La filosofia della religione è una disciplina che nasce nel pensiero moderno tra ‘600 e ‘700, quale effetto dei conflitti religiosi europei, disciplinandosi come insegnamento accademico nell’età dell’Illuminismo e dell’idealismo tedesco. Tuttavia, il suo oggetto, una riflessione sulla religione che muova da presupposti speculativi, si trova già nel pensiero greco, che sin dai Presocratici ha investito il discorso mitico di una critica razionale fondata sul logos.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI
      Enucleare, a partire da un metodo fenomenologico e trascendentale, la natura e la struttura peculiare dell’esperienza religiosa, come forma autonoma e distinta da altri domini dello spirito (etico, estetico, metafisico). Evidenziare come tale categorizzarsi autonomo della religione costituisca l’effetto di un lungo travaglio analitico e di un processo speculativo i cui germi sono rinvenibili agli inizi dell’età moderna, e il cui approdo è la nascita della filosofia della religione come peculiare forma di sapere.
      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

      Formare una coscienza critica, a partire da presupposti speculativi, dell’esperienza religiosa, mostrando la natura universale ed ecumenica di quest’ultima.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      La parabola dei tre anelli. Migrazioni e trasformazioni di una novella tra Oriente e Occidente

      Dalla più antica redazione conosciuta, la parabola della perla caduta nella notte, contenuta in un dialogo tra Timoteo I e al-Mahdī nella Baghdad del secolo VIII, alla terza novella della prima giornata del Decameron, fino al dramma teatrale illuminista Nathan il Saggio di Lessing, i racconti degli anelli, migrando, tra Oriente e Occidente, schiudono nelle religioni del Libro - Ebraismo, Cristianesimo, Islam -,  un elemento di perturbante problematicità. Si tratta della ‘lacuna’ segnata dall’anello autentico confuso tra copie fatte forgiare da un buon padre - così nella versione di Boccaccio - per non mortificare nessuno dei tre figli, ugualmente amati, il cui esito è l’indistinguibilità del gioiello originale, il dubbio su chi lo possegga e sul luogo in cui rinvenirlo. È il ‘vuoto’ che, sospendendo la pretesa di un’origine esclusiva, ricorda alle religioni la vanità di ogni chiusura e intolleranza.

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

      a) La parabola dei tre anelli. Migrazioni e trasformazioni di una novella tra Oriente e Occidente

      Dalla più antica redazione conosciuta, la parabola della perla caduta nella notte, contenuta in un dialogo tra Timoteo I e al-Mahdī nella Baghdad del secolo VIII, alla terza novella della prima giornata del Decameron, fino al dramma teatrale illuminista Nathan il Saggio di Lessing, i racconti degli anelli, migrando, tra Oriente e Occidente, schiudono nelle religioni del Libro - Ebraismo, Cristianesimo, Islam -,  un elemento di perturbante problematicità. Si tratta della ‘lacuna’ segnata dall’anello autentico confuso tra copie fatte forgiare da un buon padre - così nella versione di Boccaccio - per non mortificare nessuno dei tre figli, ugualmente amati, il cui esito è l’indistinguibilità del gioiello originale, il dubbio su chi lo possegga e sul luogo in cui rinvenirlo. È il ‘vuoto’ che, sospendendo la pretesa di un’origine esclusiva, ricorda alle religioni la vanità di ogni chiusura e intolleranza.

      b) ​L’avvenire della religione. A partire da due dialoghi

      Muovendo da due dialoghi filosofici, si rifletterà sulle prospettive della religione nel terzo millennio.

       

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      a) R. Celada Ballanti, La parabola dei tre anelli. Migrazioni e metamorfosi di un racconto tra Oriente e Occidente, Edizioni di Storia e Letterature, Roma 2017.

      b) G.E. Lessing, Nathan il Saggio, Garzanti, Milano 2015.

       

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

      Per la prima parte:

      a) R. Celada Ballanti, La parabola dei tre anelli. Migrazioni e metamorfosi di un racconto tra Oriente e Occidente, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 2017.

      b) G.E. Lessing, Nathan il Saggio, Garzanti, Milano 2015.

      Per la seconda parte:

      a) R. Celada Ballanti - M. Vannini, Il muro del paradiso. Dialoghi sulla religione per il terzo millennio, Lorenzo de’ Medici Press, Firenze 2017.

      b) J. Assmann, Il disagio dei monoteismi. Sentieri autobiografici, Morcelliana, Brescia 2016.

       

       

       

      URL Orario lezioni
      FILOSOFIA DELLA RELIGIONE
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
  • Chi
  • Come
  • Dove e quando
    • URL Orario lezioni
      FILOSOFIA DELLA RELIGIONE
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
      INIZIO LEZIONI

      26 settembre 2017

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Roberto Celada Ballanti

      Giovedì 15-16 (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.)

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      15 gennaio 2018 9:00 Orale Genova
      2 febbraio 2018 9:00 Orale Genova
      22 maggio 2018 9:00 Orale Genova
      11 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      25 giugno 2018 9:00 Orale Genova
      9 luglio 2018 9:00 Orale Genova
      12 settembre 2018 9:00 Orale Genova
  • Contatti