LABORATORIO DI PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO

LABORATORIO DI PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO

_
iten
Codice
56018
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
2 cfu al 3° anno di 8751 SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L-24) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il Laboratorio di Psicopatologia dello Sviluppo costituisce un completamento esperienziale alla parte teorica dell’insegnamento, proponendosi quale spazio di partecipazione attiva degli studenti. La discussione dei casi clinici si baserà sull’approccio della Developmental Psychopathology, che ha come principi cardine la continuità tra normalità e patologia, tra infanzia e vita adulta, tra fattori di rischio e fattori protettivi, l’utilizzo di una prospettiva evolutiva. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Laboratorio si propone di introdurre agli studenti i parametri essenziali ed operativi sulla presa in carico psicodiagnostica di un minore, ponendosi da un vertice psicodinamico, all’interno del framework teorico della Psicopatologia dello Sviluppo. Verrà affrontata la tematica relativa alla specificità della psicopatologia e del modello clinico in età evolutiva e sarà proposto un modello di percorso psicodiagnostico.

Modalità didattiche

La lezione frontale sarà stata alternata a frequenti esercitazioni in sottogruppi e in plenaria. Saranno discussi casi clinici, proposte esercitazioni relative ai test proiettivi e simulate. Saranno assegnati compiti a casa, corretti dal docente e poi discussi in plenaria.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Verrà affrontata la tematica relativa alla specificità della psicopatologia e del modello clinico in età evolutiva e sarà proposto un modello di percorso psicodiagnostico, fornendo indicazioni tecniche. Nello specifico, verranno trattati i seguenti argomenti: il modello della Psicopatologia dello Sviluppo; psicopatologia evolutiva e psicoanalisi; consultazione e psicodiagnosi; esempi di consultazione psicologica in età evolutiva nella letteratura; la raccolta anamnestica; il primo colloquio; l’invio, il setting, il contratto; la relazione con i genitori; il gioco; l’osservazione; il disegno e l’applicazione dei proiettivi carta-matita; introduzione ad alcuni test proiettivi (CAT, Blacky Pictures, Patte Noire, Scenotest); la restituzione; esercitazioni su casi clinici; Psicopatologia dello Sviluppo e deontologia professionale.  

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Cursio, L. (2004). Guida pratica alla consultazione psicodiagnostica in età evolutiva. Milano: Franco Angeli.  Testi di approfondimento: Ferro, A. (1992). La tecnica nella psicoanalisi infantile, Milano: Raffaello Cortina; Vallino, D. (1998). Raccontami una storia. Dalla consultazione all’analisi dei bambini. Roma: Borla.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: da concordare via mail

Commissione d'esame

VALENTINA GUIDUCCI (Presidente)

LISA CACIA (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

La lezione frontale sarà stata alternata a frequenti esercitazioni in sottogruppi e in plenaria. Saranno discussi casi clinici, proposte esercitazioni relative ai test proiettivi e simulate. Saranno assegnati compiti a casa, corretti dal docente e poi discussi in plenaria.

INIZIO LEZIONI

DOTT.SSA GUIDUCCI: 7 novembre 2016 ore 8-12.

DOTT.SSA CACIA: 12 ottobre ore 14-18

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

LABORATORIO DI PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO

ESAMI

Modalità d'esame

DOTT.SSA GUIDUCCI: Gli studenti dovranno presentare un elaborato in cui saranno sviluppati tre casi clinici. Gli elaborati saranno corretti dal docente e presentati e discussi in aula sia in plenaria che in sottogruppi.

DOTT.SSA CACIA: esame scritto 

Modalità di accertamento

DOTT.SSA GUIDUCCI: Le modalità di valutazione rispondono ai seguenti criteri: frequenza, partecipazione attiva ai gruppi di lavoro, puntualità e adeguatezza dell’elaborato scritto.

DOTT.SSA CACIA: Le modalità di valutazione rispondono ai seguenti criteri: frequenza, partecipazione attiva ai gruppi di lavoro, puntualità  e test a scelta multipla.