PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI URBANE

PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI URBANE

_
iten
Codice
65817
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
7 cfu al 2° anno di 9006 PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI E DEL PAESAGGIO (LM-3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/14
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI E DEL PAESAGGIO)
periodo
1° Semestre
moduli

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento vuole apportare un contributo alla chiarificazione della natura delle relazioni, igieniche, strumentali, paesaggistiche, ecologiche che formano e caratterizzano la progettazione delle aree verdi urbane, attraverso l’approfondimento dei seguenti argomenti: - le funzioni igieniche sull’habitat: microclimatica, attenuazione dei rumori, depurazione dell’aria; - la funzione paesaggistica: verde e figurabilità del paesaggio urbano, personalizzazione dello spazio urbano; - la funzione ecologica: indicatori locali e standard per la sostenibilità. Nel laboratorio saranno sviluppate dagli studenti una o più esercitazioni progettuali sui temi del verde urbano, tendenti a metterne in rilievo i caratteri strutturali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il modulo “Progettazione delle aree verdi” intende fornire, attraverso l’elaborazione di un’esperienza progettuale di parco pubblico, gli strumenti teorico-critici e metodologici per il controllo del progetto di architettura del paesaggio alle diverse scale nei suoi fondamentali aspetti compositivi, funzionali, distributivi, costruttivi e nella comprensione delle relazioni con i caratteri fisici, morfologici, ecologici, storici e socio-culturali del contesto nel quale il progetto si colloca.

Modalità didattiche

Il corso si articola in lezioni teoriche, esercitazioni progettuali, discussioni e revisioni volte a supportare l’elaborazione del progetto e verificarne lo stato di avanzamento. L’esperienza progettuale verrà condotta da gruppi di due o più studenti.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Caratterizzata da un approccio multiscalare, l’attività formativa si propone di far condurre agli studenti un progetto di parco pubblico in condizioni urbane complesse e in risposta ai temi centrali del dibattito teorico-critico contemporaneo in architettura del paesaggio. A tale proposito, il corso affronterà le seguenti questioni che saranno alla base della scelta del tema progettuale assegnato: lo spazio aperto come struttura e collante capace di istituire nuove relazioni tra contesti; lo spazio pubblico come propulsore per la rigenerazione e ridefinizione dell’esistente; il ruolo strumentale dello spazio aperto nella sostenibilità delle trasformazioni urbane; il rapporto tra progetto di architettura del paesaggio e contesto. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Corner J., Recovering Landscape. Essays in the contemporary landscape architecture, Princeton Architectural Press, Princeton, 1999.
- Czerniak  J., Hargreaves G., Large Parks, Princeton Architectural Press, Princeton, 2007.
- «a+t –Strategy public», 35/36, 2010.
- «a+t –Strategy space», 37, 2011.
- «a+t –Strategy and tactics in public space», 38, 2011.
- «a+t –Reclaim Remediate Reuse Recycle», 39/40, 2012.
Bibliografie specifiche verranno fornite nel corso delle singole lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

BIANCA MARIA RINALDI (Presidente)

ROSEMARIE TEDESCHI

FEDERICA LARCHER

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si articola in lezioni teoriche, esercitazioni progettuali, discussioni e revisioni volte a supportare l’elaborazione del progetto e verificarne lo stato di avanzamento. L’esperienza progettuale verrà condotta da gruppi di due o più studenti.

ESAMI

Modalità d'esame

La prova d’esame si svolgerà in forma integrata con gli altri moduli del Laboratorio. Consisterà in una discussione sugli elaborati di progetto (scritti, grafici e plastici) prodotti durante il corso e in un colloquio teso a verificare la comprensione degli argomenti trattati.