difficoltà teoriche e utilità pratiche nello studio della vita umana sulla Terra, in G. Rocca (a cura di), “La formazione degli insegnanti di Geo-Storia nella scuola secondaria di domani”, Atti del Convegno svoltosi presso la Scuola di Scienze Umanistiche, Università di Genova, 21-22 dicembre 2015, pp. 23-42.

(http://www.aiig.altervista.org/notiziario/2016/Convegno%20Geo-Storia.pdf)

DOCENTI E COMMISSIONI

Giuseppe Rocca

Il ricevimento studenti si svolge nello studio del docente presso il DAFIST (Dipartimento di Antichità, Storia, Filosofia) - Sezione di Storia moderna e contemporanea, via Balbi, 6 (ultimo piano) nelle date e negli orari indicati nella pagina personale (Lingue) del docente.

Commissione d'esame

PAOLO CALCAGNO

LUCA LO BASSO

CARLA PAMPALONI

GIUSEPPE ROCCA (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si svolge attraverso lezioni frontali partecipate.

Negli appelli l’esame si svolge in forma orale. L'accertamento del grado di profitto avviene proponendo un argomento di ciascun modulo, collegandolo poi ad altri argomenti dello stesso modulo o di altri moduli. Per gli studenti frequentanti sono previste prove di accertamento in itinere.

INIZIO LEZIONI

12 febbraio 2018

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Per ogni modulo si propone un argomento, che lo studente deve sviluppare, collegandolo, se possibile, anche ad altri argomenti oggetto di esame.