PSICOLOGIA DELL'APPRENDIMENTO SCOLASTICO

PSICOLOGIA DELL'APPRENDIMENTO SCOLASTICO

_
iten
Codice
59860
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
8 cfu al 2° anno di 8753 PSICOLOGIA (LM-51) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PSICOLOGIA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende fornire una conoscenza critica sui processi e esiti di apprendimento nel periodo prescolare e scolare. Il corso sarà dedicato all'apprendimento delle competenze scolari (ad es. lettura, scrittura, calcolo e ragionamento matematico) e dei prerequisiti scolastici nei bambini a sviluppo tipico. Una parte significativa del corso sarà dedicata ai disturbi specifici di apprendimento, con particolare attenzione agli aspetti diagnostici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

ll corso ha come obiettivi principali: 1) fornire una solida preparazione sullo sviluppo tipico delle competenze scolastiche nell'area linguistica e matematica e sui disturbi evolutivi associati (ad es. dislessia, disortografia, discalculia, disturbo non-verbale); 2) fornire indicazioni di base per la diagnosi e l'intervento nell'ambito dei disturbi dell'apprendimento; 3) migliorare le capacità di ragionamento clinico e di scelta degli strumenti diagnostici

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivi principali: 1) fornire una solida preparazione sullo sviluppo tipico delle competenze scolastiche nell’area linguistica  e matematica  e sui disturbi evolutivi associati (ad es. dislessia, disortografia, discalculia, disturbo non-verbale); 2) fornire indicazioni di base per la diagnosi e l’intervento nell’ambito dei disturbi dell’apprendimento; 3) migliorare le capacità di ragionamento clinico e di scelta degli strumenti diagnostici
 

Modalità didattiche

L’insegnamento sarà articolato in lezioni frontali ed esercitazioni in piccolo gruppo (in particolare analisi e discussione di casi clinici). 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Durante il corso saranno affrontati i seguenti argomenti: le abilità di base per gli apprendimenti scolastici, lo sviluppo delle abilità comunicative e linguistiche, l’apprendimento della lettura e della scrittura, l’apprendimento delle abilità matematiche (calcolo e problem-solving). Una parte del corso sarà dedicata alle difficoltà e ai disturbi dell’apprendimento nell’area verbale (disturbi del linguaggio, dislessia, disortografia, disturbi della comprensione del testo e dell’espressione scritta) e non verbale (disturbo dell’apprendimento non verbale, discalculie). Particolare attenzione sarà dedicata alle modalità e agli strumenti di valutazione.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Per gli studenti frequentanti

a) Testi obbligatori

  • Scopesi, P. Viterbori, Istituzioni educative prescolari  e sviluppo del linguaggio, Carocci, Roma, 2008 (cap. 2, 3, 4).
  • Cornoldi, Difficoltà e disturbi dell’apprendimento, il Mulino, Bologna, 2007.
  • Lucangeli, I. C. Mammarella. Psicologia della cognizione numerica. Approcci teorici, valutazione, intervento, Franco Angeli, Milano, 2010 (esclusi cap. 5, 11 e 12)
  • Documento del CNOP (2016) “I DSA e gli altri BES – Indicazioni per la pratica professionale” (scaricabile dal sito dell'AIRIPA, https://www.airipa.it/materiali/materiali-utili/altri-materiali-suggeriti/)

b) Uno strumento a scelta tra i seguenti o uno strumento a scelta dello studente da concordare con la docente:

  • P. Tressoldi, C. Vio, M. Gugliotta, P. S. Biasicchi, M. Cendron, BVN 5-11. Batteria di valutazione neuropsicologica per l’età evolutiva, Erickson Editore, Trento, 2005.
  • L. Marotti, M. Trasciani, S. Vicari, Test CMF. Valutazione delle competenze metafonologiche, Erickson Editore, Trento, 2005.
  • J. K. Voress, N. A. Pearson, D. D. Hammil. Test TPV. Percezione visiva e integrazione visuo-motoria, Erickson Editore, Trento, 2003.
  • G.M. Marzocchi , A. Molin , S. Poli, Attenzione e metacognizione. Come migliorare la concentrazione della classe. Erickson Editore, Trento, 2000.
  • C. Meneghetti, R. De Beni, C. Cornoldi , B. Carretti, Nuova guida alla comprensione del testo - volume 1. Introduzione teorica generale. Le prove criteriali Liv. A e B. Erickson Editore, Trento, 2003.
  • P. Giovanardi Rossi, T. Malaguti, Valutazione delle abilità di scrittura - Manuale generale. Erickson Editore, Trento, 2003.
  • B. Carretti, C. Cornoldi, N. Caldarola, C. Tencati, Test CO-TT scuola secondaria di primo grado. Comprensione Orale - Test e Trattamento. Erickson Editore, Trento, 2013.
  • B. Carretti, C. Cornoldi, N. Caldarola, C. Tencati, Test CO-TT scuola primaria. Comprensione Orale - Test e Trattamento. Erickson Editore, Trento, 2013.
  • C. Cornoldi, D. Lucangeli, M. Bellina. Test AC-MT 6-11 - Test di valutazione delle abilità di calcolo e soluzione di problemi. Erickson Editore, Trento, 2012.
  • C. Cornoldi, C. Cazzola. Test AC-MT 11-14 - Test di valutazione delle abilità di calcolo e problem solving. Erickson Editore, Trento, 2004.
  • D. Lucangeli, P. E. Tressoldi, M. Cendron. Test SPM - Abilità di soluzione dei problemi matematici. Erickson Editore, Trento, 2003.
  • I. C. Mammarella, C. Toso, F. Pazzaglia, C. Cornoldi. BVS - Corsi - Batteria per la valutazione della memoria visiva e spaziale. Erickson Editore, Trento, 2008.

c) appunti delle lezioni e materiali disponibili su Aulaweb.

Per gli studenti non frequentanti

I testi indicati ai punti (a) e (b) rimangono invariati; gli appunti delle lezioni sono sostituiti da:

  • C. Vio, P.E. Tressoldi, G. Lo Presti, Diagnosi dei disturbi specifici dell’apprendimento scolastico. Erickson Editore, Trento, 2012 (esclusi capitoli 6 e 8).

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì 12 - 13 presso DISFOR, IV piano, stanza 4A8 Tel. 01020953747 email: paola.viterbori@unige.it

Commissione d'esame

PAOLA VITERBORI (Presidente)

MIRELLA ZANOBINI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento sarà articolato in lezioni frontali ed esercitazioni in piccolo gruppo (in particolare analisi e discussione di casi clinici). 

INIZIO LEZIONI

I semestre

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PSICOLOGIA DELL'APPRENDIMENTO SCOLASTICO

ESAMI

Modalità d'esame

Esame scritto. Integrazione orale facoltativa.

Modalità di accertamento

L'esame scritto consiste in domande aperte relative al programma. Le domande sono volte a valutare:

1. conosenze teoriche, ad esempio modelli teorici, tappe e fasi di apprendimento delle diverse competenze, criteri diagnostici e caratteristiche cliniche dei disturbi di apprendimento;

2. conoscenze applicative, ad esempio saper discutere un breve caso clinico. 

ALTRE INFORMAZIONI

Si invitano tutti gli studenti a consultare periodicamente la pagina di questo insegnamento sul portale dell’e-learning AulaWeb (raggiungibile dal sito di Ateneo o all’indirizzo: www.aulaweb.unige.it). Tutte le informazioni e i materiali relativi a questo insegnamento sono pubblicate esclusivamente in tale sito.