ANALISI CHIMICO-CLINICHE (MODULO A SCELTA)

ANALISI CHIMICO-CLINICHE (MODULO A SCELTA)

_
iten
Codice
80494
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
1 cfu al 4° anno di 8451 CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (LM-13) GENOVA

1 CFU al 5° anno di 8452 FARMACIA (LM-13) GENOVA

1 CFU al 4° anno di 8452 FARMACIA (LM-13) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/10
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di fornire elementi di base sugli strumenti analitici e diagnostici di laboratorio nella valutazione delle funzioni metaboliche e degli organi. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire elementi di base sugli strumenti analitici e diagnostici di laboratorio nella valutazione delle funzioni metaboliche e degli organi. In particolare saranno trattati gli aspetti generali dei test di laboratorio, quali le caratteristiche analitiche e diagnostiche, la tipologia dei diversi campioni biologici e le relative modalità di campionamento. Ampio rilievo sarà dato allo studio dei marcatori biochimici come indicatori di processi patologici, di vie metaboliche o di profili d’organo.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Consentire allo studente l’acquisizione delle nozioni fondamentali per valutare criticamente il significato dei dati ottenibili dalla biochimica clinica in relazione alle condizioni patologiche dell’uomo. Lo studente acquisirà le nozioni di base per saper accedere al dato biochimico clinico come strumento diagnostico.

In particolare: 

  • conoscenza dei principali esami di laboratorio e delle basi biologiche, molecolari e fisiopatologiche che ne sono i presupposti e fondamento. 
  • interpretazione critica dei risultati di laboratorio in relazione ai fattori di incertezza della misura e di variabilità biologica;
  • valutazione dell’affidabilità diagnostica delle indagini di laboratorio.
  • appropriata interpretazione dei risultati e loro correlazione critica con gli eventi molecolari e biologici indotti dal fatto patologico. 
  • Conoscenza delle principali tipologie di test diagnostici e significato diagnostico della modificazione dei parametri di laboratorio 

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il campione biologico: modalita del prelievo e conservazione del sangue. Il campione biologico: raccolta urine. Variabilità analitica. Variabilità biologica. Efficienza diagnostica dei test di laboratorio. Principali tecniche di laboratorio utilizzate in clinica. Valutazione della funzionalità renale. Equilibrio acido-base: biochimica clinica e principali alterazioni. Equilibrio acido-base: aspetti biochimici e i compensi d'organo. Esame delle urine. Metabolismo delle lipoproteine. Valutazione di laboratorio del metabolismo delle lipoproteine. Il laboratorio nelle malattie del fegato. Valutazione biochimica clinica degli itteri. Diagnostica di laboratorio dell'infarto. Le proteine del siero. Il laboratorio nell'infiammazione. Diagnostica di laboratorio del diabete. Il laboratorio nel metabolismo del ferro. Biochimica clinica dell'osso. I marcatori tumorali: generalità. I marcatori tumorali di più diffuso uso clinico. Modificazione dei parametri biochimici in gravidanza.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico fornito dal docente durante il corso e presente su aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.00 previo appuntamento telefonico o via mail.

Commissione d'esame

BRUNO TASSO (Presidente)

ELEONORA RUSSO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

Secondo semestre, orientativamente marzo/aprile

ESAMI

Modalità d'esame

Esposizione orale

Modalità di accertamento

L'esame consiste in una prova orale in cui lo studente dovrà dimostrare l'apprendimento degli argomenti presenti nel programma e trattati durante le lezioni frontali e la capacità autonoma di giudizio. Sarà altresì valutata l'espressione dei concetti mediante un linguaggio biochimico adeguato e la terminologia scientifica appropriata.

ALTRE INFORMAZIONI

Si raccomanda la frequenza alle lezioni