APPROCCIO ALLE PROFESSIONI SANITARIE UNO SGUARDO ANTROPOLOGICO

APPROCCIO ALLE PROFESSIONI SANITARIE UNO SGUARDO ANTROPOLOGICO

_
iten
Codice
65470
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
1 cfu al 1° anno di 9281 FISIOTERAPIA (L/SNT2) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9282 LOGOPEDIA (L/SNT2) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9283 ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA (L/SNT2) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9284 PODOLOGIA (L/SNT2) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9287 TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITA' DELL'ETA' EVOL (L/SNT2) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9288 DIETISTICA (L/SNT3) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9289 IGIENE DENTALE (L/SNT3) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9291 TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC (L/SNT3) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9293 TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (L/SNT3) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9297 TECNICHE ORTOPEDICHE (L/SNT3) GE SAN MARTINO

1 CFU al 1° anno di 9298 TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGH (L/SNT4) GE SAN MARTINO

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-DEA/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GE SAN MARTINO (FISIOTERAPIA)
periodo
Annuale
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

L’antropologia della salute ha quale obiettivo di fare conoscere il nesso tra i concetti di salute, ambiente e cura coniugando le esigenze medico-biologiche con le numerose sollecitazioni culturali che agiscono prima e durante la malattia. L’acquisizione di uno “sguardo antropologico” consente di porre in debita considerazione anche i determinanti non biologici della malattia.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha quali obiettivi principali:

  • Di rendere lo studente capace di affrontare le tematiche inerenti la salute, l’ambiente (biotico e abiotico), la malattia attraverso uno “sguardo antropologico”;
  • Prendere coscienza dello stretto rapporto intercorrente tra l’umano e il suo ambiente naturale e sociale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Gli studenti devono:

  • acquisire adeguate conoscenze e un’efficace capacità di comprensione dei concetti espressi durante le lezioni.
  • essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere problemi riferiti all’antropologia della salute in tutte le sue estensioni
  • sapere utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi
  • sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondirein modo autonomo le principali tematiche della disciplina, soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

Modalità didattiche

L’insegnamento è impartito con metodologia e-learning (integrata da lezioni frontali) attraverso “blocchi” di 10-15 minuti ciascuno; si consiglia lo studente di elaborare i contenuti dopo ogni stacco.

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Definizione e campi di studio dell’antropologia
  • Il concetto di normalità
  • La perenne osmosi tra natura e cultura: l’esempio dei secular trends
  • Il differenziamento umano nel tempo e nello spazio
  • Disease illness, sickness,
  • I concetti di salute e malattia presso popolazioni “altre”
  • Popolazioni, culture, malattie: i differenti saperì medici

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tra i testi consigliati per eventuali approfondimenti, con specifico riguardo agli argomenti trattati nel corso:

  1. Guerci, Dall’antropologia all’antropopoiesi.

Breve saggio sulle rappresentazioni e costruzioni della variabilità umana. Ed. C. Lucisano, Milano, 2007

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Si ricevono gli studenti su appuntamento concordato tramite email: antonio.guerci@unige.it  

Commissione d'esame

DANIELA GARAVENTA (Presidente)

ALESSANDRO ROBUTTI (Presidente)

CARLA BUFFA (Presidente)

CINZIA LAURA (Presidente)

SIMONETTA AMADI

DANIELA RASO

DANIELA PULZATO

MAURO PALUMBO

FLORIANA ROMANO

FORTUNATA ROMEO

HONORE JACQUES VERNETTI MANSIN COPPET

ANNA VAGNETTI

PAOLA STRAMESI

ANNA SIRI

CLARA NOCETO

INGEBORG MULLER

FRANCESCA FARINA

LAURA FARAGUTI

MIRELLA DEFILIPPI

LUIGI BEGHELLO

NADIA FOLEGANI

GUIDO FRANCO AMORETTI

SILVANA MAZZARO

PATRIZIA BIANCHETTI

ANTONIO GUERCI

ELISABETTA GARBARINO

SUSANNA ACCOGLI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento è impartito con metodologia e-learning (integrata da lezioni frontali) attraverso “blocchi” di 10-15 minuti ciascuno; si consiglia lo studente di elaborare i contenuti dopo ogni stacco.

ESAMI

Modalità d'esame

Scritta

Modalità di accertamento

Domanda con risposta sintetica

ALTRE INFORMAZIONI

Sia che lo studente sia frequente che non, si richiede una serietà di impegno nell’apprendimento e nello studio oltre a un’autonomia nel risolvere problematiche che possono emergere nel corso della preparazione