ACUSTICA APPLICATA

ACUSTICA APPLICATA

_
iten
Codice
65905
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 2° anno di 9270 INGEGNERIA MECCANICA - ENERGIA E AERONAUTICA (LM-33)
5 CFU al 5° anno di 8724 INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA (LM-4 C.U.)
6 CFU al 2° anno di 9269 INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE (LM-33)
5 CFU al 2° anno di 9914 INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA (LM-4)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA MECCANICA - ENERGIA E AERONAUTICA)
periodo
2° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo studio delle applicazioni dell'acustica affronterà temi di interesse per l'ingegneria meccanica e per il settore dell'energia. Dopo l'introduzione di concetti di base relativi all’acustica fisica, si approfondiranno i temi della caratterizzazione delle sorgenti sonore, delle misure acustiche e del controllo del rumore.

Modalità didattiche

Tipologia delle forme didattiche:

Il corso è costituito per circa due terzi da lezioni frontali (40 ore). Le lezioni sono integrate da esercitazioni in aula informatica e in laboratorio (14 ore), da visite tecniche e da seminari di approfondimento tenuti da esperti della materia (6 ore).

PROGRAMMA/CONTENUTO

Contenuti essenziali:

Acustica applicata. Elementi di acustica fisica, l’orecchio umano, misure acustiche, indici di valutazione del comfort acustico, caratterizzazione delle sorgenti sonore, propagazione del suono in campo libero ed in presenza di ostacoli, riverberazione sonora, acustica delle sale, isolamento acustico, fonoisolamento esterno-interno, fonoisolamento interno-interno, requisiti acustici passivi degli edifici, materiali utilizzati nei sistemi per l’isolamento e l’assorbimento acustico, interventi di mitigazione sonora nell’ambiente esterno, barriere acustiche, normativa acustica.

Controllo del rumore. Analisi spettrale di un rumore, effetti fisiologici del rumore, indici di valutazione del rumore ambientale, caratterizzazione delle sorgenti fisse di rumore, caratterizzazione delle sorgenti fisse di rumore, propagazione del rumore, tecniche per il controllo delle emissioni sonore, normativa in materia di rumore

                                                                 

Capacità operative:          

Il corso si prefigge di fornire all’allievo ingegnere le competenze elementari necessarie per affrontare gli aspetti acustici della progettazione, sia sviluppando la capacità di analisi delle problematiche fisico-tecniche connesse al raggiungimento di un adeguato benessere acustico, sia fornendo gli strumenti di base utili ad una corretta progettazione acustica degli ambienti interni ed esterni. Particolare attenzione sarà posta alla acquisizione da parte degli allievi delle tecniche per l’analisi e il controllo del rumore.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Riferimenti bibliografici:

Dispense redatte dal docente

F. A. Everest, Manuale di acustica, Hoepli, 1996.

J. D. Turner, A. J. Pretlove, Acoustics for engineers, MacMillan, 1991.

C. M. Harris, Manuale di controllo del rumore, Tecniche nuove, 1989.

M. Toni, Interventi, materiali e strumenti per l’isolamento acustico degli edifici, Maggioli Editore, 1997.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Venerdì ore 11-13 Altri orari previo appuntamento da concordarsi con il docente.

Ricevimento: Previo appuntamento da concordarsi con il docente.

Commissione d'esame

DAVIDE BORELLI (Presidente)

CORRADO SCHENONE (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Tipologia delle forme didattiche:

Il corso è costituito per circa due terzi da lezioni frontali (40 ore). Le lezioni sono integrate da esercitazioni in aula informatica e in laboratorio (14 ore), da visite tecniche e da seminari di approfondimento tenuti da esperti della materia (6 ore).

ESAMI

Modalità d'esame

Tipologia e modalità d’esame

E’ prevista una prova orale. Durante la prova orale, per gli argomenti svolti a lezione (Acustica Fisica, Misure Acustiche, Acustica Architettonica, Acustica Edilizia, Controllo del Rumore, Normativa Acustica) vengono formulate questioni volte ad accertarne la comprensione. L’esame tende a privilegiare, accanto agli elementi teorici, gli aspetti di natura applicativa e ingegneristica.

Modalità di accertamento

Le modalità di verifica adottate per accertare il raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi consistono nella valutazione condotta in sede di esame, oltreché nella condivisione dei risultati delle esercitazioni condotte durante il corso.

Si verifica pertanto la comprensione della materia mediante domande relative a diversi argomenti svolti a lezione.