Il corso si propone di formare una figura professionale con competenze multidisciplinari per operare, in piena autonomia, nel settore della gestione, del controllo e tutela dell'ambiente marino. Il corso fornisce allo studente magistrale approfondite competenze nel campo della conoscenze e della gestione dell'ambiente marino nelle sue diverse tipicità, dalle zone portuali alle aree di mare aperto, alle aree protette.
Attività in campo, in laboratori di ricerca dell’Ateneo e tirocini presso Enti per la pianificazione e la gestione ambientale, con attività di campionamento ed acquisizione delle tecniche di analisi della qualità dell’ambiente marino.
Funzioni direttive presso enti pubblici e privati o attività autonoma nell’analisi e gestione delle risorse ambientali, degli ecosistemi e del territorio. Valutazione della qualità dell'ambiente marino in ecosistemi naturali e antropizzati.