EBRAICO

EBRAICO

_
iten
Codice
80367
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 2° anno di 8459 STORIA (L-42)
6 CFU al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-OR/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (STORIA )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

 

PRESENTAZIONE

Gli studi sull’Ebraismo hanno una lunga tradizione a Genova, città ospitale in cui famiglie di origine ebraica hanno condiviso le responsabilità del governo della Repubblica. Questo Insegnamento si prefigge un approccio all’Ebraismo che sia nel contempo – per i Genovesi – una riscoperta delle radici cittadine e – per i forestieri – una ricerca del proprio passato e delle sue interconnessioni etniche, ideologiche e religiose con la cultura ebraica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Sono obiettivi del corso: l’apprendimento di nozioni di grammatica ebraica classica e biblica; lo studio della fraseologia ebraica moderna ad uso dei turisti nello Stato di Israele; l’introduzione alla civiltà e alla cultura ebraica (arte, letteratura, musica, teatro e cinema).

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’Insegnamento prevede una strutturazione in due Moduli:

un Modulo da 6 CFU, corrispondente all’apprendimento dei princìpi fondamentali della lingua ebraica antica;

un Modulo da 9 CFU, che prevede non solo l’apprendimento dei princìpi fondamentali della lingua ebraica antica, ma anche l’acquisizione di notizie storiche sull’evoluzione del pensiero ebraico, sulle sue ricadute nel campo della scienza, dell’arte e della letteratura, e infine sugli sviluppi linguistici che contraddistinguono l’Ebraico odierno.

PREREQUISITI

Non si richiedono conoscenze pregresse.

Si richiede obbligatoriamente un atteggiamento scientifico, non dogmatico, privo di pregiudizi razziali. Gli studenti dovranno proporsi di scoprire le caratteristiche specifiche della civiltà ebraica rifiutando «a priori» qualsiasi forma di discriminazione etnica. In loro dev’essere vivo il ricordo del tragico anno 1938, in cui l’università italiana venne privata dei suoi elementi migliori, sostituiti da una congerie di scherani del partito fascista.

Modalità didattiche

L’Insegnamento di Ebraico è non di rado prescelto da discenti di origine straniera, studenti che aderiscono al programma Erasmus, iscritti discendenti da famiglie di Ebrei Sefarditi o Ashkenaziti. Per questo motivo, il docente farà in modo che la didattica venga impartita in lingua italiana e in lingua inglese, venendo incontro a direttive a suo tempo comunicate dalla Direzione Generale dell’Istruzione Universitaria del MIUR.

Le lezioni frontali (54 ore) saranno affiancate dal lavoro di gruppo e dall’elaborazione individuale di tesine il cui argomento è stato preventivamente concordato dal docente e dagli studenti.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 6 CFU:

lettura di semplici brani biblici; analisi morfologica e lessicale; approfondimento dei concetti fondamentali della teologia e della filosofia ebraica antica.

Programma per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 9 CFU:

lettura di semplici brani biblici; analisi morfologica e lessicale; approfondimento dei concetti fondamentali della teologia e della filosofia ebraica antica;

periodizzazione della storia della civiltà ebraica; l’epoca post-biblica; la polemica col cristianesimo; le persecuzioni medievali; i saperi occulti (alchimia, cabala, «gematriah»); l’illuminismo ebraico; il sionismo; la Shoah; la fondazione dello Stato d’Israele; la questione palestinese;

arte, scienza, letteratura e cinema dell’Ottocento e del Novecento.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

I testi d’esame saranno disponibili su «aulaweb».

Gli studenti frequentanti integreranno gli appunti presi durante le lezioni con la lettura individuale di un libro della Bibbia ebraica e con la redazione di tesine concordate col docente.

Agli studenti non frequentanti si consiglia la consultazione di una grammatica e/o di un lessico della lingua ebraica.

DOCENTI E COMMISSIONI

Leonardo Paganelli

Per appuntamento, all'indirizzo:

Leonardo.Paganelli@unige.it

Commissione d'esame

GUIDO GIOVANNI BORGHI

MORENO MORANI

LEONARDO PAGANELLI (Presidente)

ENRICA ANNA MARIA SALVANESCHI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’Insegnamento di Ebraico è non di rado prescelto da discenti di origine straniera, studenti che aderiscono al programma Erasmus, iscritti discendenti da famiglie di Ebrei Sefarditi o Ashkenaziti. Per questo motivo, il docente farà in modo che la didattica venga impartita in lingua italiana e in lingua inglese, venendo incontro a direttive a suo tempo comunicate dalla Direzione Generale dell’Istruzione Universitaria del MIUR.

Le lezioni frontali (54 ore) saranno affiancate dal lavoro di gruppo e dall’elaborazione individuale di tesine il cui argomento è stato preventivamente concordato dal docente e dagli studenti.

INIZIO LEZIONI

12 febbraio 2019.

ORARI

EBRAICO

ESAMI

Modalità d'esame

Il voto d’esame scaturisce da quattro componenti:

accertamento dei «saperi minimi» in materia di grammatica e/o lessico della lingua ebraica;

discussione dei testi disponibili su «aulaweb»;

discussione della tesina (scritta oppure orale) concordata col docente;

discussione di un libro della Bibbia ebraica e delle sue tematiche.

Modalità di accertamento

Le modalità di accertamento variano, a seconda che lo studente sostenga l’esame per conseguire 6 o 9 CFU.

L’accertamento dei «saperi minimi» in materia di grammatica e/o lessico può essere effettuato per iscritto oppure oralmente.

La dimestichezza con la Bibbia ebraica e la conoscenza delle problematiche esegetiche in lingua inglese costituiscono titoli di merito preferenziale.

La discussione delle tesine e dei testi pubblicati su «aulaweb» mira ad accertare la capacità critica, analitica e sintetica raggiunta dal candidato.

Val la pena di ribadire che l’esaminando non deve dimostrare la propria adesione a un dogma, né la propria esperienza mistica, ma unicamente l’attenzione dedicata al Libro più importante della storia dell’umanità.

ALTRE INFORMAZIONI

Il docente potrà essere contattato all'indirizzo:

Simone.Turco@edu.unige.it