CHIMICA FISICA 3 CON LABORATORIO

CHIMICA FISICA 3 CON LABORATORIO

_
iten
Codice
80277
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
8 cfu al 3° anno di 8757 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE (L-27) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE )
periodo
Annuale
propedeuticita

PRESENTAZIONE

Il Corso di Chimica Fisica 3 con Laboratorio tratta delle molecole in movimento sia esso casuale sia degli ioni in soluzione, esplorando in particolare la velocità delle reazioni chimiche. Si sofferma sulla costruzione della legge cinetica a partire dai vari meccanismi proposti confrontandoli con l'esperimento.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscenza della teoria e delle proprietà delle soluzioni. Conoscenza delle leggi che regolano la velocità delle reazioni chimiche semplici e complesse e delle teorie proposte per la loro interpretazione. Conoscenza dei processi di diffusione e delle proprietà di trasporto, dei meccanismi di reazione con particolare attenzione alle reazioni complesse . Sviluppare capacità di condurre esperimenti in gruppo e di scrivere relazioni sull'attività di laboratorio.

Modalità didattiche

 

Presentazioni degli argomenti mediante uso di diapositive di PPT ed utilizzo di aula web

per documentazioni ed esercizi supplementari

PROGRAMMA/CONTENUTO

1) Soluzioni

2) Elementi della teoria della diffusione

3) Soluzioni ioniche

4) Elettrochimica dinamica

5) Approccio sperimentale alla cinetica chimica

6) Meccanismi di reazione

7) Reazioni complesse

8) Confronto tra le teorie sulle reazioni elementari

Modalità di frequenza

Fortemente consigliata.
Obbligatoria quella alle esercitazioni di laboratorio

TESTI/BIBLIOGRAFIA

P.Atkins - J de Paola Chimica Fisica 2012  Zanichelli Bologna

Laidler -Meiser Chimica Fisica 1999 Editoriale Grasso Bologna

E.L.Cussler  Diffusion 1997  Cambridge University Press –USA

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevimento tutti i lunedì ore 8-17 previo appuntamento presso il DCCI Via Dodecaneso 31 stanza 805

Commissione d'esame

GIORGIO COSTA (Presidente)

MARIA CARNASCIALI (Presidente)

PIETRO MANFRINETTI

MAURIZIO FERRETTI

FABIO MICHELE CANEPA

CRISTINA ARTINI

LEZIONI

Modalità didattiche

 

Presentazioni degli argomenti mediante uso di diapositive di PPT ed utilizzo di aula web

per documentazioni ed esercizi supplementari

ESAMI

Modalità d'esame

Esame  solo orale se si sono superate le esercitazioni scritte durante il corso (almeno 2)

Altrimenti scritto + orale

Modalità di accertamento

L'esame orale è sempre condotto da due docenti di ruolo (o in casi limitati da un docente di ruolo e da un assegnista con almeno 5 anni di esperienza di ricerca post-laurea) ed ha una durata di almeno 30 minuti. Con queste modalità, dato che almeno uno dei due docenti ha esperienza pluriennale di esami nella disciplina, la commissione è in grado di verificare con elevata accuratezza il raggiungimento degli obiettivi formativi dell'insegnamento. Quando questi non sono raggiunti, lo studente è invitato ad approfondire lo studio e ad avvalersi di ulteriori spiegazioni da parte del docente titolare. Nel caso di esame scritto + orale viene fatta una media pesata delle due valutazioni. La Commissione decide, per ogni a.a., quale peso relativo dare alle due prove. Il Docente garantisce la corrispondenza tra gli argomenti dell'esame e quelli effettivamente svolti durante il corso.