FISIOLOGIA AMBIENTALE E LABORATORIO

FISIOLOGIA AMBIENTALE E LABORATORIO

_
iten
Codice
66702
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 2° anno di 9016 MONITORAGGIO BIOLOGICO (LM-6) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/09
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MONITORAGGIO BIOLOGICO )
periodo
1° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si prefigge di fornire le conoscenze dei meccanismi funzionali che stanno alla base dell’adattamento animale all’ambiente e di definire i parametri dello stress ad ogni livello di organizzazione funzionale, dal molecolare a quello di organismo

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Esercitazioni in laboratorio

PROGRAMMA/CONTENUTO

Gli organismi e le variabili ambientali; strategie adattative alla variazioni dei parametri ambientali, comportamento, conformità e regolazione. Le variabili ambientali quali fattori di stress: temperatura, disponibilità di Ossigeno, salinità,.Risposte fisiologiche ai parametri ambientali per il mantenimento dell’omeostasi in ambienti acquatici, terrestri ed estremi.

Le sostanze inquinanti come fattori di stress; valutazione dello stato di salute degli organismi in relazione allo stress ambientale. Il concetto dei biomarker, o indici di stress, e loro valutazione.  dal livello subcellulare al livello di organismo. Biomarker di stress e di esposizione, sindrome da stress negli organismi sentinella.  Verranno fornite  conoscenze teorico-pratiche necessarie a misurare le risposte fisiologiche, e l’eventuale progressione a condizioni patologiche alle attività antropiche sugli organismi viventi, a diversi livelli di organizzazione biologica, al fine di applicare l’approccio dei biomarker nei programmi di biomonitoraggio. 

Laboratorio: Determinazione in laboratorio di alcuni biomarker di stress (es: stabilità lisosomiale, contenuto in lipidi neutri e lipofuscine, test di immunotossicità) e di esposizione (es: metallotioneine). e prevede l’attività degli studenti in piccoli gruppi o individualmente

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Schmidt- Nielsen, Fisiologia Animale, Organismi e adattamenti - PICCIN

- Willmer et al., Fisiologia Ambientale degli animali -Zanichelli

- Materiale fornito dal docente (bibliografia, presentazioni ppt).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Libero, previo contatto con il docente via mail

Commissione d'esame

LAURA CANESI (Presidente)

ILARIA DEMORI

TERESA BALBI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Esercitazioni in laboratorio

INIZIO LEZIONI

A partire dal 9 Ottobre 2017 (I Semestre)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

FISIOLOGIA AMBIENTALE E LABORATORIO

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Prova orale: L’esame è finalizzato a valutare le conoscenze degli elementi fondamentali della materia, la capacità di collegamenti tra i vari argomenti e la padronanza degli aspetti applicativi.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare è fortemente raccomandata in particolare per le esercitazioni in laboratorio. Gli studenti dovranno fornirsi di camice.