CONCETTI E TECNICHE DI BASE DELLA RICERCA SOCIALE. APPLICAZIONE DELLE PRINCIPALI TECNICHE DELLA RICERCA SOCIALE

CONCETTI E TECNICHE DI BASE DELLA RICERCA SOCIALE. APPLICAZIONE DELLE PRINCIPALI TECNICHE DELLA RICERCA SOCIALE

_
iten
Codice
65026
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 1° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha la finalità di formare gli studenti alle strategie, alle tecniche e agli strumenti della ricerca sociale

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Strategie e tipi di ricerca. Il disegno della ricerca e le basi. L’operativizzazione dei concetti. La tipologia e i modelli di relazione tra variabili. Il dibattito sulla misurazione. I metodi di analisi, con particolare riguardo alle utilizzazioni più diffuse nell’ambito dei servizi sociali. Applicazione delle principali tecniche di analisi dei dati. Il campionamento e il questionario. L’intervista. Le tecniche di gruppo. L’etnografia

Modalità didattiche

lezioni frontali, aulaweb

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso ha l’obiettivo di presentare i concetti fondamentali e la logica che caratterizzano la ricerca sociale, con particolare riferimento alla progettazione e realizzazione di un percorso di indagine, alla natura del dato, alla sua costruzione, elaborazione e interpretazione. A livello didattico, il corso è finalizzato a fornire agli studenti un'alfabetizzazione di base alla logica della ricerca, nelle sue diverse fasi ed in relazione ai principali metodi di rilevazione e analisi dei dati utilizzati. Sono presi in esame metodi e tecniche quantitativi e qualitativi, singolarmente e in prospettiva comparata, nonché il loro utilizzo nella realizzazione di inchieste campionarie. Una particolare attenzione è dedicata alla costruzione e all’utilizzo del questionario come strumento di rilevazione dei dati, alle tecniche di rilevazione degli atteggiamenti e all’impiego del campionamento statistico nella ricerca sociale.  Parte del corso è dedicata all’illustrazione e acquisizione delle conoscenze metodologiche e statistiche di base necessarie ad analizzare e interpretare i dati raccolti attraverso le tecniche di rilevazione quantitativa, con specifico riferimento al trattamento statistico e alla rappresentazione dei dati. Al contempo, il corso mira a preparare gli studenti alla realizzazione, somministrazione e analisi degli strumenti qualitativi della ricerca sociale, sia attraverso le diverse tecniche di intervista, sia attraverso le tecniche etnometodologiche. A tal fine il corso combina lezioni in presenza con la partecipazione e il coinvolgimento degli studenti ad attività di ricerca sul campo per  conseguire esperienza pratica nella conduzione delle diverse fasi d’indagine, nell’impostazione delle strategie di ricerca e nella realizzazione e somministrazione degli strumenti propri della ricerca sociale.  Sono, inoltre, previste lezioni di laboratorio per la pratica di elaborazione e analisi dei dati.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

FREQUENTANTI

Palumbo M., Garbarino E., Ricerca sociale: metodo e tecniche, FrancoAngeli, 2006, pp.303 
Inoltre, come libro di lettura: Poli. S., Città vecchia, nuovi anziani. Invecchiamento e postmodernità in una periferia metropolitana, FrancoAngeli, Milano, 2012. 
Altri materiali di lettura possono essere concordati con il docente durante il corso. 

NON FREQUENTANTI


Palumbo M., Garbarino E., Ricerca sociale: metodo e tecniche, FrancoAngeli, 2006, pp.303 
Inoltre, come libro di lettura: Poli. S., Città vecchia, nuovi anziani. Invecchiamento e postmodernità in una periferia metropolitana, FrancoAngeli, Milano, 2012.  
Altri materiali di lettura possono essere concordati con il docente durante il corso. Si consiglia di prendere visione delle slide scaricabili su Aulaweb 
 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Dopo ogni lezione durante il periodo di svolgimento del corso. Da Lunedì a Venerdì, previo appuntamento tramite e-mail, presso il Di.S.For., corso Podestà, 2, piano 3, stanza 3A6, negli altri periodi. Per qualunque problema inerente la didattica: stefano.poli@unige.it Il docente è disponibile per seguire tesi con particolare riferimento ad argomenti legati al tema delle disuguaglianze e della stratificazione sociale (con interesse specifico per la condizione degli anziani), al mercato del lavoro, agli studi organizzativi e agli aspetti teorico-epistemologici legati alla combinazione dei metodi quali-quantitativi nella metodologia della ricerca sociale.

Commissione d'esame

LUISA STAGI (Presidente)

STEFANO POLI (Presidente)

MAURO PALUMBO (Presidente)

ISABEL FANLO CORTES (Presidente)

BEBA MOLINARI

VALERIA SILVIA PANDOLFINI

SEBASTIANO BENASSO

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali, aulaweb

INIZIO LEZIONI

I SEMESTRE dal 19 settembre al 9 dicembre 2016 (12 settimane)
II SEMESTRE dal 1° marzo al 19 maggio 2017 (12 settimane)


 

ESAMI

Modalità d'esame

Modalità di svolgimento dell’esame L’esame mira a valutare l’acquisizione sia dei fondamenti teorico-epistemologici, sia di capacità pratiche, quali l’impostazione di una ricerca e di applicazione delle principali tecniche qualiquantitative. A tal fine, l’esame verrà realizzato in modalità scritta, sia per gli studenti frequentanti sia per quelli non frequentanti, con eventuale integrazione orale qualora richiesta dal docente o dallo studente, al fine di verificare ulteriormente la comprensione e il livello di conoscenza della materia da parte dei candidati. L’esame scritto si comporrà di cinque domande a risposta aperta, di cui quattro sul manuale e una sul libro di lettura, con un’ora di tempo a disposizione. Le domande mireranno a verificare oltre alla conoscenza teorica, la capacità di analisi e interpretazione di dati e informazioni (per esempio, commento di tabelle, riconoscimento dei tipi variabili, corretta formulazione di item e domande, operativizzazione dei concetti, costruzione di indicatori e indici).

Modalità di accertamento

L’esame scritto si comporrà di cinque domande a risposta aperta, di cui quattro sul manuale e una sul libro di lettura, con un’ora di tempo a disposizione. Le domande mireranno a verificare oltre alla conoscenza teorica, la capacità di analisi e interpretazione di dati e informazioni (per esempio, commento di tabelle, riconoscimento dei tipi variabili, corretta formulazione di item e domande, operativizzazione dei concetti, costruzione di indicatori e indici).

ALTRE INFORMAZIONI

Si invitano tutti gli studenti a consultare periodicamente la pagina di questo insegnamento sul portale dell’e-learning AulaWeb (raggiungibile dal sito di Ateneo o all’indirizzo: http://www.aulaweb.unige.it/). Tutte le informazioni e i materiali relativi a questo insegnamento sono pubblicate esclusivamente in tale sito.