PROPEDEUTICA FILOSOFICA MODULO II

PROPEDEUTICA FILOSOFICA MODULO II

_
iten
Codice
56214
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 1° anno di 8455 FILOSOFIA (L-5)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-FIL/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (FILOSOFIA )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

L'insegnamento è rivolto prevalentemente agli studenti del primo anno del Corso di laurea triennale in Filosofia e intende introdurre alla conoscenza in generale del pensiero filosofico in ambito teoretico (metafisico) e morale, in maniera accessibile anche per coloro che hanno scarse conoscenze pregresse, mirando a farli accostare direttamente a testi fondamentali di alcuni classici della filosofia..

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Introdurre alla conoscenza in generale del pensiero filosofico in ambito teoretico (metafisico) e morale. Attraverso l'illustrazione dei principali concetti del lessico filosofico (essere, dover-essere, ente, sostanza, accidente, nulla, divenire, natura, bene, male) e la successiva lettura di un testo classico, fornire le nozioni basilari per affrontare uno studio di primo livello delle più significative correnti di pensiero e dei principali problemi di interesse filosofico.

Modalità didattiche

Lezione frontale: introduzione ed esposizione dei temi, lettura e commento dei testi aristotelici, chiarimento dei dubbi e risposta alle domande degli studenti.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

I concetti fondamentali della metafisica a partire da Aristotele
Prendendo avvio dalla “seconda navigazione” del filosofare proposta da Platone, si traccerà un percorso per comprendere le questioni e le nozioni fondamentali della tradizione metafisica, centrato sulla lettura e sul commento dei passi cruciali dei principali libri della Metafisica di Aristotele (I, II, IV, VI, VII, VIII, IX, XII) quale testo paradigmatico del pensiero occidentale. Oltre all'origine e al significato del termine "metafisica" verranno illustrati alcuni concetti essenziali (come essere, ente, sostanza, accidente, categoria, causa, principio, potenza, atto) che hanno formato e caratterizzato il linguaggio filosofico. Parallelamente verranno discussi alcuni problemi di carattere teoretico (come il rapporto tra essere-divenire, essere-pensiero, essere-fondamento, ontologia-teologia) su cui verte l'interrogare filosofico contemporaneo.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

1) Manuale introduttivo:
A. Pieretti, Filosofia teoretica, La Scuola, Brescia, 2008 (capitoli 1 e 2).
2) Testo base:
Aristotele, Metafisica, a cura di G. Reale, con testo greco a fronte, Bompiani, Milano, 2000 (libri I, II, IV, VI, VII, VIII, IX, XII).
3) Guida alla lettura del testo base:
G. Reale, Guida alla lettura della "Metafisica" di Aristotele, Laterza, Roma-Bari, 2011.

DOCENTI E COMMISSIONI

Gerardo Cunico

RICEVIMENTO STUDENTI: I semestre: lunedì 9-11 e giovedì 15-16; II semestre: martedì 11-13 e venerdì 9-11(DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.)
RICEVIMENTO LAUREANDI: I semestre: lunedì 9-11 e giovedì 15-16; II semestre: martedì 11-13 e venerdì 9-11(DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.)

Commissione d'esame

FRANCESCO CAMERA (Presidente)

ROBERTO CELADA BALLANTI

GERARDO CUNICO (Presidente)

DOMENICO VENTURELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezione frontale: introduzione ed esposizione dei temi, lettura e commento dei testi aristotelici, chiarimento dei dubbi e risposta alle domande degli studenti.

INIZIO LEZIONI

06 novembre 2017.

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto e orale.

Modalità di accertamento

L'esame prevede una prova scritta e una prova orale. Il programma d'esame comprende tutti i testi indicati.
Durante il corso sarà proposto almeno un test scritto per l'autovalutazione guidata del livello di apprendimento raggiunto.