METODOLOGIA E ANALISI DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI IN RIABILITAZIONE

METODOLOGIA E ANALISI DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI IN RIABILITAZIONE

_
iten
Codice
68501
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
7 cfu al 2° anno di 9285 SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE (LM/SNT2) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE)
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Lo studente sarà guidato ad apprendere le metodologie di più recente introduzione in tema di impostazione dei programmi di riabilitazione nei vari ambiti disciplinari-professionali afferenti alla II classe, per poterle impiegare nella programmazione del proprio operato al fine di assicurare una qualità del processo riabilitativo congrua con la governance clinica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Apprendere le più recenti informazioni in tema di impostazione dei programmi di riabilitazione nei vari ambiti disciplinari-professionali afferenti alla II classe nell’ottica di assicurare una qualità del processo riabilitativo congrua con la governance clinica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Al termine del corso e dopo un opportuno periodo di studio lo studente sarà in grado di:

  • conoscere le generalità sulle organizzazioni e la gestione dei processi;
  • identificare il ruolo e le responsabilità del Dirigente e Coordinatore in riabilitazione;
  • conoscere la legislazione sanitaria  e le indicazioni per le professioni sanitarie;
  • conoscere i principi di gestione del personale con le dinamiche di gruppo;
  • programmare un percorso riabilitativo logopedico, oftalmologico, podologico, fisioterapico e psichiatrico tenendo conto dei problemi prioritari di salute, dei cambiamenti dei quadri epidemiologici individuando e organizzando in modo appropriato le risorse umane necessarie;
  • definire cos’è un’organizzazione orientata al miglioramento della Qualità, conoscere gli strumenti del Governo Clinico e del Risk Management, identificare il ruolo del Personale della Riabilitazione nel perseguimento del Governo Clinico.

Modalità didattiche

MODALITA' DIDATTICHE

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali che saranno tenute dai rispettivi  docenti nominati e verranno erogate attraverso l’utilizzo di slide e/o filmati esplicativi. Il rapporto numerico Studenti/Docenti permette un confronto diretto fra insegnante e discente e la possibilità di utilizzo di metodologie didattiche collaborative, discussioni guidate, lavoro in piccoli gruppi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

PROGRAMMA / CONTENUTO

Metodologia della programmazione in riabilitazione fisioterapica e terapia occupazionale 

  • Principi di management in riabilitazione
  • Generalità sulle organizzazioni, principali teorie organizzative e analisi organizzativa
  • Meccanismi operativi :la gestione per processi
  • Responsabilità e ruolo del Dirigente e Coordinatore in riabilitazione
  • Normativa professioni sanitarie
  • Legislazione ed organizzazione sanitaria della regione Liguria
  • Valutazione e gestione del personale

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione logopedica

  • La progettazione;
  • Il contesto e l’offerta riabilitativa nel SSN: i livelli organizzativi, i percorsi assistenziali;
  • L’audit;
  • La gestione del personale: la centralità delle persone nell’organizzazione, il sistema motivazionale, lo staffing, la competenza.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione oftalmologica

  • Accreditamento istituzionale, accreditamento all’eccellenza, certificazione qualità;
  • definizione di  un processo sanitario, fasi della programmazione riabilitativa, domande che guidano e orientano la programmazione
  • indicatori per oggettivare i benefici dei diversi  percorsi riabilitativi,
  • ipovisione nell’ adulto :caratteristiche e iter riabilitativo,team interdisciplinare nella ipovisione dell'adulto;
  • riabilitazione nel bambino ipovedente e team interdisciplinare coinvolto;
  • riabilitazione degli strabismi paralitici acquisiti, riabilitazione del nistagmo, riabilitazione dell’ambliopia.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione psichiatrica  

  • La psichiatria: definizione, principali patologie, principali riferimenti legislativi a livello mondiale, europeo e italiano;
  • Articolazione e qualità dell’assistenza psichiatrica;
  • Cenni rispetto al funzionamento dei gruppi di lavoro, alla gestione delle risorse umane e delle informazioni di cura;
  • Cenni rispetto alla complessità dell’epoca attuale e delle storie degli utenti dei servizi psichiatrici;
  • Study case – Project work di un percorso in riabilitazione.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione podologica 

  • Effettuare una ricerca bibliografica sistematica, anche attraverso banche dati, e i relativi aggiornamenti periodici effettuare criticamente la lettura di articoli scientifici;
  • Gestire gruppi di lavoro e applicare strategie appropriate per favorire i processi di integrazione multi professionale;
  • Collaborazione con le altre figure professionali per ogni iniziativa finalizzata al miglioramento delle attività professionale del settore sanitario di propria competenza;
  • Relazioni interpersonali nell'ambiente di lavoro, armonizzando il contributo delle diverse professionalità impegnate nel campo della riabilitazione, evitando sovrapposizioni e ottimizzando il processo riabilitativo.

 

Governo clinico e qualità in riabilitazione

1) Qualità:

  • Definizioni. Organizzazione orientata al miglioramento della Qualità: il Sistema Qualità.
  • Efficacia, efficienza, accessibilità, appropriatezza, competenza, soddisfazione.

2) Clinical Governance:

  • Governo Clinico: sistema di integrazione Manager/Clinico. Ruolo del Personale della Riabilitazione. Strumenti del Governo Clinico.

3) Risk Management:

  • Imparare dagli Eventi Avversi.
  • Root Causes Analisys. Incident Reporting.
  • Implementazione di Azioni Correttive.
  • Valutazione efficacia e impatto sulle Good Practice.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

TESTI / BIBLIOGRAFIA

Le Slides utilizzate durante  le lezioni e altro materiale didattico (quali tutorial di approfondimento, dispensa elettronica) saranno fornite dai Docenti; possono , inoltre, essere consigliati dai Docenti libri, articoli e riviste scientifiche.

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione fisioterapica e terapia occupazionale 

  • Le responsabilità del coordinatore delle professioni sanitarie ( Mc Graw Hill)
  • La dirigenza infermieristica ( Mc Graw Hill)
  • La gestione delle risorse umane

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione oftalmologica

  • “leggere le organizzazioni” Daniele Callini  FrancoAngeli
  • “il processo produttivo sanitario” Lorenzo Rossano FrancoAngeli
  • “epidemiologia e valutazione degli interventi sanitari “ Francesco Attena Piccin
  • “Projet management in una struttura sanitaria. L’approccio teorico e gli strumenti operativi” Baraghini, trevisani, Cencetti . FrancoAngeli
  • “Economia sanitaria e controllo di gestione” Copello, Testi  Carocci Faber
  • “management e leadership nelle organizzazioni sanitarie” Giulio Molinari,  FrancoAngeli
  • “I gruppi di lavoro nella sanità. Comunicazione efficace,gestione dei conflitti,leadership” Anna De Santi, Iole Simeoni   Carocci Faber
  • “Qualità e accreditamento dei servizi sociali”, Garena, Gerbo Maggioli Editore
  • “progettare la riabilitazione. Il lavoro in team interprofessionale”, Basaglia  edi-ermes
  • “Le responsabilità del coordinatore delle professioni sanitarie” Pennini, Barbieri Mc Graw Hill 
  • “il tutor per le professioni sanitarie” Sasso,Lotti,Gamberoni    Carocci Faber
  • “misurare l’assistenza” Moiset, Vanzetti   Mc Graw Hill
  • “la dirigenza infermieristica” Calamandrei, Orlandi  Mc Graw Hill
  • “Ipovisione Nuova frontiera dell’Oftalmologia”   Zingirian + Gandolfo   Ed. SOI
  • “guida alla professione di ortottista”, città del sole ed
  • Giacomelli G., Virgili G., Meschini U., ( 2002 ) Approccio al paziente ipovedente.         Oftalmologia Sociale N 4, pp 20-23
  • Midena E., Pilotto E.,  ( 2005 ) L'ipovisione e la riabilitazione visiva. In Lanzetta P.,      Il management della persona con degenerazione maculare legata all'età, Elleboro Officina Libraria
  • Giuffrè A, ( 2006 ) La riabilitazione del soggetto ipovedente in età adulta. Notiziario di aggiornamento AIORAO
  • Backman O., Inde K., La riabilitazione visiva del paziente ipovedente, Canelli (AT), Fabiano Ed., 2002, p 326
  • Cruciani F., I centri di riabilitazione visiva: il problema Italia, in “Oftalmologia sociale”, anno XXII, gennaio marzo 1999, p 6-11
  • Guizzi M., Oftalmologia e riabilitazione, in Oltre il Confine, anno V, n. 9 set 2001, p 22
  • Lund R. e Watson G.R., La tecnologia al servizio della riabilitazione visiva del soggetto ipovedente, Canelli (AT),  Fabiano ed., 2002
  • Abati S., Giacomelli G., Volpe R. – Argomenti di ipovisione : supplemento 1 – Fabiano Editore 2001, 80-84
  • Blyte I.M., Kennard C., Ruddoch K.H. – Residual vision patients with retrogeniculate lesions of the visual pathways – Brain, 1987; 110:887-905
  • Carta F.:Neuroftalmologia - Edizioni sbm 1994
  • Di Paolo P., Quarenghi A.M., Manzoni L., Guerardi P., Bergonzi R., Salvi G.P., santonocito O., De Gonda F., Signorelli A., Biroli F. – Valutazione dell’outcome riabilitativo in pazienti con grave cerebrolesione -  Europa Medicophysica vol. 37, suppl. 1 al n.3 , 524, settembre 2001
  • Fiorentini A., Maffei L. – Fisiopatolofia del sistema visivo – Primula Multimedia  S.r.L. 2001,  67-85
  • Kerkhoff G., Munssinger U., Meier E.K.: Neurovisual rehabilitation in cerebral blindness – Arch. Neurol. 1994 May; 51 (5): 474-81
  • Lacquaniti F. B. Metodologie innovative in riabilitazione – IRCCS S. Lucia – Ricerca Corrente – B. www.hsantalucia.it/ric/ricd1e.htm
  • Meduri R. – Depressione da deprivazione visiva - http://www.cavazza.it/vedereoltre/2000-1/articoloMeduri htm
  • Meduri R. – Fisiopatologia della ipovisione maculare. Le basi fisiopatplogiche della riabilitazione visiva – http://www.cavazza.it/vedereoltre/2000-2/articoloMeduri.htm
  • Wells AT.,Sloan LL., Introduction to low vision aids, Am. Orthopt.J., 1984; 24: 54-56

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione psichiatrica  

  • Bruni, Fasol, Gherardi – “L’accesso ai servizi sanitari” – Carocci - 2007
  • Giovanni Casula – “Benvenuti in psichiatria” – Unicopli - 2012
  • Duccio Demetrio – “Il gioco della vita” – Guerini e associati - 2002
  • “I giardini di Abele” – Intervista di Sergio Zavoli a Franco Basaglia - Rai
  • “Intervista a Robert Hinslewood” da Terapia di Comunità – Rivista – Ottobre 2012
  • “Commissione di inchiesta sul SSN” – Senato della Repubblica - 2011
  • “Due partite” – Regia Enzo Monteleone – Italia - 2008
  • “Social media revolution” – You Tube – 2011
  • “Benvenuti in psichiatria” – Giovanni Casula – Unicopli – 2012
  • www.who.int
  • www.asl2.liguria.it
  • it.wikipedia.org

 

Metodologia della programmazione in riabilitazione podologica 

  • PNLG / Ceveas
  • Clinical resource and audit group 1993 Clinical guidelines the Clinical Resource and Audit Group, Edinburgh, Scottish Office, Edimburg.
  • Institute for Medicine 1992 Guidelines for clinical practice: from development to use. National Academic Press, Washington, DC

 

Governo clinico e qualità in riabilitazione

  • Sistema Qualità sul Sito Ministero Salute e siti regionali

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gli studenti potranno contattare il docente all'indirizzo e-mail:  dgaraventa@asl4.liguria.it . Il ricevimento è su appuntamento.  

Ricevimento: appuntamento su richiesta via mail paola.maccagno@asl3.liguria.it

Ricevimento: Il Docente riceve su appuntamento, preso con richiesta via mail: monica.oftal@gmail.com

Ricevimento: Il Docente riceve su appuntamento, preso con richiesta via mail: alessandro.forneris@libero.it

Ricevimento: Daniela Risso        Daniela.Risso@unige.it        cell 3356852728  

Ricevimento: Il Docente riceve su appuntamento, preso con richiesta via mail: carla.buffa@asl5.liguria.it ​  

Commissione d'esame

PAOLA MACCAGNO (Presidente)

DANIELA GARAVENTA

ALESSANDRO FORNERIS

MONICA CIARLANTI

CARLA BUFFA

LEZIONI

Modalità didattiche

MODALITA' DIDATTICHE

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali che saranno tenute dai rispettivi  docenti nominati e verranno erogate attraverso l’utilizzo di slide e/o filmati esplicativi. Il rapporto numerico Studenti/Docenti permette un confronto diretto fra insegnante e discente e la possibilità di utilizzo di metodologie didattiche collaborative, discussioni guidate, lavoro in piccoli gruppi.

INIZIO LEZIONI

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgeranno nel periodo compreso tra ottobre e dicembre. Si rinvia alla voce "Orario lezioni"

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

METODOLOGIA E ANALISI DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI IN RIABILITAZIONE

ESAMI

Modalità d'esame

MODALITA' D'ESAME

L’esame è orale e/o scritto; esso sarà diretto principalmente a valutare un'appropriata conoscenza degli argomenti trattati nei moduli.

Saranno disponibili appelli di esame per la sessione invernale (gennaio - febbraio)  e per la sessione estiva (giugno, luglio e settembre).

Modalità di accertamento

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno comunicati nel corso delle lezioni.

L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e comunque su tutti quelli specificati nel programma, e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma se ha acquisito la capacità di analizzare criticamente i problemi riabilitativi che verranno posti nel corso dell'esame, descrivere i processi e organizzare opportune strategie di intervento.

ALTRE INFORMAZIONI

RICEVIMENTO STUDENTI

Il Docente riceve su appuntamento, preso con richiesta via mail:

Docente

Mail

 Maccagno Paola  paola.maccagno@asl3.liguria.it
 Garaventa Daniela  dgaraventa@asl4.liguria.it
 Ciarlanti Monica  monica.oftal@gmail.com
 Forneris Alessandro  alessandro.forneris@libero.it
 Risso Daniela  daniela.risso@unige.it   
 Buffa Carla  carla.buffa@asl5.liguria.it