MACCHINE

MACCHINE

_
iten
Codice
80377
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 9921 INGEGNERIA INDUSTRIALE E GESTIONALE (L-9) SAVONA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/08
LINGUA
Italiano
SEDE
SAVONA (INGEGNERIA INDUSTRIALE E GESTIONALE )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il modulo fornisce agli allievi le competenze fondamentali per interpretare i processi, e le relative tecnologie di base, attinenti alle macchine a fluido, alle macchine termiche e agli impianti di conversione energetica. Ciò consente all'allievo di padroneggiare i principi fondamentali della termodinamica e della fluidodinamica applicata alle macchine nonchè di affrontare i problemi applicativi inerenti l’utilizzo delle macchine a fluido quando inserite all’interno di impianti energetici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso mira a fornire agli allievi le competenze fondamentali per giungere a interpretare i processi funzionali, e le relative configurazioni progettuali di base, attinenti alle macchine a fluido, alle macchine termiche e agli impianti di conversione energetica.

Modalità didattiche

Grazie alla disponibilità, nel Campus di Savona, di laboratori dedicati a macchine termiche e impianti di conversione energetica, il corso si articola in lezioni frontali in classe opportunamente supportate da attività di laboratorio, quali monitoraggi diretti di macchine e impianti operativi con acquisizione ed elaborazione dati in tempo reale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Dopo un inquadramento sulle fonti di energia, il Corso pone le basi concettuali e funzionali delle macchine a fluido e delle macchine termiche intese sia in se stesse sia come componenti dei sistemi per la conversione dell’energia e la produzione di potenza. Particolare attenzione viene rivolta alla caratterizzazione tipologica delle macchine nonché ai fondamenti fluidodinamici, termodinamici e termochimici dei processi di interesse energetico ai fini di conseguire i migliori rendimenti di conversione e di limitare il più possibile gli impatti ambientali. Il Corso prevede una significativa attività di laboratorio con esercitazioni sperimentali su macchine, motori a combustione interna e impianti energetici.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  1. Appunti al corso distribuiti dal docente.
  2. G. Cornetti: “Macchine idrauliche”, “Macchine termiche – Tomo A”, “Macchine termiche - Tomo B” , Ed. Il Capitello, Torino  (parecchie copie del testo sono disponibli presso la Biblioteca del Campus di Savona)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il docente è a disposizione degli studenti in accordo al seguente orario: Lunedi: dalle 10.00 alle 12.00 Mercoledi: dalle 14.30 alle 17.00 Venerdì: dalle 11.00 alle 13.00

Commissione d'esame

MARCO FOSSA (Presidente)

FERRUCCIO PITTALUGA (Presidente)

ANTONELLA PRIARONE

LEZIONI

Modalità didattiche

Grazie alla disponibilità, nel Campus di Savona, di laboratori dedicati a macchine termiche e impianti di conversione energetica, il corso si articola in lezioni frontali in classe opportunamente supportate da attività di laboratorio, quali monitoraggi diretti di macchine e impianti operativi con acquisizione ed elaborazione dati in tempo reale.

INIZIO LEZIONI

Il modulo è collocato nel secondo semestre.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

MACCHINE

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame comprende una prova scritta ed una orale. Lo scritto assume una importanza notevole nell'indirizzare la prova orale e nel condizionare il voto complessivo.  

Modalità di accertamento

La prova scritta, della durata di un'ora, consiste in 5 domande che richiedono risposte a carattere più concettuale e di verifica della preparazione nel suo complesso, che non operativo quale la risoluzione di esercizi.

ALTRE INFORMAZIONI

Propedeuticità :

Fisica Tecnica