STORIA E TECNICA DEL RESTAURO

STORIA E TECNICA DEL RESTAURO

_
iten
Codice
61724
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 2° anno di 9009 METODOLOGIE PER LA CONSERV. RESTAURO BENI CULTURALI (LM-11)
9 CFU al 1° anno di 8467 STORIA DELL'ARTE E VALORIZZAZ. PATRIMONIO ARTISTICO (LM-89)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ART/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (METODOLOGIE PER LA CONSERV. RESTAURO BENI CULTURALI)
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di approfondire gli episodi più importanti che hanno caratterizzato la storia del restauro di pittura e scultura in Italia e in Europa, facendo riferimento agli aspetti metodologici e operativi. Verranno inoltre discussi possibilità e limiti della diagnostica applicata al campo della conservazione. E’ inoltre previsto un modulo di approfondimento della tematiche relative alla diagnostica per immagini.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento intende fornire in primo luogo i lineamenti della storia del restauro dal Cinquecento a oggi, con particolare attenzione alla storia del restauro pittorico di Otto e Novecento. In secondo luogo, vengono discussi la teoria e metodi del restauro moderno, con approfondimenti per quanto riguarda le tecniche di trattamento dei dipinti e della scultura lignea e lapidea. Per permettere agli studenti di entrare nel vivo delle problematiche, sono previste visite a laboratori di restauro e incontri con restauratori.

Modalità didattiche

Lezioni frontali accompagnate da visite presso cantieri e laboratori di restauro.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Lineamenti della storia del restauro dal Cinquecento a oggi; nozioni di base sulla teoria, con particolare riferimento agli scritti di Cesare Brandi e alla vicenda della “Cleaning Controversy”; la diagnostica per il restauro, con particolare riguardo alle problematiche relative alla conservazione di dipinti e sculture.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

C.Brandi, Teoria del restauro, Torino, Piccola Biblioteca Einaudi, 1977.

M.Ciatti, Appunti per un manale di storia e di teoria del restauro, Firenze, Edifir, 2009.

G. Perusini, Il restauro dei dipinti e delle sculture lignee, Udine, Del Bianco editore, 1985.

Orietta Rossi Pinelli , Chirurgia della memoria: scultura antica e restauri storici, in Memoria dell'antico nell'arte italiana, Dalla tradizione all'archeologia, vol.III, a cura di S. Settis, Torino, Einaudi, 1986, pp.183-250.

Scientific Examination for the Investigation of Paintings: A Handbook for Conservators-restorers, a cura di D. Pinna; M. Galeotti, R.Mazzeo, Firenze, Centro Di, 2009.

DOCENTI E COMMISSIONI

Maria Clelia Galassi

Martedì 15-17. Balbi 4, V piano

Commissione d'esame

MARIA CLELIA GALASSI (Presidente)

PAOLO ANTONINO MARIA TRIOLO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali accompagnate da visite presso cantieri e laboratori di restauro.

INIZIO LEZIONI

A partire dal II semestre.

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

La valutazione avverrà attraverso un esame orale il cui scopo sarà quello di verificare: la conoscenza e la comprensione della bibliografia; la capacità di elaborazione critica; la competenza nel leggere testi figurativi, anche di natura tecnica (radiografie; riflettografie)

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare è fortemente raccomandata.