I TESSUTI (ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA)

I TESSUTI (ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA)

_
iten
Codice
58029
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
7 cfu al 1° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/17
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA )
periodo
2° Semestre
propedeuticita

PRESENTAZIONE

L'insegnamento si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali delle caratteristiche morfologiche e funzionali dei tessuti umani con particolare riguardo alle cellule che li compongono. Il corso tratterà anche dei principali processi alla base dello sviluppo embrionale. Le esercitazioni pratiche che prevedono l’osservazione di preparati istologici al microscopio ottico approfondiranno gli aspetti trattati nelle lezioni.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere le principali caratteristiche morfologiche e funzionali dei tessuti con particolare riguardo alle cellule che li compongono. Acquisire competenze nell'osservazione e nel riconoscimento dei tessuti mediante le comuni tecniche di osservazione microscopica. Conoscere i processi fondamentali dello sviluppo embrionale e i principali meccanismi molecolari che li regolano.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscere le principali caratteristiche morfologiche e funzionali dei tessuti con particolare riguardo alle cellule che li compongono. Acquisire competenze nell'osservazione e nel riconoscimento dei tessuti mediante le comuni tecniche di osservazione microscopica. Conoscere i processi fondamentali dello sviluppo embrionale e i principali meccanismi molecolari che li regolano.

PROGRAMMA/CONTENUTO

ISTOLOGIA

Il tessuto epiteliale

Principali caratteristiche degli epiteli

Epiteli di rivestimento: organizzazione e  classificazione

Specializzazioni di superficie delle cellule epiteliali (microvilli, stereociglia, ciglia)

Epiteli secernenti:

•          ghiandole esocrine

•          ghiandole endocrine

Epiteli sensoriali

Epiteli specializzati

 

Il tessuto connettivo:

Matrice extracellulare:

•          componente fibrillare

•          sostanza fondamentale

Cellule del connettivo

Connettivi propriamente detti

Connettivi di sostegno: tessuto cartilagineo e tessuto osseo

Ossificazione

Connettivi a funzione trofica: sangue e linfa

Tessuto linfoide

Cellule del sistema immunitario innato e adattativo

Il tessuto muscolare:

  • tessuto muscolare striato scheletrico
  • tessuto muscolare striato cardiaco
  • tessuto muscolare liscio

Struttura delle miofibrille e  contrazione muscolare

Il tessuto nervoso:

  • i neuroni
  • le cellule di glia,
  • le fibre nervose,
  • sinapsi e trasmissione dell’impulso

EMBRIOLOGIA

Gametogenesi:

- spermatogenesi e i relativi meccanismi di controllo ormonale

- oogenesi e i relativi meccanismi di controllo ormonale, ciclo ovarico, ciclo uterino

Fecondazione

Segmentazione

Impianto della blastocisti

Disco germinale bilaminare (seconda settimana di sviluppo)

Disco germinale trilaminare (terza settimana di sviluppo)

Neurulazione, sviluppo dei somiti e del celoma embrionale, fasi del ripiegamento dell’embrione

I derivati dei tre foglietti embrionali.

Placenta primitiva.

Placenta definitiva: corion frondoso e decidua basale

Amnios e cordone ombelicale.

Compatibilità/incompatibilità materno-fetale.

Cenni di organogenesi.

 

Modalità didattiche

Insegnamento frontale

PROGRAMMA/CONTENUTO

ISTOLOGIA

Il tessuto epiteliale:

principali caratteristiche degli epiteli.

Epiteli di rivestimento: organizzazione e   classificazione

Specializzazioni di superficie delle cellule epiteliali (microvilli, stereociglia, ciglia)

Epiteli secernenti:

•          ghiandole esocrine

•          ghiandole endocrine

Epiteli sensoriali.

Epiteli specializzati.

 

Il tessuto connettivo:

Matrice extracellulare:

•          componente fibrillare

•          sostanza fondamentale

Cellule del connettivo

Connettivi propriamente detti

Connettivi di sostegno: tessuto cartilagineo e tessuto osseo

Ossificazione

Connettivi a funzione trofica: sangue e linfa

Tessuto linfoide

Cellule del sistema immunitario innato e adattativo

Il tessuto muscolare:

  • tessuto muscolare striato scheletrico
  • tessuto muscolare striato cardiaco
  • tessuto muscolare liscio

Struttura delle miofibrille e  contrazione muscolare

Il tessuto nervoso:

  • i neuroni
  • le cellule di glia,
  • le fibre nervose
  • sinapsi e trasmissione dell’impulso

EMBRIOLOGIA

Gametogenesi:

- spermatogenesi e i relativi meccanismi di controllo ormonale

- oogenesi e i relativi meccanismi di controllo ormonale, ciclo ovarico, ciclo uterino

Fecondazione

Segmentazione

Impianto della blastocisti

Disco germinale bilaminare (seconda settimana di sviluppo)

Disco germinale trilaminare (terza settimana di sviluppo)

Neurulazione, sviluppo dei somiti e del celoma embrionale, fasi del ripiegamento dell’embrione

I derivati dei tre foglietti embrionali.

Placenta primitiva.

Placenta definitiva: corion frondoso e decidua basale

Amnios e cordone ombelicale.

Compatibilità/incompatibilità materno-fetale.

Cenni di organogenesi.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Istologia:
Young, Heath- Atlante: Istologia e Anatomia microscopica. Casa Editrice Ambrosiana

Ross M.H., Pawlina W.- Istologia- Testo e Atlante. Casa Editrice Ambrosiana.

Monesi - Istologia (7 edizione) - Piccin Editore

Maraldi, Tacchetti - Istologia medica - Edi-Ermes


Embriologia:
Rosati e coll.- Embriologia. Edi-Ermes De Felici e coll.- Embriologia umana. Piccin Editore

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via e-mail: antonio.puccetti@unige.it

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: roberta.castriconi@unige.it

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via e-mail: emanuela.marcenaro@unige.it

Ricevimento: Riceve su appuntamento. e-mail: simona.sivori@unige.it

Commissione d'esame

SIMONA SIVORI (Presidente)

ANTONIO PUCCETTI (Presidente)

EMANUELA MARCENARO (Presidente)

ROBERTA CASTRICONI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Insegnamento frontale

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

L’esame prevede due prove. La prima consiste in una prova pratica in cui lo studente deve descrivere due preparati istologici utilizzando un microscopio ottico. La seconda prova, che avviene solo dopo aver superato la prima, consiste in un esame orale effettuato con due differenti docenti del corso. L’esame dura almeno 30 minuti (tipicamente 45 minuti).