CONSOLIDAMENTO DELLE COSTRUZIONI 2

CONSOLIDAMENTO DELLE COSTRUZIONI 2

_
iten
Codice
56635
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
5 cfu al 5° anno di 8724 INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA (LM-4 C.U.) GENOVA

5 CFU al 2° anno di 9263 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (LM-23) GENOVA

5 CFU al 2° anno di 9263 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (LM-35) GENOVA

5 CFU al 2° anno di 9914 INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA (LM-4) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/09
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA)
periodo
2° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo intende illustrare le metodologie per la diagnosi strutturale di una costruzione esistente, volta all'interpretazione degli eventuali dissesti ed al progetto di interventi di consolidamento compatibili con la conservazione storico-culturale. Sono forniti gli strumenti necessari all'analisi delle costruzioni in muratura (archi, volte).

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone di affrontare la valutazione della sicurezza degli edifici esistenti e i criteri per la progettazione degli eventuali interventi di consolidamento di diverse tipologie strutturali, quali gli edifici in muratura e in calcestruzzo armato. Il tema del consolidamento è affrontato con particolare riferimento alla scala del comportamento globale, in modo tale da potere delineare quali siano le strategie più idonee da adottare anche alla scala dei singoli componenti strutturali (portanti alle azioni verticali e orizzontali, diaframmi di piano) al variare delle caratteristiche della struttura in esame. Particolare riferimento è posto agli effetti/progettazione degli interventi in relazione alla risposta sismica della costruzione. Parte del corso è dedicata inoltre all’illustrazione di modelli analitici per la valutazione della sicurezza sismica e per la pianificazione di politiche di mitigazione del rischio sismico di strutture a tipologia specialistica monumentale (quali chiese, palazzi e torri).

Modalità didattiche

Lezioni teoriche (45) + Esercitazioni (15)

Le lezioni teoriche sono svolte tramite didattica frontale, le esercitazioni sono svolte in aula con l'assistenza diretta del docente impiegando programmi di calcolo indirizzati in particolare all'analisi della risposta del costruito in muratura.

Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti necessari per progettare gli eventuali interventi di consolidamento sul costruito esistente (in muratura e calcestruzzo armato), con particolare riferimento alla valutazione della sicurezza sismica. Nell’ambito degli edifici esistenti, il corso si propone inoltre di fornire agli studenti alcuni strumenti per la valutazione della sicurezza di quelli a carattere monumentale, patrimonio diffuso che costituisce una ricchezza del territorio italiano ed europeo; gli strumenti discussi sono quelli adottati dal Ministero MIBACT con l’intendimento di fornire agli studenti strumenti utili con i quali potersi interfacciare con le amministrazioni nell’ambito poi della professione. 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Valutazione della sicurezza di edifici esistenti, con particolare riferimento all’azione sismica: differenze nel percorso metodologico rispetto al progetto delle costruzioni nuove; percorso della conoscenza; analisi di sensitività per la definizione del piano delle indagini.

Costruzioni in muratura (questi contenuti sono complementari a quelli trattati nel corso di Consolidamento delle Costruzioni 1): richiami sulla risposta sismica (globale per azioni prevalenti nel piano delle pareti; meccanismi locali per azioni prevalenti fuori dal piano delle pareti); progettazione degli interventi di consolidamento valutandone le ripercussioni a scala globale; esercitazioni finalizzate all’apprendimento di software di calcolo specifici per analizzare la risposta del costruito in muratura e valutare quantitativamente l’efficacia degli interventi progettati.

Costruzioni in calcestruzzo armato: esamina di tecniche di intervento tradizionali e innovative alla scala dei singoli elementi strutturali e ripercussioni della loro applicazione alla scala globale.

Strutture a tipologia specialistica monumentale: modelli analitici per la valutazione della sicurezza sismica e per la pianificazione di politiche di mitigazione di strutture quali chiese, palazzi e torri. Esercitazioni finalizzate all’applicazione dei suddetti strumenti su alcuni casi  studio.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense del corso, disponibili su AulaWeb . Per ogni tematica affrontata nel corso sono definite delle sezioni su aula web in cui oltre alle slides illustrate in aula sono proposti alcuni riferimenti bibliografici essenziali di riferimento. 

Criteri di progettazione antisismica degli edifici – L.Petrini, R.Pinho, G.M.Calvi – IUSS Press

Displacement-based seismic design of structures – M.J.N. Priestley, C.M. Calvi, M.J. Kowalsky – IUSS Press

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento inviando una email a serena.cattari@unige.it .

Commissione d'esame

SERENA CATTARI (Presidente)

DARIA OTTONELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni teoriche (45) + Esercitazioni (15)

Le lezioni teoriche sono svolte tramite didattica frontale, le esercitazioni sono svolte in aula con l'assistenza diretta del docente impiegando programmi di calcolo indirizzati in particolare all'analisi della risposta del costruito in muratura.

Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti necessari per progettare gli eventuali interventi di consolidamento sul costruito esistente (in muratura e calcestruzzo armato), con particolare riferimento alla valutazione della sicurezza sismica. Nell’ambito degli edifici esistenti, il corso si propone inoltre di fornire agli studenti alcuni strumenti per la valutazione della sicurezza di quelli a carattere monumentale, patrimonio diffuso che costituisce una ricchezza del territorio italiano ed europeo; gli strumenti discussi sono quelli adottati dal Ministero MIBACT con l’intendimento di fornire agli studenti strumenti utili con i quali potersi interfacciare con le amministrazioni nell’ambito poi della professione. 

 

INIZIO LEZIONI

Il corso è previsto nel secondo semestre.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

CONSOLIDAMENTO DELLE COSTRUZIONI 2

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

La modalità di esame prevede un solo colloquio orale. Esso tende ad accertare le capacità operative acquisite dallo studente nel corso. Tipicamente esso consiste in tre domande indirizzate alle tre principali tematiche analizzate nel corso: risposta sismica del costruito in muratura (risposta globale e meccanismi locali); modelli analitici anche per strutture a carattere monumentale; strategie di intervento per strutture in muratura e cemento armato.