REUMATOLOGIA

REUMATOLOGIA

_
iten
Codice
67055
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
1 cfu al 2° anno di 9297 TECNICHE ORTOPEDICHE (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/16
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICHE ORTOPEDICHE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

L’obiettivo del modulo di Reumatologia  è quello di guidare lo studente alla conoscenza delle principali patologie reumatologiche al fine di  progettare protesi, ortesi ed ausili sostitutivi, correttivi e di sostegno dell'apparato locomotore basati su valutazioni funzionali e finalizzati alla prevenzione e al miglioramento della qualità della vita del paziente affetto da patologia reumatica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere le principali problematiche ortopedico-traumatologiche, mediche e soprattutto chirurgiche, dell'età evolutiva ed adulta e le principali condizioni patologiche di interesse reumatologico, correlando le conoscenze nosografiche dei due ambiti con il percorso riabilitativo peculiare e caratterizzante ciascun ambito.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La Disciplina REUMATOLOGIA ha l’obiettivo di guidare lo studente ad acquisire la conoscenza delle principali patologie dell’apparato locomotore, in ambito reumatologico, comprendere l’importanza della diagnosi precoce al fine di evitarne la cronicizzazione della patologia e la conseguente disabilità funzionale. Inoltre lo studio dei meccanismi fisiopatologici e della sintomatologia clinica proprie di ogni patologia costituisce la base per poter progettare e adattare protesi, ortesi ed ausili sostitutivi, correttivi e di sostegno dell'apparato locomotore che possa integrarsi nel percorso terapeutico riabilitativo del paziente reumatologico.

Al termine del corso e dopo un opportuno periodo di studio lo studente sarà in grado di:

- conoscere la sintomatologia clinica e avere elementi base per poter effettuare una diagnosi differenziale tra le principali malattie caratterizzandone sintomi e segni.

- comprendere che laddove non venga effettuata una diagnosi precoce ed impostato un programma terapeutico integrato e multidisciplinare adeguato la maggior parte delle patologie reumatiche creano un notevole impatto socio-economico in quanto tendono a cronicizzare determinando alterazioni funzionali tali da limitare la qualità di vita del paziente (disabilità).

Modalità didattiche

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali (10 ore).

PROGRAMMA/CONTENUTO

Reumatismi infiammatori
             Artrite reumatoide, Spondiloartriti sieronegative
            Artriti microcristalline Artriti infettive e artriti reattive

Connettiviti

Reumatismi degenerativi.

Reumatismi extrarticolari: Fibromialgia.

Sindromi algodistrofiche

Malattie dell’osso: osteoporosi, Malattia di Paget

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le Slides utilizzate durante  le lezioni e altro materiale didattico  saranno fornite dal docente; possono , inoltre, essere consigliati dal docenti libri, articoli e riviste scientifiche.

Testo di riferimento: UNIREUMA-REUMATOLOGIA PER LE PROFESSIONI SANITARIE

A cura di A.Spadaro-M.Govoni-R.Caporali. Casa editrice Sorbona

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: sabrina.paolino@unige.it

Commissione d'esame

LAURA MORI (Presidente)

LUIGI MOLFETTA (Presidente)

CARLO MARTINOLI (Presidente)

LAMBERTO FELLI

SABRINA PAOLINO

LEZIONI

Modalità didattiche

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali (10 ore).

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgeranno nel periodo compreso tra marzo e maggio

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

L’esame orale verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e comunque su tutti quelli specificati nel programma, e avrà lo scopo di valutare se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze ed acquisito capacità analitica.

Pre-requisiti:

Conoscenza dei fondamenti di Anatomia e Patologia