DINAMICA DEI LITORALI

DINAMICA DEI LITORALI

_
iten
Codice
87030
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 1° anno di 9022 SCIENZE GEOLOGICHE (LM-74) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE GEOLOGICHE )
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

Lo studio della dinamica litorale ha come principale finalità quella di comprendere e descrivere i principali processi presenti nell’ambiente costiero e di fornire soluzioni alle problematiche relative alla loro difesa e salvaguardia. A causa della complessità dei fenomeni che caratterizzano questo particolare ambiente naturale è necessario che questi studi siano affrontati con un approccio che tenga conto degli aspetti idrodinamici, morfologici e sedimentari

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso si propone di fornire agli studenti tutti gli elementi necessari per eseguire correttamente indagini sui sedimenti della fascia costiera e comprende piani di campionamento, tecniche di analisi e d'interpretazione nel campo dei sedimenti depositi e sospesi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso intende fornire le conoscenze dinamico sedimentarie ed idrodinamiche utili alla corretta interpretazione e gestione dell’ambiente litorale. In particolare verranno approfonditi gli aspetti applicativi relativi alla definizione dell’assetto morfodinamico del litorale e degli interventi di recupero e ricostruzione dei litorali. 

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Esercitazioni in aula e su terreno

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il moto ondoso in fondale ridotto: la rifrazione e la diffrazione; la costruzione dei piani d’onda; run – up e set - up; profili riflessivi e dissipativi.

Dinamica dei litorali: sedimentologia del litorale; la deriva litorale; determinazione del trasporto mediante l’utilizzo degli indici sedimentologici; caratterizzazione morfologica; stima dei fenomeni erosivi; profilo d’equilibrio della spiaggia.

Le spiagge: classificazione; spiagge sabbiose; spiagge ghiaiose; morfodinamica delle spiagge sabbiose e ghiaiose.

La costa alta rocciosa: classificazione; le falesie; evoluzione delle falesie; piattaforme d’abrasione.

Aspetti progettuali della difesa dei litorali: le opere di difesa rigide; interventi di riequilibrio e ricostruzione mediante ripascimento e ripascimento protetto; monitoraggio degli interventi. Esercitazioni ed attività di campo.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

D. Roelvink & A. Reniers: A guide to modelling coastal morphology. Advances Series on Ocean Enginnering – Vol. 12; World Scientific ed.

R. Silvester & J. R. C. Hsu: Coastal Stabilisation. Advances Series on Ocean Enginnering – Vol. 14; World Scientific ed.

R. G. Dean: Beach Nourishment theory and practice. Advances Series on Ocean Enginnering – Vol. 18; World Scientific ed.

Coastal Engineering Manual (http://chl.erdc.usace.army.mil/)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Concordato direttamente con il docente.

Commissione d'esame

MARCO FERRARI (Presidente)

MARCO FIRPO

FRANCESCO FACCINI

NICOLA CORRADI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Esercitazioni in aula e su terreno

INIZIO LEZIONI

A partire dal 2 Ottobre 2017

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

DINAMICA DEI LITORALI

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Prova orale. L’esame è finalizzato a valutare le conoscenze degli elementi fondamentali della materia, la capacità di collegamenti tra i vari argomenti e la padronanza degli aspetti applicativi.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare è fortemente raccomandata.