Classicismo, petrarchismo, modernità: la svolta della poesia nel Cinquecento dalle teorie dell'imitazione di Pietro Bembo al rinnovamento lirico di Giovanni Della Casa.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI
      - individuare in modo scientifico il contesto storico, culturale e artistico in cui sono prodotti i testi della letteratura italiana; -conoscere la tradizione letteraria dei diversi generi della letteratura italiana, in rapporto alla loro origine (con particolare attenzione alle eventuali radici nel mondo classico), alla loro evoluzione nella storia letteraria, al gusto e alla cultura dell’età in cui sono prodotti, agli eventuali sviluppi nelle età successive; -acquisire un metodo di interpretazione critico-scientifica dei testi della letteratura italiana, sapendo utilizzare gli specifici strumenti bibliografici (dizionari, storie letterarie, edizioni critiche, saggi, articoli, recensioni, eventuali supporti on-line) e le fondamentali tecniche di analisi dei testi; -saper riconoscere in modo anche personale il valore di un testo di letteratura italiana nell’ambito della poetica del suo autore, della storia della letteratura e della cultura italiana.
      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

      - conoscere, attraverso lo studio delle figure e delle opere teoriche e poetiche di Pietro Bembo e Giovanni Della Casa, la svolta della poesia del Cinquecento dalla tradizione classico-umanistica e dal "petrarchismo" verso la modernità.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      La figura e l'opera di Pietro Bembo; la figura e l'opera di Giovanni Della Casa, con particolare attenzione al suo canzoniere.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      - Luca Marcozzi, Bembo, Firenze, Franco Cesati Editore, 2017

      - Giovanni Della Casa, Rime, a cura di S. Carrai, edizione rivista e aggiornata, Milano-Udine, Mimesis Edizioni, 2014 (altra edizione: G. Della Casa, Rime, a c. di G. Tanturli, Parma, Fondazione Bembo-Guanda, 2001).

      Lettura consigliata: Marco Faini, L’alloro e la porpora. Vita di Pietro Bembo, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2017. Durante lo svolgimento del corso il docente fornirà una sintesi di bibliografia critica.

      URL Orario lezioni
      LETTERATURA ITALIANA (LM)
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
  • Chi
    • Docenti
    • Quinto Marini
      tel. (+39) 010209 - 51403
      QuintoMarini@unige.it
    • Commissione d’esame
      65586 - LETTERATURA ITALIANA (LM)
      Luca Beltrami
      Alberto Beniscelli
      Quinto Marini (Presidente)
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lezioni frontali, con introduzioni storico-letterarie e presentazione delle linee principali della critica; lettura di testi e analisi filologica e critico-interpretativa. Nellla fase finale del corso, assegnazione di saggi di critica letteraria ai singoli studenti, con recensione scritta, esposzione e discussione in aula.

      MODALITA' D'ESAME

      Orale (tenendo anche conto del lavoro svolto sui brani critici assegnati, vd. modalità di accertamento).

      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      Verifiche in itinere: possibilità di ricerche individuali o di gruppo correlate all'argomento del corso e volte ad ampliare abilità metodologiche e competenze specialistiche. Recensioni scritte di saggi critici, che verranno poi esposte e discusse in aula.
      Esame finale in forma orale sul programma svolto e sulle competenze specifiche di un corso magistrale. Le competenze di base saranno date da una personale capacità di interpretazione storico-critica dei testi e di riferimento al contesto culturale e letterario. L'eccellenza si raggiungerà  attraverso un'ulteriore capacità di approfondimento dei principali snodi della critica letteraria e di collegamento ai problemi filologici ed ecdotici ancora in via di soluzione.

       

  • Dove e quando
    • URL Orario lezioni
      LETTERATURA ITALIANA (LM)
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
      INIZIO LEZIONI

      27 febbraio 2018

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Quinto Marini

      - martedì, ore 16-17 (studio del docente: Via Balbi 2, V piano)

      - giovedì, ore 10-11 (studio del docente: Via Balbi 2, V piano)

      Dal 12 gennaio al 27 febbraio 2018, con la sospensione dell'attività didattica, l'orario di ricevimento sarà: mercoledì ore 11-12, giovedì ore 10-11. Dal  27 febbraio, con la ripresa dell'attività didattica, l'orario di ricevimento sarà: martedì ore 16-17, giovedì ore 10-11.

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      16 gennaio 2018 9:00 Orale Genova
      6 febbraio 2018 9:00 Orale Genova
      22 maggio 2018 9:00 Orale Genova
      12 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      26 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      11 luglio 2018 9:00 Orale Genova
      4 settembre 2018 9:00 Orale Genova
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • Gli studenti che, per validi motivi, non possono frequentare, sono pregati di contattare il docente all'inizio del corso. Non è previsto un programma alternativo per i non frequentanti.

  • Contatti