IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA

IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA

_
iten
Codice
67452
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
5 cfu al 4° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/42
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

igiene e medicina preventiva

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Tutela e promozione della salute in un quadro di Sanità Pubblica. Epidemiologia e prevenzione delle malattie infettive e non in rapporto all’ambiente di vita e di lavoro (igiene delle abitazioni, igiene scolastica, igiene ospedaliera, etc), all’ambiente sociale ed allo stile di vita. Igiene degli alimenti e della nutrizione. Organizzazione e programmazione sanitaria. Medicina nella comunità.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si prefigge l'obiettivo di far acquisire specifiche conoscenze e competenze nel campo dell’igiene applicata agli ambienti "indoor" e "outdoor", ai luoghi di lavoro, all’igiene degli alimenti e della nutrizione, alla medicina di comunità, alla medicina preventiva, riabilitativa e sociale, all’epidemiologia, alla sanità pubblica, al management in sanità, al “risk management”, alla programmazione, organizzazione, gestione e valutazione sanitaria, alla promozione della salute ed all’educazione sanitaria.

Modalità didattiche

Lezioni plenarie in aula

PROGRAMMA/CONTENUTO

- Conoscenza dei principali serbatoi e sorgenti di infezione – Rapporti ospite/parassita;

- Notifica, misure contumaciali, accertamento diagnostico;

- Sterilizzazione, disinfezione, sanificazione e disinfestazione;

- Immunoprofilassi attiva e passiva. Tipologie dei vaccini. Strategie di prevenzione vaccinale. Il calendario vaccinale;

- Chemioprofilassi delle malattie infettive;

- Epidemiologia e prevenzione delle malattie per vie di trasmissione, con particolare riferimento all’infezione da papillomavirus quale agente eziologico del cancro della cervice uterina

- Epidemiologia e prevenzione delle malattie nosocomiali, delle malattie del viaggiatore internazionale e dei migranti, delle malattie cronico degenerative, dell'aterosclerosi e della cardiopatia ischemica coronarica, dei tumori maligni, delle più frequenti malattie degenerative e metaboliche;

- La prevenzione basata sulle prove di efficacia, la valutazione di efficacia degli interventi di prevenzione;

- Metodologie per la programmazione, attuazione e valutazione di interventi di educazione sanitaria;

- Epidemiologia e prevenzione degli incidenti domestici e stradali;

- Calamità naturali ed Emergenze Sanitarie compreso il Bioterrorismo;

- Effetti sanitari ed ecologici causati dall'inquinamento, monitoraggio ambientale e valutazione dei rischi;

- Epidemiologia e prevenzione dei danni alla salute derivanti dai principali inquinanti atmosferici;

- Fattori di rischio biologici, fisici e chimici presenti negli ambienti confinati;

- Le acque destinate al consumo umano: conoscenza, valutazione e prevenzione dei rischi sulla salute;

- Rischi per la salute derivanti dall’allontanamento e smaltimento dei rifiuti e dei reflui derivanti dai centri urbani e da attività industriali;

- Individuazione e valutazione della esposizione e del rischio negli ambienti di lavoro ai fattori biologici, fisici e chimici;

- Prevenzione dei danni alla salute associati all’ambiente di lavoro;

- Igiene del lavoro: Funzioni del medico competente e del servizio prevenzione e protezione;

- Gli alimenti come veicolo di agenti patogeni e/o tossici: infezioni, tossinfezioni, intossicazioni;

- Sicurezza alimentare. Metodi di controllo fisici, chimici e microbiologici: adulterazioni, sofisticazioni, contraffazioni; additivi alimentari;

- Metodi di bonifica e metodi di conservazione degli alimenti;

- Igiene della nutrizione;

- Epidemiologia e prevenzione dell'alcolismo;

- Epidemiologia e prevenzione delle tossico-dipendenze maggiori e minori;

- Epidemiologia e prevenzione del tabagismo;

- Individuazione dei rapporti intercorrenti tra bisogno, domanda ed offerta;

- Individuazione dell'offerta dei servizi per la tutela globale della salute degli individui, delle famiglie e delle comunità;

- Stesura di piani assistenziali unitari ed integrati;

- Inoltro di domande appropriate dei servizi sanitari e sociali;

- Attivazione della partecipazione di individui, famiglie e comunità alla tutela della salute;

- Basi dell’ascolto, colloquio ed aiuto: dal counseling alla patient education;

- Valutazione della efficacia degli interventi nell'assistenza primaria: applicazione delle indicazioni derivanti dall'EBM;

- Individuazione dei problemi metodologici e pratici che attengono al bisogno di prove di efficacia nella pratica preventiva;

- Apertura al lavoro multiprofessionale e interdisciplinare per progetti obiettivo;

- Individuazione delle metodologie per l'integrazione ospedale-territorio e per la reale utilizzazione della rete dei servizi distrettuali;

- Valutazione dei risultati e degli esiti dell’assistenza;

- La Carta dei Servizi come patto tra aziende e cittadini;

- Organizzazione ospedaliera e dei presidi assistenziali territoriali. Sanità pubblica e privata;

- Organizzazione della assistenza domiciliare in residenze protette e in altri presidi per il paziente anziano

- Organizzazione generale e rapporti con i servizi sanitari dei servizi specifici per il recupero dei tossicodipendenti, degli emarginati, dei disadattati;

- I meccanismi operativi aziendali: sistemi di pianificazione, di gestione; i sistemi informativi aziendali;

- Progettazione e diffusione di progetti di miglioramento della qualità nei servizi sanitari: dalla diagnosi alla valutazione;

- La valutazione della qualità dei servizi sanitari pubblici e privati: accreditamento e certificazione. Cenni alle esperienze internazionali in questo settore. Appropriatezza uso servizi sanitari.;

- La scheda di dimissione ospedaliera (SDO).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Barbuti S. et al.- Igiene e medicina preventiva. Ed. Monduzzi (I e II volume)

Crovari P., Principi M.- I vaccini. Ed. Pacini (2001)

Bonanni P., Icardi G., Gargiulo C.- Vaccinare: come e perché. Ed. Alpes

Gilli G.- Professione Igienista: manuale dell’igiene ambientale e territoriale. Casa Editrice Ambrosiana

Pellissero G., Velo D.- La Competizione nei Sistemi Sanitari. SEOP Editore

Di Stanislao F., Liva C.- Accreditamento dei Servizi Sanitari in Italia. CSE Editore

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento richiesto telefonicamente (010-3538527) o via e-mail (gasparini@unige.it).

Commissione d'esame

GIANCARLO ICARDI (Presidente)

LAURA STICCHI

ALBERTO IZZOTTI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni plenarie in aula

INIZIO LEZIONI

6 Marzo 2017

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto