SCENOGRAFIA E ALLESTIMENTO

SCENOGRAFIA E ALLESTIMENTO

_
iten
Codice
65372
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 2° anno di 9007 DESIGN DEL PRODOTTO E DELL'EVENTO (LM-12) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 9915 ARCHITETTURA (LM-4) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/16
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (DESIGN DEL PRODOTTO E DELL'EVENTO)
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso, incentrato sul tema dell’architettura effimera e provvisoria, intende tracciare un percorso che consenta, attraverso un progressivo avvicinamento al progetto di una mostra sul design, di sperimentare la filiera che precede e segue la messa in scena di un set up dall’assetto variabile simulando dall’inizio alla fine tutte le fasi di ideazione e realizzazione di un allestimento contemporaneo.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso consiste in una lettura contemporanea dell’arte del display, tema dell’intero semestre, con l’obiettivo di formare una figura professionale completa. L’approccio parte dalla considerazione – e da una parallela ricognizione - che sempre di più le città affidano i propri elementi di novità agli allestimenti che, in Italia, rappresentano le occasioni più interessanti di alterazione urbana in realtà ritenute immutabili come Roma, Milano, Venezia, Firenze, Torino, Genova. 

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Fornire agli studenti non solo le competenze per progettare ma anche gli strumenti per gestire processi complessi come quelli che caratterizzano oggi gli allestimenti nel cui ambito sono chiamati ad operare simultaneamente curatori, architetti, artisti, designer e creativi in genere. Obiettivo delle lezioni, e degli interventi di ospiti esterni, sarà il confronto concreto con professionalità e ambiti affini che spaziano dalla grafica alla comunicazione, al marketing passando per la curatela scientifica fino alla digital experience e alle più moderne tecnologie audiovisive e di social networking.

Modalità didattiche

Lezioni frontali con interventi di esperti esterni e discussioni collettive sui concept elaborati dagli studenti

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso di Scenografia e allestimento, incentrato sul tema dell’architettura effimera e provvisoria, dal titolo Verso un’architettura mobile: l’arte del display come forma di espressione contemporanea, ha come finalità l’ideazione di un concept relativo ad una mostra sul design contemporaneo. Il tutto all’interno di un edificio consolidato del centro di Milano, durante la settimana del Salone del Mobile, nel Tortona Design District. L'architettura scelta è l'ex Padifglione Visconti già sede di numerosi allestimenti e installazioni.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

I testi riportati di seguito riguardano gli aspetti teorici del corso. Durante il semestre verranno fornite di volta in volta, relativamente agli argomenti trattati, specifiche indicazioni su autori, magazine, designer, movimenti. 

Testi base:

Altarelli Lucio, Light City. La città in allestimento, Meltemi Editore, Roma 2006

Altarelli Lucio, Allestire. Attraversamenti, temi, territori, ibridazioni. Palombi Editore, Roma 2005

Albisinni Piero, Valenti Alessandro, Immaginare l’architettura. Il Danteum in mostra al Foro Romano, in: «Disegnare. Idee e immagini» n.8 , Roma 1994, pp.61-69.

Feriani Barbara, Pugliese Marina, Monumenti effimeri. Storia e conservazione delle installazioni, Electa, Milano 2009

Donini Giovanna (a cura di), L’Architettura degli allestimenti, Edizioni Kappa, Roma 2010

Polano Sergio, Mostrare. L’allestimento in Italia dagli anni Venti agli anni Ottanta, Milano 1988

Valenti Alessandro, Protect me from where I live. Dall’abitazione all’abito. Forme e figure del rifugio contemporaneo ovvero breve storia dell’emergenza nel terzo millennio, in: «Casabella», n° 793, Milano 2010, pp 2-5  

Siti web dove cercare progetti di allestimento relativi ai temi del design e dell'architettura: 

www.dezeen.com

www.designboom.com

www.elledecor.it

www.mocoloco.com 

www. yatzer.com 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì Pomeriggio dalle 14:30

Commissione d'esame

ALESSANDRO VALENTI (Presidente)

LAURA ARRIGHI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali con interventi di esperti esterni e discussioni collettive sui concept elaborati dagli studenti

 

INIZIO LEZIONI

29 Settembre ore 9:30

ESAMI

Modalità d'esame

La prova si articolerà intorno alla discussione del concept del progetto e delle sue declinazioni sperimentate durante il semestre. Gli elaborati, presentati sotto forma di concorso per idee attraverso un book e un manifesto, allestiti come in una mostra, costituiranno parte integrante della prova che prevede anche la costruzione di plastici e modelli 3D. Gli argomenti d’esame saranno quelli trattati durante le lezioni.