GEOTECNICA

GEOTECNICA

_
iten
Codice
72382
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 1° anno di 9914 INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA (LM-4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA )
periodo
Annuale

PRESENTAZIONE

La Geotecnica è la disciplina dell'Ingegneria che permette l'identificazione e la caratterizzazione tecnica dei terreni e delle rocce naturali e, inoltre. definisce metodi e procedure per studiare l'interazione tra questi e le strutture o, più in generale, gli interventi antropici, al fine di valutarne il comportamento e la sicurezza attesa.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire la capacità di analizzare e trattare problemi d'interazione terreno-struttura, con particolare riguardo alle più tipiche e usuali opere associate all'Ingegneria edile.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Metodi e tecniche d’indagine, sia di sito sia di laboratorio, volte alla caratterizzazione fisico-meccanica di terreni, rocce ed ammassi rocciosi; Comportamento meccanico di terreni ed ammassi rocciosi; analisi dei moti di filtrazione nei terreni, in regime stazionario e transitorio (consolidazione); Applicazione del Metodo Semiprobabilistico agli Stati Limite (D.M. 14/1/2008 – Norma Tecnica per le Costruzioni) sugli aspetti geotecnici; Predimensionamento e verifica delle tipologie più usuali di  fondazioni superficiali ed opere di sostegno a comportamento rigido; analisi di stabilità dei versanti.

Modalità didattiche

Lezioni frontali (~ 90 h) ed esercitazioni (~ 20 h) tenute in aula dal docente; Visita al Laboratorio Geotecnico (~ 1 h su 3 turni) per l’illustrazione esplicita delle principali tecniche di caratterizzazione fisico-meccaniche di terreni e rocce; Due prove scritte (facoltative, della durata di 3 h ciascuna), svolte in aula ed in piena autonomia dagli studenti, programmate dopo la fine di ciascun semestre didattico:indicativamente, dopo la metà di febbraio e verso la fine di maggio).

PROGRAMMA/CONTENUTO

Classificazione genetica di rocce e terreni; Metodi di campionamento; Monitoraggi di tipo geotecnico; Caratterizzazione tecnica dei terreni; Criteri di resistenza e deformabilità; Determinazione dei parametri di stato, mediante prove in sito ed in laboratorio; Studio dei moti di filtrazione in regime stazionario; Il fenomeno della Consolidazione; Il concetto dell’equilibrio limite; Verifiche di stabilità di versanti allo stato naturale ed antropizzato; La capacità portante ed il dimensionamento delle Fondazioni Superficiali; cenni tipologici alle Fondazioni Profonde; Predimensionamento e verifica delle Opere di Sostegno a comportamento rigido; cenni tipologici alle Opere di Sostegno a comportamento deformabile; Verifiche di sicurezza nel caso di scavi e rinterri;.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Appunti distribuiti dal docente ad inizio corso

“Geotecnica” di R. Lancellotta – Zingarelli

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì 10-12 presso la studio del Docente ubicato al DICCA (Villa Cambiaso)

Commissione d'esame

ROBERTO PASSALACQUA (Presidente)

ROSSELLA BOVOLENTA

RICCARDO BERARDI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali (~ 90 h) ed esercitazioni (~ 20 h) tenute in aula dal docente; Visita al Laboratorio Geotecnico (~ 1 h su 3 turni) per l’illustrazione esplicita delle principali tecniche di caratterizzazione fisico-meccaniche di terreni e rocce; Due prove scritte (facoltative, della durata di 3 h ciascuna), svolte in aula ed in piena autonomia dagli studenti, programmate dopo la fine di ciascun semestre didattico:indicativamente, dopo la metà di febbraio e verso la fine di maggio).

INIZIO LEZIONI

18 settembre ore 14 in aula A11 (DICCA - Villa Cambiaso)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

GEOTECNICA

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

In sede d'esame verrà accertato l'apprendimento acquisito dall Studente riguardo alla caratterizzazione fisico/meccanica di terreni, rocce e ammassi rocciosi – analisi dei moti di filtrazione nei mezzi porosi e della stabilità di versanti – progettazione/verifica di fondazioni superficiali ed opere di sostegno a comportamento rigido; il superamento della prova d’esame riconosce l’acquisita capacità a trattare le problematiche di Ingegneria Geotecnica appena evidenziate.