Il pensiero filosofico non è monolitico: nel corso di laurea insegnano docenti di diverse impostazioni filosofiche, che fanno tutte riferimento ai testi classici ma anche alle più recenti tendenze. Il corso offre quattro curricula differenziati: Storico-Teoretico, Epistemologico-Cognitivo, Antropologico-culturale, Etico-Politico. È possibile così studiare temi storico-filosofici e teoretici, riguardanti le culture antiche e moderne e la loro diversità, le religioni, l’etica, la politica, le scienze, i problemi della mente.
Il corso offre tante possibilità di apprendimento. Si può imparare come studiare i testi classici, ma anche come si affrontano attualissime discussioni su problemi interculturali, etici o politici, o ancora come si fa una ricerca sperimentale, con le possibili applicazioni nell’ambito delle scienze cognitive. Per questo sono previsti numerosi crediti per attività di stage.
Molti studenti si iscrivono a questo corso per prepararsi alla professione di insegnante di discipline filosofiche o di scienze umane, ma scoprono anche che gli studi che hanno fatto possono fornire loro inaspettate competenze di apertura mentale, flessibilità, pensiero critico che sono molto apprezzate anche in ambiti professionali diversi.