ETICA (LM)

ETICA (LM)

_
iten
Codice
65018
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 1° anno di 8465 METODOLOGIE FILOSOFICHE (LM-78)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-FIL/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (METODOLOGIE FILOSOFICHE )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

Dacché la filosofia si presenta in ambiti disciplinari distinti l'etica ha assunto un rilievo eccezionale nell'ambito degli studi filososofici. Oggi più di ieri essa è diventata l'insostituibile cardine delle discipline umane e umanistiche in genere, venendo quasi ad assumere quel ruolo di "filosofia prima" che è stato, in altri tempi, della metafisica. Evidenziamo solo questo: il suo compito, al limite estremo, è impegno dell'uomo per l'eterno nel tempo.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo dell'insegnamento è favorire l'interrogazione critica sul luogo aporetico dell'etica nell'inizio greco della filosofia e sull'etica come 'filosofia prima' nelle correnti più vitali del pensiero moderno e contemporaneo. Promuovere lo studio dell'intera tradizione platonico-aristotelica e l'indagine dei nessi etica-metafisica, etica-ontologia, etica-linguaggio, etica-religione, etica-politica, etica-storia da Kant ai nostri giorni. Concorrere alla formazione di personalità autonome, dotate di spirito critico e creativo, capaci d'orientarsi in ogni ambito della vita pubblica.

Modalità didattiche

Le lezioni si svolgono su canovacci stesi di volta in volta dal docente, riferiti a punti qualificanti del corso, affrontati secondo autori diversi e prospettive diverse al fine di sollecitare, fin dove è possibile, il vivo dialogo e la partecipazione attiva degli studenti. L'esercizio comparativo e lo spirito critico dovrebbero favorire l'insorgenza, nei frequentanti, dell'interesse e del gusto per la ricerca autonoma e personale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Titolo del corso:Etica, fede e storia. Nella loro essenziale correlazione i tre termini indicano a quanti, studenti e non, intendano seriamente filosofare i temi-guida di un corso che torna ad affrontare questioni di pensiero aperte da sempre. Etica - qui intesa soprattutto come teoria dell'azione (della prassi) e preparazione all'azione: a nome della motivata rivolta contro i mali del mondo, il male del mondo ... Dovessi dire all'attimo; / "Ma rimani! sei così bello!" / allora gettami in catene, allora accetterò la fine! / Allora batta a morte la campana ... (Faust, I, vv. 1699-1703). Etica - non meno inclusiva della passività e della passione che dell'attività e dell'azione. Fede - non subito come virtù teologale ("sustanza di cose sperate e argomento delle non parventi", ma come forza nascosta senza la quale l'essere umano niente intraprende e niente può realizzare. Storia - non ancora come narrazione dell'accaduto, ma come spazio-tempo dell'accadere, dell'azione e anche del suo convertirsi in passione; intrico di bene e di male e luogo d'apertura all'imprevedibilità dell'Evento. Il senso già traluce nell'attimo e sostiene ed orienta l'azione; il senso è attingibile in simboli e cifre in virtù di una fede, quale ne sia la figura; ma è sempre e solo attingibile "fino al punto consentito all'umana limitatezza". ... Così fugge veloce tutto ciò che è celeste; ma non invano ("O conciliante, o Tu non mai creduto ... ")

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Senza mutare il tema ed il filo conduttore del corso, il secondo modulo d’insegnamento ne integra e ne svolge ulteriormente i contenuti inserendoli nell'odierna lotta tra prospettive umanistiche, superumanistiche, antiumanistiche.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

E. Troeltsch, Fede e storia, Morcelliana, Brescia,1997 / F. Meinecke, Aforismi e schizzi sulla storia (1948), Liguori, Napoli, 2006 / K. Jaspers, La fede filosofica (1948), Cortina ed., Milano, 2005 / J. Patocka, Saggi eretici sulla filosofia della storia, Einaudi, Torino, 2008 / D. Venturelli, Etica, fede e storia, Liguori, Napoli, 2016.

Altre possibili opzioni saranno indicate all'inizio del  corso.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

E. Troeltsch, Fede e storia, Morcelliana, Brescia, 1997 / F. Meinecke, Aforismi e schizzi sulla storia (1948), Liguori, Napoli, 2006 / K. Jaspers, La fede fiilosofica (1948), Cortina ed., Milano, 2005 / J. Patocka, Saggi eretici sulla filosofia della storia, Einaudi, Torino, 2008 / D. Venturelli, Etica, fede e storia, Liguori, Napoli, 2016.   Inoltre: M. Heidegger, Lettera sull'umanismo (1947), in Id., Segnavia, Adelphi, Milano, 1987, pp. 267-315 e uno a scelta tra i seguenti saggi: Costruire, abitare, pensare (1951) e "...Poeticamente abita l'uomo ..." (1951), in Id., Saggi e Discorsi, Mursia, Milano, 1976, pp. 96-108 e pp. 125-138. / E. Levinas - A. Paperzak, Etica come filosofia prima, Guerini, Milano, 1993 o, in alternativa: E. Levinas, Umanesimo dell'altro uomo (1972), il melangolo, Genova, 1985.

Altre possibili opzioni saranno indicate all'inizio del corso..
 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Domenico Venturelli

Venerdì 11.00 - 12.30 (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.)

Commissione d'esame

FRANCESCO CAMERA

ROBERTO CELADA BALLANTI

SIMONA LANGELLA

DANIELE ROLANDO

DOMENICO VENTURELLI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni si svolgono su canovacci stesi di volta in volta dal docente, riferiti a punti qualificanti del corso, affrontati secondo autori diversi e prospettive diverse al fine di sollecitare, fin dove è possibile, il vivo dialogo e la partecipazione attiva degli studenti. L'esercizio comparativo e lo spirito critico dovrebbero favorire l'insorgenza, nei frequentanti, dell'interesse e del gusto per la ricerca autonoma e personale.

INIZIO LEZIONI

13 febbraio 2017

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Verifica in itinere non di contenuti meccanicamente appresi, ma della capacità di interpretazione ed elaborazione personale dei classici della filosofia. Colloquio finale su temi e autori che costituiscono l'oggetto del corso.