FONDAMENTI DI URBANISTICA

FONDAMENTI DI URBANISTICA

_
iten
Codice
81064
ANNO ACCADEMICO
2016/2017
CFU
6 cfu al 2° anno di 8694 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA (L-17) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/20
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ARCHITETTURA )
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione B

PRESENTAZIONE

Il corso intende fornire elementi di conoscenza della città occidentale, con particolare attenzione alla città europea del XX secolo, letta e interpretata attraverso le principali teorie urbanistiche in rapporto con l'evoluzione della dottrina e degli strumenti di pianificazione e progettazione spaziale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso è finalizzato ad acquisire coscienza dei processi di trasformazione che interessano la città e il territorio e dei metodi per analizzarli e governarli messi a punto dalla disciplina. L’insegnamento fornisce le conoscenze di base in merito alla teoria e alla pratica urbanistica nonché alle competenze e ai saperi dell’architetto urbanista e introduce alla lettura e all’interpretazione della città contemporanea.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

Rileggendo la tradizione nei suoi nessi con le tecniche e le pratiche, l'obiettivo del corso è quello di fare acquisire consapevolezza critica dei processi di formazione, sviluppo e trasformazione della città moderna e contemporanea in vista di successivi interventi di modificazione. 

Lo studente, in particolare, dovrà:

  • acquisire conoscenza delle principali teorie urbanistiche che nel corso del tempo hanno concorso alla formazione e codificazione di un sapere pratico;

  • acquisire capacità di interpretazione dei processi di formazione e trasformazione della città in relazione al mutare delle condizioni sociali, economiche e tecnologiche;

  • acquisire conoscenza dei principali strumenti di controllo e regolazione dello spazio, e dei relativi linguaggi formali.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, esercitazioni, sopralluoghi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso traccia un possibile itinerario nella storia e nella cultura della città occidentale, che ha una premessa ideale nella polis greca e nella civitas romana e una conclusione nello sprawl di Los Angeles, estremo simbolico del “tramonto dell'occidente”. La città europea del XIX e XX secolo costituisce il nucleo di questo itinerario.

Il corso di articola in due parti:

  • Nella prima parte si affrontano alcune teorie urbanistiche e il loro progressivo consolidarsi in elementi di dottrina, anche attraverso il ricorso di alcuni piani e progetti urbani esemplari.

  • Nella seconda parte si affronta, con riferimento specifico al caso italiano, il processo di codificazione legislativa, nazionale e regionale, e l'affinamento degli strumenti di controllo e regolazione dello spazio: zonizzazione, parametri, indici, standard quantitativi e prestazionali.

Il corso prevede un'esercitazione svolta in gruppi di massimo 3 persone, su una porzione di territorio urbano, concordata con il docente. Scopo dell'esercitazione è quello di mettere alla prova dei fatti, su un caso studio, teorie e dottrine oggetto delle lezioni teoriche. L'esercitazione consiste in una lettura del contesto (volta a riconoscere gli elementi di immagine della città) e in una successiva valutazione dei piani che sul quel territorio hanno agito, tutelandolo e/o modificandolo.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Oltre alle slides delle lezioni si consigliano i seguenti testi.

Per un inquadramento delle principali teorie urbanistiche:

F. Choay, Utopia o realtà, Einaudi, Torino, 2000 (ed. or. 1965).

B. Secchi, La città del XX secolo, Roma-Bari, Laterza, 2005.

Per una ricostruzione delle vicende dell'urbanistica italiana del secondo dopoguerra:

V. De Lucia, Se questa e una città, Donzelli, Roma, 2009 (ed. or. 1989).

Per un quadro delle principali tecniche urbanistiche:

P. Gabellini, Tecniche urbanistiche, Carocci, Roma, 2001 (in particolare la seconda parte “Gli strumenti”).

Per una lettura del contesto urbano (ai fini della prima parte dell'esercitazione):

G. Cullen, Paesaggio urbano. Morfologia e progettazione, Calderini, Bologna, 1976.

K. Lynch, L'immagine della città, Marsilio, Venezia 2006 (ed. or. 1964).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Venerdì ore 16,30 - 18,30 previo appuntamento per email [and.vergano@gmail.com].

Commissione d'esame

ANDREA VERGANO (Presidente)

GIAMPIERO LOMBARDINI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, esercitazioni, sopralluoghi.

INIZIO LEZIONI

Presentazione: giovedì 29 settembre 2016

Inizio lezioni: venerdì 30 settembre 2016

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale. L'esame verte sugli argomenti trattati a lezione e sull'esercitazione.

Modalità di accertamento

Esame orale