SVEDESE.LINGUAGGI SETTORIALI

SVEDESE.LINGUAGGI SETTORIALI

_
iten
Codice
65248
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 3° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-LIN/15
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso, di 36 ore e per 6 CFU, è destinato in primo luogo agli studenti del terzo anno di Lingue e Culture Moderne, curriculum Lingue e culture moderne per l'impresa e il turismo, ma è aperto a tutti gli studenti che abbiano superato la prima annualità di Lingua svedese.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire allo studente gli strumenti lessicali, sintattici e stilistici necessari alla corretta comprensione dei testi specialistici in lingua svedese e alla loro adeguata traduzione. Particolare attenzione verrà dedicata ai linguaggi dell’economia e del turismo.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Competenze lessicali di livello B2 in campo economico, commerciale e turistico.

Modalità didattiche

Lezioni frontali in aula.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Linguaggi specialistici dell'economia e del turismo (Svenskt fackspråk: ekonomi och turism). Modulo didattico di 30 ore di lezione equivalente a 6 CFU.
Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti lessicali e formali necessari per comprendere e tradurre alcune tipologie di testi pragmatici e specialistici dallo svedese all'italiano. Ci si soffermerà in particolare su testi di carattere economico, commerciale e turistico. Nel corso delle lezioni verranno inoltre compilati dei brevi glossari tematici.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense distribuite nel corso delle lezioni e reperibili in Aulaweb.
Ulteriori indicazioni bibliografiche verranno fornite nel corso delle lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Paolo Marelli

V. Bacheca nella pagina docente

Commissione d'esame

CHIARA BENATI

CELINA NADIA BUNGE

DAVIDE AGOSTINO FINCO

PAOLO MARELLI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali in aula.

INIZIO LEZIONI

Lezioni nel secondo semestre: lunedì 13-15 aula B, mercoledì 15-16 aula A.

ESAMI

Modalità d'esame

Prevalentemente orale, con una breve parte scritta preliminare.

Modalità di accertamento

L’esame consiste in una prova orale a fine modulo, che prevede la traduzione di alcuni brevi testi (di ambito economico, amministrativo, politico, artistico, turistico o gastronomico) dallo svedese all’italiano, la verifica delle competenze lessicali e terminologiche in questi settori e la traduzione di un breve testo dall’italiano allo svedese nell’ambito del turismo. La prova orale è preceduta da una breve verifica scritta delle capacità traduttive.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza non è obbligatoria, ma è caldamente consigliata.