Il Corso di Laurea rientra nei corsi dell’Ingegneria Industriale e attraverso una preparazione di base e contenuti più applicativi fornisce le basi tecniche proprie dell'Ingegnere Chimico e di Processo: da un’analisi dei processi di trasformazione, basati sugli stessi fenomeni chimico-fisici elementari e su un numero limitato di operazioni unitarie, l’allievo studia a livello macroscopico le trasformazioni che portano dalle materie prime al prodotto finito.
Il laureato è in grado di affrontare le problematiche tecnologiche e gestionali richieste dall'industria nel settore chimico di processo, energetico e dei materiali.
Lezioni in aula, esercitazioni numeriche, laboratorio informatico, laboratorio chimico e tecnologico, visite a impianti e centri di ricerca, esperienze all'estero nell’ambito Erasmus, seminari, tesi sperimentali e/o computazionali, tirocini nell'industria.
Ingegnere addetto a progettazione e conduzione impianti, pianificazione della produzione, organizzazione, soluzione delle problematiche relative alla sicurezza e al rispetto dell'ambiente, certificazioni, ricerca & sviluppo di processo e di prodotto, materiali.